Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Lesioni da HIV: immagini e trattamenti

Le lesioni sono escrescenze anomale sulla pelle. Le lesioni cutanee sono comuni nelle persone che hanno l’HIV.

Secondo l’American Society of Dermatological Surgery, una lesione cutanea può apparire come una protuberanza, un’area scolorita o un’ulcera sulla pelle.

Le persone con HIV possono essere soggette a lesioni cutanee per diversi motivi.

L’HIV può ridurre la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni.

Una persona che ha un sistema immunitario indebolito ha maggiori probabilità di sviluppare una varietà di infezioni della pelle, che possono essere fungine, virali o batteriche. Possono anche sviluppare alcuni tipi di cancro della pelle.

In che modo l’HIV influenza la pelle?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), a partire dal 2013, circa 1,2 milioni di persone vivevano con l’HIV negli Stati Uniti.

L’HIV non influisce direttamente sulla pelle. Tuttavia, poiché l’HIV influenza la capacità del corpo di combattere le infezioni, le persone con HIV hanno una maggiore possibilità di sviluppare alcuni problemi di salute, tra cui le condizioni della pelle.

Le infezioni della pelle nelle persone con HIV sono spesso chiamate infezioni opportunistiche. Alcuni virus e batteri che non possono causare malattie in una persona con un sistema immunitario sano possono essere in grado di infettare una persona con un sistema immunitario indebolito.

Le lesioni cutanee e le eruzioni cutanee possono anche svilupparsi come effetto collaterale dei farmaci per l’HIV.

La gravità delle lesioni cutanee può variare. In alcuni casi, è interessata solo una piccola area della pelle. In altri casi, possono svilupparsi dozzine o più lesioni cutanee.

I linfociti sono globuli bianchi che aiutano a combattere le infezioni. CD4 è un esame del sangue che misura il numero di linfociti nel corpo.

Più basso è il numero di CD4 di una persona, più è probabile che svilupperanno determinate lesioni cutanee. Più alti sono i livelli di CD4 che una persona con HIV ha il meglio di poter combattere le infezioni, comprese quelle che colpiscono la pelle.

È anche importante capire che le persone che non hanno l’HIV possono anche sviluppare una varietà di lesioni cutanee. Avere certe lesioni cutanee non significa necessariamente che una persona abbia l’HIV.

Elenco delle comuni lesioni cutanee da HIV

Diverse lesioni cutanee si sviluppano comunemente nelle persone con HIV. Queste condizioni includono:

Impetigine bollosa

[impetigine hiv lesions on gomito credit wikicommons evanherk 2004]
Immagine di credito: Evanherk, marzo 2004

L’impetigine bollosa coinvolge piccole lesioni simili a vesciche che possono scoppiare e lasciare una crosta gialla. Possono apparire ovunque sul corpo, ma sono più comuni su braccia, gambe e busto.

Nella maggior parte dei casi, le lesioni bollose di impetigine non penetrano negli strati più profondi della pelle. L’infezione da batteri è una delle cause più comuni di impetigine bollosa nelle persone con HIV.

Trattamento

Il trattamento per infezioni lievi può comportare l’applicazione di un unguento antibiotico. Infezioni più gravi possono richiedere antibiotici per via orale.

Lavare l’area ogni giorno con un agente di benzoile perossido può aiutare a seccare e rimuovere le lesioni una volta che si sono incrostate.

Verruche di papillomavirus umano (HPV)

[illustrazione di verruca hpv]

Le verruche HPV sono piccole protuberanze carnose color carne. Possono anche svilupparsi in persone che hanno l’HPV ma non hanno l’HIV. La condizione può diventare più grave nelle persone con HIV che hanno un conteggio di CD4 molto basso.

Trattamento

Il trattamento prevede la crioterapia con azoto liquido, che congela le verruche.

Questo trattamento è lo stesso nelle persone che hanno una funzione del sistema immunitario sano e coloro che hanno l’HIV. Tuttavia, il trattamento potrebbe non avere lo stesso successo nelle persone con un sistema immunitario indebolito e le verruche potrebbero riapparire.

Il sarcoma di Kaposi

[kaposi's sarcoma hiv lesions credit OpenStax College, Anatomy & Physiology wikicommons]

Il sarcoma di Kaposi è un tipo di cancro che provoca lesioni cutanee che possono apparire rosse, marroni o viola. Le lesioni di solito appaiono come patch o noduli.

Oltre alla pelle, il sarcoma di Kaposi può interessare anche altre parti del corpo, come il fegato e i polmoni. Nella maggior parte dei casi, la condizione si sviluppa quando il numero di cellule CD4 è basso, il che indica che il sistema immunitario è significativamente indebolito.

Se viene formulata una diagnosi del sarcoma di Kaposi, questo di solito significa che una persona con HIV ha sviluppato l’AIDS.

Trattamento

Secondo l’American Cancer Society, il trattamento per il sarcoma di Kaposi può comportare una terapia locale, che tratta le singole lesioni cutanee. Il trattamento può includere la chirurgia, l’azoto liquido per congelare le lesioni e il trattamento topico dei retinoidi.

La terapia aggiuntiva per il trattamento di lesioni multiple o il sarcoma di Kaposi che ha colpito altri organi può includere la chemioterapia, la radioterapia e l’immunoterapia.

Lesioni da herpes simplex

[bocca con herpes mal di freddo]

Le lesioni cutanee causate dal virus dell’herpes simplex appaiono spesso come piccole vesciche che possono scoppiare e formare croste. Le bolle possono richiedere dai 7 ai 10 giorni per guarire.

In alcuni casi, le lesioni possono essere dolorose. Le persone che hanno l’HIV possono scoprire che le lesioni dell’herpes simplex continuano a tornare.

Trattamento

Il trattamento per le lesioni da herpes simplex è solitamente lo stesso se una persona è affetta da HIV o meno. Il trattamento di solito include l’aciclovir, che è un farmaco assunto per via orale.

Mollusco contagioso

[Mollusco contagioso]

Il mollusco contagioso è caratterizzato da protuberanze lisce, carnose o rosa sulla pelle. La condizione è causata da un’infezione virale.

Quando si verifica un’epidemia di mollusco contagioso in qualcuno con HIV o AIDS, l’infezione può causare più di 100 protuberanze. Sebbene le lesioni cutanee non siano tipicamente dolorose, il trattamento può comunque essere raccomandato.

Il virus si diffonde attraverso il contatto pelle a pelle con qualcuno che ha l’infezione o toccando lo stesso oggetto.

Trattamento

Il trattamento può includere l’applicazione di un farmaco alle protuberanze sulla pelle. Un’altra opzione prevede il congelamento delle protuberanze con azoto liquido o l’utilizzo di un laser per la rimozione.

A seconda del numero di protuberanze di una persona, potrebbe essere necessario ripetere le procedure di trattamento.

Prurigo nodularis

[lesioni da prurigo nodularis hiv]

La prurigo nodularis è una malattia della pelle che causa lesioni croccanti e dure sulla pelle.Le lesioni sulla pelle di solito sono molto pruriginose.

Sebbene la prurigine nodulare possa verificarsi in chiunque, è molto più comune nelle persone che hanno un sistema immunitario indebolito. A causa del forte prurito, alcune persone possono graffiare le ferite, che possono causare la pelle a diventare dolorosa e infiammata.

Trattamento

Il trattamento per prurigo nodularis può includere steroidi topici per ridurre l’infiammazione. In alcuni casi, la crioterapia per congelare le lesioni può essere efficace.

Diagnosi

Dopo aver preso una storia medica e aver esaminato la lesione, un dermatologo può spesso fare una diagnosi.

In alcuni casi, può essere eseguita una biopsia cutanea. Una biopsia cutanea comporta la raschiatura della lesione cutanea e l’esame delle cellule al microscopio. La biopsia non tratta la lesione cutanea, ma è in grado di identificare la causa in modo da consigliare un trattamento appropriato.

Una persona che ha l’HIV e sviluppa una lesione cutanea dovrebbe considerare di vedere il proprio medico.

Alcune lesioni potrebbero non andare via senza trattamento. Inoltre, le lesioni possono aumentare di gravità rendendole più difficili da trattare.

Prevenzione e prospettive

Anche se può variare, il trattamento per le lesioni cutanee è spesso lo stesso se una persona è affetta da HIV o meno.

Il tempo necessario per la guarigione delle lesioni cutanee può variare in base alla causa. Le infezioni della pelle che si sviluppano nelle persone con HIV possono richiedere più tempo per guarire o richiedere un trattamento più lungo, ma questo dipende da quanto è indebolito il loro sistema immunitario.

Potrebbe non essere possibile prevenire tutte le lesioni cutanee che possono svilupparsi nelle persone che hanno l’HIV, ma ci sono cose che possono ridurre le possibilità di svilupparle. Molte delle infezioni che causano lesioni cutanee sono opportunistiche, quindi può essere utile mantenere il sistema immunitario il più forte possibile.

L’assunzione di farmaci antivirali può aumentare le cellule CD4 di una persona, che aiuta a proteggerle dalle infezioni. Mangiare bene, riposare a sufficienza ed esercitarsi regolarmente può anche svolgere un ruolo nel mantenere il sistema immunitario sano.

Like this post? Please share to your friends: