Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Leptospirosi: cosa devi sapere

La leptospirosi è un’infezione batterica relativamente rara che colpisce persone e animali. Può passare dagli animali agli esseri umani quando una rottura non cicatrizzata della pelle è esposta all’acqua o al terreno contaminato dall’urina animale.

La leptospirosi è causata da un ceppo del batterio e può progredire in condizioni potenzialmente fatali come la malattia di Weil o la meningite.

La condizione non viene solitamente trasmessa tra le persone.

I batteri possono entrare nel corpo attraverso la pelle rotta, gli occhi o le mucose. Gli animali che trasmettono l’infezione agli umani includono ratti, puzzole, opossum, volpi e procioni.

La leptospirosi è più comune nelle aree tropicali, dove colpisce 10 o più persone ogni 100.000. Nei climi temperati, l’incidenza è stimata tra 0,1 e 1 per 100.000. In un’epidemia, può interessare 100 o più su 100.000.

Le persone che viaggiano in aree tropicali hanno un maggiore rischio di esposizione.

Trattamento

[febbre]

Per i casi lievi, il medico può prescrivere antibiotici, come la tetraciclina o la penicillina.

I pazienti con leptospirosi grave dovranno essere ospedalizzati e somministrati antibiotici per via endovenosa.

A seconda di quali organi sono interessati, il paziente può aver bisogno di un ventilatore per assistere nella respirazione o nella dialisi, se i reni sono interessati.

I fluidi per via endovenosa possono fornire idratazione e nutrienti essenziali.

Le degenze ospedaliere possono variare da poche settimane a diversi mesi, principalmente a seconda di come il paziente risponde al trattamento antibiotico e di quanto gravemente i suoi organi siano colpiti o danneggiati.

Durante la gravidanza, è possibile che la leptospirosi colpisca il feto, quindi una donna che ha l’infezione durante la gravidanza dovrà essere ricoverata in ospedale per il monitoraggio.

Sintomi

I segni e i sintomi della leptospirosi di solito compaiono improvvisamente, circa 5 a 14 giorni dopo l’infezione, ma il periodo di incubazione può variare da 2 a 30 giorni.

Segni e sintomi di lieve leptospirosi includono:

  • brividi
  • tosse
  • diarrea
  • mal di testa che possono iniziare improvvisamente
  • febbre alta
  • dolore muscolare, in particolare lombari e polpacci
  • nausea
  • scarso appetito
  • occhi rossi e irritati
  • dolore alla pelle

Il paziente di solito recupera entro una settimana senza trattamento, ma una piccola percentuale andrà a sviluppare una grave leptospirosi.

Segni e sintomi di grave leptospirosi appariranno pochi giorni dopo la scomparsa dei sintomi lievi di leptospirosi.

Dipendono da quali organi vitali sono stati colpiti.

Se il cuore, il fegato e i reni sono colpiti, la persona sperimenterà:

  • fatica
  • battito cardiaco irregolare, spesso veloce
  • dolori muscolari
  • nausea
  • epistassi
  • dolore al petto
  • ansimante
  • scarso appetito
  • gonfiore delle mani, dei piedi o delle caviglie
  • perdita di peso inspiegabile
  • ittero, visto in un ingiallimento del bianco degli occhi, della lingua e della pelle

Senza trattamento, questo può portare a insufficienza renale pericolosa per la vita.

Se il cervello è colpito, si possono sviluppare meningite, encefalite o entrambi.

La meningite è un’infezione dello strato esterno del cervello, mentre l’encefalite si riferisce all’infezione del tessuto cerebrale. Entrambe le condizioni hanno segni e sintomi simili.

Questi possono includere:

  • un rash cutaneo a chiazze, che non cambia colore o si sbiadisce quando un bicchiere viene premuto contro di esso
  • confusione o disorientamento
  • sonnolenza
  • attacchi o convulsioni
  • febbre alta
  • nausea
  • fotofobia, o sensibilità alla luce
  • problemi con i movimenti fisici
  • torcicollo
  • incapacità di parlare
  • vomito
  • comportamento aggressivo o insolito

La meningite o l’encefalite non curata può causare gravi danni cerebrali e può essere pericolosa per la vita.

Se i polmoni sono colpiti, la persona non può respirare. Questa è la più grave e pericolosa per la vita di tutte le complicanze della leptospirosi.

Segni e sintomi includono:

  • febbre alta
  • ansimante
  • tossendo sangue

Nei casi più gravi, ci può essere così tanto sangue che il paziente soffoca.

Diagnosi

La leptospirosi di stadio precoce e lieve è difficile da diagnosticare, perché i sintomi possono assomigliare a quelli dell’influenza e di altre comuni infezioni e mancano test diagnostici affidabili.

Se un medico sospetta una grave leptospirosi, il paziente può sottoporsi a test diagnostici specifici.

Il medico chiederà informazioni su eventuali viaggi recenti, in particolare nelle aree in cui la leptospirosi è comune.

Possono chiedere se la persona sta nuotando in un lago, stagno, canale o fiume, su qualsiasi attività che si è verificata in un macello, in una fattoria, in relazione alla cura degli animali, o qualsiasi cosa che potrebbe aver coinvolto il contatto con l’urina o il sangue animale .

Un numero di esami del sangue e delle urine può confermare o escludere la leptospirosi.

tipi

[Leptospirosi]

Esistono due tipi principali di leptospirosi:

La leptospirosi lieve rappresenta il 90% dei casi. I sintomi includono dolore muscolare, brividi e possibilmente mal di testa.

Tra il 5% e il 15% dei casi può progredire verso la leptospirosi grave. Insufficienza d’organo, emorragia interna e morte possono verificarsi se il batterio infetta il fegato, i reni e altri organi importanti. Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) pone il tasso di mortalità tra l’1% e il 5%.

La leptospirosi ha meno probabilità di essere fatale nei paesi con sistemi sanitari più efficaci.

Quelli che hanno maggiori probabilità di sviluppare una leptospirosi grave tendono ad essere quelli che sono già malati, ad esempio, con la polmonite, quelli di età inferiore ai 5 anni e quelli in età avanzata.

Chi è a rischio?

La leptospirosi è più comune nei tropici, ma può anche verificarsi nelle parti povere delle grandi città dei paesi in via di sviluppo che non si trovano in aree tropicali. Il batterio prospera in ambienti caldi e umidi. Tende ad essere sporadico.

Maggiori incidenze di leptospirosi si trovano in alcune parti dell’Africa, India, Cina, America centrale, Brasile, Caraibi, Asia sud-orientale e Russia meridionale.

In alcuni paesi, ampie fasce della popolazione sono a rischio, ad esempio quando si lavora in campi di riso o piantagioni di canna da zucchero, usando acqua di fiume o lago per lavare e cucinare, o in seguito a un disastro naturale.

Le zone turistiche in cui la leptospirosi talvolta si presenta includono Nuova Zelanda, Australia, Hawaii e Barbados.

Inondazioni aumenta il rischio di un focolaio. Se il cambiamento climatico porta a più casi di inondazioni in tutto il mondo, la leptospirosi potrebbe diventare più comune.

Leptospirosi nelle nazioni sviluppate

Nel 1995, la leptospirosi cessò di essere una malattia notificabile negli Stati Uniti, ma fu reintegrata nel gennaio 2013. Il più grande focolaio fu nel 1998 quando 110 persone si infettarono. Tra 100 e 200 persone sono identificate negli Stati Uniti ogni anno, secondo il CDC. Circa la metà dei casi negli Stati Uniti si verifica nelle Hawaii.

Nei paesi sviluppati, quelli più a rischio sono:

  • lavoratori delle acque reflue
  • lavoratori agricoli e agricoli che hanno contatti regolari con animali o acqua o suolo infetti
  • impiegati e veterinari del negozio di animali domestici
  • lavoratori del macello e manipolatori di carne
  • coloro che sono coinvolti in sport acquatici ricreativi, come la vela o la canoa
  • personale militare

I tassi di mortalità nelle nazioni sviluppate sono molto più bassi che nei paesi più poveri, a causa di un’assistenza sanitaria efficace.

Prevenzione

Nelle nazioni non tropicali e sviluppate, il rischio di leptospirosi è molto piccolo e la maggior parte delle persone non ha bisogno di evitare di praticare sport acquatici.

[sport acquatici]

Tuttavia, coloro che nuotano regolarmente in acqua dolce dovrebbero assicurarsi che eventuali tagli cutanei siano coperti con una medicazione impermeabile, per proteggere da una serie di infezioni, tra cui l’epatite A e la giardiasi. Dopo aver nuotato in acqua dolce, è una buona idea fare una doccia a fondo.

Coloro che lavorano con animali o acqua o suolo potenzialmente contaminati devono indossare indumenti protettivi e rispettare le norme e i regolamenti locali o nazionali. Potrebbe essere necessario indossare guanti, maschere, stivali e occhiali protettivi.

Le persone che viaggiano in aree in cui la leptospirosi è comune dovrebbero seguire i seguenti passi:

  • Evitare di nuotare in acqua dolce.
  • Bevi solo acqua bollita o da una bottiglia sigillata.
  • Pulire e coprire eventuali ferite della pelle con una medicazione impermeabile.

I soccorritori o il personale militare nelle zone disastrate potrebbero dover prendere antibiotici come misura precauzionale.

Trasmissione

Le persone possono essere infettate attraverso:

  • bere acqua contaminata
  • tagli o ferite non a contatto che vengono a contatto con acqua o suolo contaminati
  • gli occhi, il naso o la bocca che vengono a contatto con acqua o suolo contaminati
  • meno comunemente, contatto con il sangue di un animale infetto

Gli esseri umani sono raramente infetti, tranne che in periodi di alluvione. La trasmissione può verificarsi durante i rapporti sessuali o l’allattamento al seno.

Le cause

I batteri possono esistere in procioni, pipistrelli, pecore, cani, topi, ratti, cavalli, bovini, bufali e maiali.

I batteri vivono nei reni degli animali e vengono espulsi attraverso la minzione, infettando il suolo o le riserve d’acqua.

Il suolo o l’acqua possono rimanere contaminati per mesi.

Like this post? Please share to your friends: