Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le verdure di belladonna peggiorano l’artrite?

Frutta e verdura della famiglia delle belladime sono alimenti base per molte persone. Le Ombrette sono alimenti nutrienti e salutari e l’idea che causino infiammazione non è supportata da prove.

Gli alimenti Nightshade contengono solanina, una sostanza chimica che alcune persone ritengono possa aggravare il dolore o l’infiammazione da artrite. La Arthritis Foundation afferma che questo non è vero. Tuttavia, se una persona avverte che determinati alimenti innescano i loro sintomi di artrite, inclusi i nightshades, dovrebbero evitare questi alimenti.

In questo articolo, discutiamo gli effetti che le verdure di belladonna potrebbero avere sui sintomi di infiammazione e artrite, i benefici per la salute di nightshades e quali altri alimenti possono avere effetti anti-infiammatori.

Cosa sono le verdure di belladonna?

Verdure Nightshade tra cui peperone, pomodori e melanzane.

Le verdure Nightshade fanno parte della famiglia delle piante. Alcune specie sono tossiche, compresa la pianta belladonna, che è anche chiamata belladonna. Altre specie sono comunemente coltivate e mangiate dagli esseri umani.

Le verdure di belladonna comuni che mangiamo includono:

  • patate bianche
  • pomodori
  • melanzana
  • peperoni
  • peperoncino di Cayenna
  • paprica

Nightshades contengono un alcaloide chiamato solanina, che è tossico in alte concentrazioni.

La solanina si trova in tracce di patate e normalmente è sicura, anche se i gambi fogliari della pianta di patate e delle patate verdi sono tossici e l’avvelenamento da solanina è stato segnalato dal consumo di patate verdi.

Le verdure delle solanacee causano infiammazione?

Alcune persone credono che la solanina contenuta nelle verdure del nightshade possa causare infiammazioni o peggiorare l’infiammazione legata all’artrite.

Mentre alcune persone possono riferire un peggioramento dei sintomi quando si mangiano i tendini che contengono solanina, non vi è alcuna ricerca per sostenere che la solanina abbia un effetto diretto sull’infiammazione o sul dolore da artrite. Invece, questi sintomi possono essere causati o correlati a una sensibilità alimentare alla famiglia della belladonna.

Uno studio del 2010 suggerisce che mangiare patate viola o gialle potrebbe, di fatto, ridurre l’infiammazione e il danno al DNA. Queste specie contengono alti livelli di antiossidanti, tra cui i carotenoidi, che gli autori suggeriscono potrebbero prevenire il danno cellulare.

Nonostante ciò, se una persona crede di avere un’intolleranza alimentare o un’allergia alimentare a una notte, può rimuoverli dalla loro dieta e prendere nota degli effetti che questo ha sui loro sintomi.

Se una persona desidera eliminare i nightshades dalla dieta, può sostituirli con altre verdure non-nightshade, come ad esempio:

  • patate dolci
  • patate
  • cavolfiore
  • funghi

Benefici per la salute di nightshades

Patate bianche in ciotola di legno.

Alcune verdure di belladonna possono essere ottime fonti di nutrienti, tra cui vitamine, proteine ​​e fibre.

Mangiare una dieta varia ricca di vitamine e minerali può avere un potente effetto sulla salute di una persona e migliorare i sintomi di condizioni croniche, come l’artrite reumatoide.

I nightshades nutrienti includono quanto segue:

Melanzana

La melanzana è un ingrediente utilizzato in molte diete, tra cui la dieta mediterranea ed è presente nella maggior parte dei negozi di alimentari.

La melanzana è una buona fonte di fibre, potassio e vitamina B-1, B-6 e K.

Pomodori

I pomodori sono un’ottima fonte di vitamine e minerali, tra cui biotina, potassio, ferro e zinco. Inoltre contengono il licopene antiossidante, che può migliorare l’infiammazione.

Patate

Le patate viola, bianche e gialle offrono tutti un valore nutrizionale che include fibre, vitamina C e vitamina B-6.

Peperoni

I peperoni sono grandi fonti di vitamina A e C, potassio e acido folico.

Cibi anti-infiammatori

Secondo la Arthritis Foundation, non esiste una dieta specifica che una persona con artrite reumatoide dovrebbe seguire, ma ci sono alcuni alimenti che possono aiutare a controllare l’infiammazione. Molti di questi alimenti si trovano nella dieta mediterranea.

Gli alimenti anti-infiammatori raccomandati dalla Fondazione per l’artrite includono:

  • Pesci oleosi: hanno un alto contenuto di omega 3 che può ridurre l’infiammazione. Buone fonti includono salmone, tonno e acciughe.
  • Frutta e verdura colorate: ad esempio mirtilli, ciliegie, cavoli e broccoli che sono ricchi di antiossidanti per supportare il sistema immunitario.
  • Noci e semi: questi includono noci, pinoli e mandorle con grassi monoinsaturi, che possono aiutare con l’infiammazione. L’olio d’oliva può avere un effetto simile.
  • Fagioli: gli esempi sono fagioli neri, fagioli borlotti e fagioli renali, che contengono composti anti-infiammatori e antiossidanti.

Incorporare questi alimenti in ricette e pasti quotidiani è facile con una vasta gamma di ricette disponibili online e nei libri di cucina.

Sono allergico alle verdure di belladonna?

donna che tossisce

Una persona può essere allergica a una o più verdure di belladonna se sperimentano i seguenti sintomi poco dopo averle mangiate:

  • orticaria o un’eruzione cutanea
  • mancanza di respiro
  • dispnea
  • tosse
  • senso di oppressione alla gola
  • pelle pallida
  • anafilassi

Anafilassi è una reazione pericolosa per la vita e un’emergenza medica.

Se una persona manifesta una reazione allergica grave come l’anafilassi dopo aver mangiato qualsiasi cibo, deve cercare assistenza medica di emergenza e usare un EpiPen, se disponibile.

prospettiva

Le verdure Nightshade sono eccellenti fonti di nutrimento e nessuna ricerca fino ad oggi le ha collegate specificamente all’aumentata infiammazione o ad altri sintomi di artrite.

Tuttavia, ci sono alcune persone con sensibilità o allergie alimentari che coinvolgono la famiglia della belladonna. Eliminare questi alimenti può aiutare coloro che hanno una sensibilità a trovare sollievo dai loro sintomi.

Una persona dovrebbe parlare con un dietista se è preoccupata per gli effetti di un determinato alimento sulla sua salute.

Like this post? Please share to your friends: