Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le persone con diabete possono mangiare l’anguria?

Come tutti i frutti, l’anguria contiene molto zucchero naturale. Mentre il cocomero è di solito sicuro per chi ha il diabete da mangiare come parte della propria dieta, quanto e quanto spesso possono farlo dipende da diversi fattori.

Le persone con diabete sono consapevoli della necessità di educarsi sui giusti tipi di alimenti da mangiare per mantenere livelli stabili di zucchero nel sangue.

È consigliabile assumere una dieta ricca di frutta e verdura, ma la frutta contiene zuccheri naturali e quindi può essere fonte di confusione calcolare quanto può mangiare una persona diabetica.

L’American Diabetes Association raccomanda che “non esiste un’unica distribuzione dietetica ideale delle calorie tra carboidrati, grassi e proteine ​​per le persone con diabete, la distribuzione dei macronutrienti deve essere individualizzata tenendo a mente gli obiettivi calorici e metabolici totali”.

Non esiste una semplice risposta “sì” o “no” sul fatto che i frutti, come l’anguria, siano salutari per le persone che hanno il diabete. In questo articolo, esaminiamo i benefici nutrizionali e salutistici dell’anguria, nonché altri fattori che una persona diabetica dovrebbe prendere in considerazione.

Benefici alla salute

L’anguria è un frutto rinfrescante e succoso ed è una scelta alimentare salutare comune in estate. Ma cosa contiene?

donna che gode mangiando un pezzo di anguria

L’anguria è un’ottima fonte di vitamine e minerali, tra cui:

  • vitamina A
  • vitamina C
  • potassio
  • magnesio
  • vitamina B1 e B6
  • fibra
  • ferro
  • calcio
  • licopene

La vitamina A aiuta a mantenere il cuore, i reni e i polmoni funzionando correttamente. Supporta anche la vista e la salute degli occhi. Una porzione da 280 g di anguria fornisce il 31% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina A.

La vitamina C è un potente antiossidante e promuove un sistema immunitario sano. Un buon sistema immunitario può ridurre il raffreddore e le infezioni e può aiutare a prevenire certi tipi di cancro. Una porzione da 280 g di anguria fornisce il 37% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C.

Una dieta ricca di fibre manterrà il sistema digestivo ben funzionante e aiuterà anche il corpo a scovare le tossine. La frutta è spesso ricca di fibre benefiche.

L’anguria contiene oltre il 90% di acqua, il che significa che è un’ottima scelta per l’idratazione. Inoltre, il magnesio e il potassio possono migliorare la circolazione sanguigna e favorire la funzionalità renale. Una porzione di anguria contiene circa 170 milligrammi (mg) di potassio.

L’anguria contiene anche un amminoacido non essenziale chiamato citrullina, che può aiutare a prevenire l’ipertensione. Una dieta che include regolarmente l’anguria o l’estratto di anguria è pensata per fermare l’ipertensione dal peggioramento nel tempo.

Anguria e indice glicemico

Due cocomeri a fette aperte

L’indice glicemico (GI) è una misura di quanto velocemente lo zucchero dal cibo entra nel flusso sanguigno. Più questo avviene, più è probabile che i livelli di zucchero nel sangue di una persona aumentino o diminuiscano rapidamente.

Gli alimenti hanno un numero o GI tra 1 e 100. Più alto è il numero, più velocemente lo zucchero entra nel flusso sanguigno.

L’anguria ha un IG di 72 per 100 g di porzione. Qualsiasi prodotto alimentare con un GI di 70 o più è considerato alto. Per questo motivo, le persone con diabete dovrebbero considerare attentamente quanta anguria consumano.

Inoltre, le persone che hanno il diabete dovrebbero provare a mangiarlo con un grasso o una proteina sana, come noci o semi. Questa combinazione può aiutare a mantenerli pieni per più tempo e ridurre l’impatto sui livelli di zucchero nel sangue.

Altri buoni frutti per il diabete

Una persona diabetica dovrebbe provare a seguire una dieta equilibrata e salutare contenente almeno 5 porzioni di frutta e verdura. Poiché lo zucchero nella frutta è presente in natura, le persone con diabete non hanno bisogno di monitorarlo così strettamente come gli zuccheri aggiunti.

Tuttavia, è ancora importante essere consapevoli di quanto zucchero e carboidrati sono nei frutti che vengono mangiati. Allo stesso modo, si raccomanda di non mangiare troppa frutta, per evitare di causare picchi di zucchero nel sangue.

È consigliabile scegliere frutta con bassi livelli di zucchero e carboidrati e fare attenzione a consumare liquidi zuccherini, come succhi di frutta e frullati.

Come regola generale, i frutti con un contenuto di carboidrati inferiore hanno un IG inferiore, quindi una persona con diabete può mangiare di più.

I frutti con un basso indice glicemico includono:

  • prugne – GI 24
  • pompelmi – GI 25
  • pesche – GI 28
  • albicocche – GI 34
  • pere -GI 37

prospettiva

L’anguria può fornire molti benefici alla salute per una persona diabetica, purché sia ​​consumata con moderazione e l’attenzione sia rivolta agli altri alimenti che vengono consumati insieme ad esso.

Parlare con un medico può aiutare a determinare quanto zucchero una persona sta mangiando nella sua dieta e quanto dovrebbe mangiare e quali cibi sono più adatti a una dieta diabetica.

Like this post? Please share to your friends: