Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le persone diabetiche possono mangiare zucchero di cocco?

Al fine di gestire la loro condizione, le persone con diabete devono monitorare l’assunzione di zucchero. Un buon modo per farlo potrebbe essere scegliendo un’opzione di dolcificante naturale. Una delle scelte più popolari è lo zucchero di palma da cocco.

In questo articolo, osserviamo l’effetto dello zucchero di palma da cocco sui livelli di zucchero nel sangue (glucosio) e se può essere salutare per le persone con diabete.

Cos’è il diabete?

[zucchero di palma da cocco]

Le persone con diabete hanno corpi che non producono abbastanza insulina o usano correttamente l’insulina.

L’insulina è l’ormone necessario per aiutare il corpo a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue. I livelli di zucchero nel sangue sono una misura della quantità di zucchero nel sangue.

La maggior parte degli alimenti contiene zucchero. Il corpo immagazzina lo zucchero e lo trasporta attraverso il flusso sanguigno verso le cellule, che lo usano come energia.

Quando l’insulina non funziona correttamente, lo zucchero non può entrare nelle cellule e non è in grado di produrre tanta energia. Quando le cellule del corpo non riescono a processare lo zucchero, si verifica il diabete.

Cos’è lo zucchero di palma da cocco?

Lo zucchero di palma da cocco è ottenuto dalla linfa della palma da cocco. Lo zucchero viene estratto dal palmo riscaldandolo finché l’umidità evapora. Dopo la lavorazione, lo zucchero ha un colore caramello e sa di zucchero di canna, rendendolo una sostituzione facile in qualsiasi ricetta.

Lo zucchero di palma da cocco è considerato un’opzione più salutare per le persone con diabete perché contiene fruttosio meno puro rispetto ad altri dolcificanti.

Il tubo digerente non assorbe il fruttosio come fa altri zuccheri, il che significa che l’eccesso di fruttosio trova la sua strada verso il fegato. Troppo fruttosio nel fegato può portare a una serie di problemi metabolici, incluso il diabete di tipo 2.

Le persone diabetiche possono mangiare zucchero di cocco?

Mentre l’American Diabetes Association (ADA) trova lo zucchero di palma da cocco come sostituto dello zucchero accettabile, non sembra approvare il suo uso.

Zucchero di palma da cocco e indice glicemico

Alcune persone credono che lo zucchero di palma da cocco sia più sano perché è inferiore all’indice glicemico (GI).

Le persone con diabete sono incoraggiate a consumare cibi a basso indice glicemico perché non aumentano i livelli di zucchero nel sangue tanto quanto gli alimenti con un alto livello glicemico. Qualsiasi valore GI di 55 o meno è considerato basso e qualsiasi valore superiore a 70 è alto sul GI.

Sia il miele che lo zucchero di canna hanno IG di circa 50, mentre il GI dello zucchero di palma da cocco, come riportato dal Food and Nutrition Research Institute delle Filippine, è 35.

Tuttavia, l’Università di Sydney ha misurato il GI dello zucchero di palma da cocco a 54. Sulla base della sua composizione chimica, si ritiene che questo sia il valore più probabile. Nonostante la differenza di opinione, lo zucchero di palma da cocco è ancora considerato un alimento a basso indice glicemico.

Problemi con la visione di GI

[coppia di anziani che cucina a casa]

Negli Stati Uniti, non esiste un sistema di classificazione GI ufficiale. La nota ADA, tuttavia, che i numeri GI per alimenti specifici differiscono in base alla loro fonte, e questo probabilmente si applicherebbe allo zucchero di palma da cocco.

Secondo il Joslin Diabetes Center, il GI non è la migliore linea guida per ciò che accade ai livelli di zucchero nel sangue dopo aver mangiato.

Ci sono molti fattori che influenzano il processo, tra cui:

  • l’individuo
  • il contenuto del cibo
  • come viene preparato il cibo
  • quali altri alimenti sono consumati
  • il tasso di digestione

Pertanto, l’ADA consiglia alle persone di trattare lo zucchero di palma da cocco come farebbero con qualsiasi altro dolcificante, compreso lo zucchero di canna puro. È anche importante includere il numero di calorie e carboidrati che contiene quando si pianificano i pasti.

Le persone dovrebbero sempre controllare le etichette nutrizionali sullo zucchero di cocco. Ciò è dovuto al fatto che lo zucchero di palma di cocco può contenere altri ingredienti, compreso lo zucchero di canna, il che significa che il suo IG sarà molto più alto di quello osservato in un sistema di classificazione.

Lo zucchero di palma contiene inulina

L’inulina è una fibra prebiotica fermentabile, benefica per i batteri intestinali che può aiutare a controllare i livelli di zucchero nei diabetici di tipo 2.

Almeno uno studio di ricerca rileva che lo zucchero di palma di cocco contiene quantità significative di inulina.

Uno studio del 2016 ha scoperto che i carboidrati fermentabili potrebbero aiutare a migliorare la sensibilità all’insulina. Possono anche avere effetti metabolici unici per coloro che sono ad alto rischio di diabete.

Benefici per le donne con diabete di tipo 2

Un altro studio rivela che l’inulina fornisce alcuni benefici per le donne con diabete di tipo 2, incluso il controllo glicemico del sangue e lo stato antiossidante. Gli antiossidanti proteggono il corpo da malattie e danni.

Sono necessarie ulteriori ricerche per identificare e comprendere ulteriormente questi risultati per estendersi ad altre popolazioni con diabete di tipo 2.

Valore nutrizionale dello zucchero di palma da cocco

Lo zucchero di palma da cocco contiene lo stesso numero di calorie e carboidrati dello zucchero di canna normale.

Inoltre, lo zucchero di palma da cocco e lo zucchero di canna contengono entrambi:

  • fruttosio, che è un monosaccaride o zucchero singolo
  • glucosio, che è un monosaccaride
  • saccarosio, che è un disaccaride composto da due zuccheri: mezzo fruttosio, metà glucosio

Tuttavia, la percentuale di questi zuccheri è diversa nello zucchero di canna e nello zucchero di palma.

Contenuto di fruttosio

Lo zucchero di palma e lo zucchero di canna contengono quasi la stessa quantità di fruttosio, ma lo zucchero di canna contiene più puro fruttosio, che può causare problemi alle persone con diabete.

Spesso indicati come “zuccheri semplici”, saccarosio, fruttosio e glucosio sono anche carboidrati essenziali.

Il saccarosio è lo zucchero che è comune in molti alimenti. È un composto naturale e dà energia vitale al corpo ma può essere dannoso in grandi quantità. Gli edulcoranti aggiunti che si trovano negli alimenti trasformati, nei dessert e nelle bevande contengono il maggior saccarosio.

Quando il saccarosio viene riscaldato, si rompe per formare fruttosio e glucosio.

[selezione di frutta su un tavolo di legno]

Alti livelli di fruttosio si trovano in:

  • frutta
  • nettare di agave o sciroppo
  • sciroppo di mais ad alto fruttosio
  • alimenti con zuccheri aggiunti

Alti livelli di glucosio si trovano in:

  • destrosio, noto anche come zucchero d’uva o zucchero di mais
  • alcuni frutti
  • amidi, come pane, cereali e pasta
  • alimenti con zuccheri aggiunti

Altri nutrienti trovati nello zucchero di palma da cocco

Lo zucchero di palma da cocco può essere considerato un’opzione migliore, in quanto ha un valore nutritivo maggiore rispetto ad altri zuccheri.

A differenza dello zucchero di canna, contiene:

  • ferro
  • calcio
  • magnesio
  • potassio
  • altri minerali importanti

Tuttavia, le persone dovrebbero tenere a mente che lo zucchero di canna contiene piccole quantità di questi nutrienti. La maggior parte delle persone consuma solo un paio di cucchiaini di zucchero di palma da cocco alla volta, che in realtà contiene meno del 2 per cento di tutti i nutrienti.

Gli alimenti integrali salutari forniranno drasticamente più di questi stessi nutrienti per un minor numero di calorie.

Conclusione

Non c’è abbastanza ricerca sufficiente per sostenere richieste di zucchero di palma da cocco è più salutare, migliore o diverso da qualsiasi altro zucchero per glicemia.

Mentre lo zucchero di cocco contiene inulina, potrebbe non contenere abbastanza per influenzare significativamente i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, lo zucchero di palma da cocco è altrettanto alto di calorie rispetto allo zucchero di canna normale.

Lo zucchero di palma da cocco sembra essere leggermente più utile dello zucchero normale, ma è comunque meglio consumato con moderazione. Pertanto, gli individui con diabete di tipo 2 dovrebbero trattarlo allo stesso modo degli altri zuccheri e usarlo con parsimonia, poiché potrebbe ancora aumentare i livelli di glucosio nel sangue, nonostante il suo GI probabilmente inferiore.

Like this post? Please share to your friends: