Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Le noccioline sono buone per il diabete?

Le arachidi sono comuni nella dieta americana media sotto forma di burro di arachidi, barrette di cioccolato e arachidi tostate e salate. Ma come possono mangiare le arachidi influenzare le persone con diabete?

Le persone con diabete devono considerare attentamente la loro dieta. Di conseguenza, molti di quelli con la malattia si chiedono se le arachidi vanno bene per mangiare.

Questo articolo esplora alcune cose che le persone con diabete dovrebbero essere a conoscenza prima di prendere la decisione di mangiare noccioline.

Le noci sono buone per le persone con diabete?

[Arachidi non salate per il diabete]

Ci sono molte prove che suggeriscono che le noci, nel complesso, fanno bene alla salute. Secondo uno studio pubblicato in, noci e arachidi sono pieni di sostanze nutritive. Sono spesso anche ricchi di sostanze salutari come:

  • grassi salutari
  • proteine ​​vegetali
  • fibra
  • minerali
  • antiossidanti

Gli studi hanno collegato mangiando noci a un minor rischio di alcune malattie cardiache e calcoli biliari. Possono anche aiutare con ipertensione, colesterolo e infiammazione.

Mentre i dadi sono ricchi di grassi e calorie, la ricerca suggerisce che possono anche aiutare con la perdita di peso. Da questo punto di vista, sono un’opzione molto più sana di altri snack, come un sacchetto di patatine. Ci sono anche altri fattori da considerare, in particolare con le arachidi.

Indice glicemico di arachidi

L’indice glicemico (GI) viene utilizzato per valutare gli alimenti in base a quanto lenti o veloci causano un aumento della glicemia. Gli alimenti più bassi sulla scala GI tendono ad essere convertiti allo zucchero lentamente e in modo costante. Gli alimenti ad alto indice glicemico rilasciano rapidamente il glucosio nel sangue.

Le persone con diabete di solito sono più consapevoli di questi numeri. Possono informare la persona se e quando hanno bisogno di assumere insulina, e cosa e quando possono mangiare.

La scala GI va da 0 a 100. Qualcosa con un punteggio di 0 sarebbe qualsiasi cosa che non ha alcun effetto sullo zucchero nel sangue, come l’acqua. Un punteggio di 100 è glucosio puro.

L’altra misura comune è il carico glicemico, che segnala l’impatto del cibo sullo zucchero nel sangue dopo che è stato completamente digerito. Gli alimenti con un carico glicemico uguale o inferiore a 10 sono considerati alimenti a basso impatto.

Secondo la Harvard Medical School, le arachidi hanno un numero GI di 13. Questo numero è molto basso e significa che le arachidi possono causare meno picchi di zucchero nel sangue rispetto a molti altri alimenti.

Le arachidi hanno anche un carico glicemico pari a 1, il che significa che, una volta digerite completamente, non aggiungono molto zucchero al sangue. Ciò significa che le noccioline sarebbero considerate un buon spuntino per le persone con diabete.

Le arachidi sono salutari per le persone con diabete?

È interessante sapere che le noccioline non sono realmente pazzesche. Sono legumi che hanno proprietà sorprendentemente simili alle noci. A differenza delle noci, le arachidi hanno un gusto completamente diverso e devono essere tostate per essere veramente commestibili.

In una recensione, i ricercatori hanno notato che le arachidi erano davvero un alimento ricco di sostanze nutritive. Avevano un alto contenuto di grassi e proteine ​​e erano una buona fonte di vitamine del gruppo B, fosforo, magnesio e vitamina C.

Dato che le arachidi hanno poco effetto sullo zucchero nel sangue, sembrerebbe che le persone con diabete potrebbero mangiarle con moderazione.

Le arachidi hanno una maggiore concentrazione di acidi grassi omega-6 rispetto ad altre noci. Questo può essere motivo di preoccupazione, poiché alcune persone credono che gli oli omega-6 possano contribuire all’infiammazione nel corpo. Nel tempo, questa risposta pro-infiammatoria può peggiorare i sintomi del diabete.

[I pazienti diabetici controllano il glucosio]

Altre ricerche indicano che i grassi omega-6 possono effettivamente ridurre il rischio di diabete di tipo 2. Uno studio recente ha rilevato che le persone con concentrazioni più elevate di grassi omega-6 nel sangue avevano un rischio più basso di sviluppare il diabete di tipo 2. Questo studio è stato condotto su uomini che non avevano già il diabete e sono necessari ulteriori test per scoprire il ruolo esatto dei grassi omega-6 nel diabete.

Sembra che i grassi omega-6 debbano essere adeguatamente bilanciati con grassi sani omega-3 per evitare l’infiammazione. Se le arachidi vengono consumate regolarmente, dovrebbero anche essere bilanciate con cibi ricchi di grassi omega-3.

Il contenuto di sale è un’altra cosa da prendere in considerazione, poiché le persone con diabete sono a rischio di ipertensione. Le arachidi tostate e salate acquistate in negozio sono generalmente caricate con sodio e possono contenere altri esaltatori di sapidità, come lo zucchero.

Uno studio pubblicato in, ha scoperto che le persone con diabete che avevano le arachidi aggiunto ai loro piani di dieta miglioravano il numero di sostanze nutritive che stavano ottenendo. Hanno anche aiutato a gestire il peso e alcuni grassi nel sangue.

Dopo aver esaminato le prove, le arachidi sembrano essere un’opzione molto migliore di molti altri snack acquistati in negozio o altamente elaborati.

Peanuts e il cuore

Secondo l’American Heart Association, le persone con diabete hanno un rischio più elevato di sviluppare malattie cardiache.

Il diabete è spesso associato a pressione alta, livelli elevati di colesterolo, obesità e mancanza di attività fisica. Questi sono tutti fattori di rischio diretti per le malattie cardiovascolari. Per questo motivo, gli alimenti che proteggono il cuore possono essere utili per chiunque abbia il diabete.

[Beneficio del cuore di arachidi del diabete]

Recenti ricerche hanno scoperto che delle oltre 200.000 persone studiate, chiunque mangiava regolarmente noccioline e altre noci era molto meno probabile che fosse morto per qualsiasi causa, ma in particolare per le malattie cardiache. Questo suggerisce che anche se le arachidi non sono realmente noci, sono simili in nutrizione e benefici per la salute.

È importante sottolineare che lo studio ha esaminato persone di razze, redditi e background diversi. Ciò rende la ricerca ancora più utile, poiché questi sono tutti fattori che possono influenzare la salute.

Lo studio era tuttavia solo uno studio di osservazione. La gente non può presumere che le noccioline fossero l’unica cosa che stava proteggendo il cuore. Ma potrebbe esserci un collegamento.

Burro di arachidi e diabete

Le arachidi possono avere qualche beneficio per il diabete, ma questo non è lo stesso che dire che il burro di arachidi ha benefici.

Molti burri di arachidi commerciali hanno grassi, zuccheri e oli aggiuntivi aggiunti per ottenere il gusto e la consistenza più amati dalle persone. I grassi aggiunti sono generalmente grassi trans o grassi saturi, che sono più infiammatori e meno salutari per il cuore. Lo zucchero aggiunto non è buono neanche per le persone con diabete.

Se una persona diabetica vuole mangiare burro di arachidi, dovrebbe essere un burro di arachidi completamente naturale che contiene solo noccioline e solo un po ‘di sale, se presente.

Altre precauzioni per arachidi e diabete

Mentre le arachidi possono essere una grande aggiunta alla dieta di molti con il diabete, è importante capire alcune precauzioni prima di aggiungerle regolarmente alla dieta.

Le arachidi possono causare allergie e possono verificarsi reazioni allergiche potenzialmente letali. È importante che le persone siano certe di non essere allergiche alle nocciole prima di aggiungere arachidi alla loro dieta.

[Arachidi salate]

Anche l’aumento di sodio delle arachidi acquistate nei negozi è motivo di preoccupazione. L’opzione migliore è quella di comprare noccioline non salate o noccioline non tostate e arrostirle a casa, aggiungendo solo un po ‘di condimento a piacere.

Mangiare un sacco di arachidi può anche aggiungere molte calorie alla dieta, motivo per cui il controllo delle porzioni è molto importante.

Un’altra preoccupazione è che la muffa che è spesso presente sulle arachidi produce una tossina chiamata aflatossina, che è accettabile negli Stati Uniti, a vari livelli. Qualsiasi persona con diabete che abbia una disfunzione epatica o un cancro dovrebbe limitare la sua esposizione alle aflatossine.

Alcuni prodotti sul mercato, come PB2, sono prodotti dopo che tutti gli oli e grassi sono stati rimossi dalle arachidi per fare una polvere secca e lo zucchero è stato aggiunto. È improbabile che questi prodotti altamente trasformati diano gli stessi benefici per la salute delle noccioline intere.

Tutto sommato, molte persone ritengono che l’aggiunta di una piccola manciata di arachidi alla dieta ogni giorno può essere un ottimo modo per controllare l’appetito mantenendo stabile la glicemia tra i pasti.

La ricerca attuale sostiene l’idea che le arachidi siano buone e sicure per le persone con diabete. Tuttavia, altri dadi adeguati sono ancora più vantaggiosi. Le mandorle contengono il doppio della fibra, più calcio, più ferro e una volta e mezzo più vitamina E delle arachidi. Mangiare una varietà di noci, come mandorle e noci, insieme con le arachidi, è in grado di fornire la migliore varietà di nutrienti, grassi omega-3, fibre e benefici per la salute.

Like this post? Please share to your friends: