Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Leucemia: cosa devi sapere

La leucemia è un tumore del sangue o del midollo osseo. Il midollo osseo produce le cellule del sangue. La leucemia può verificarsi quando c’è un problema con la produzione di cellule del sangue. Di solito colpisce i leucociti o globuli bianchi.

È più probabile che colpisca persone di età superiore ai 55 anni, ma è anche il tumore più comune in quelli di età inferiore ai 15 anni.

Negli Stati Uniti, nel 2017 ci si aspetta che 62.130 persone ricevano una diagnosi di leucemia e circa 24.500 decessi saranno probabilmente dovuti a questa malattia.

La leucemia acuta si sviluppa rapidamente e peggiora rapidamente, ma la leucemia cronica peggiora nel tempo.

Fatti veloci sulla leucemia

Ecco alcuni punti chiave sulla leucemia. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Circa 62.130 nuovi casi di leucemia dovrebbero essere diagnosticati negli Stati Uniti nel 2017.
  • La leucemia è uno dei più comuni tumori infantili, ma si verifica più spesso negli anziani.
  • La leucemia può essere fatale, ma ci sono modi per trattare e controllare la malattia e i suoi sintomi.

Le cause

Cellule leucemiche

La leucemia si verifica quando il DNA di globuli rossi immaturi, principalmente globuli bianchi, viene danneggiato in qualche modo.

Questo fa sì che le cellule del sangue crescano e si dividano continuamente, quindi ce ne sono troppe.

I globuli sani muoiono dopo un po ‘e vengono sostituiti da nuove cellule, che vengono prodotte nel midollo osseo.

Le cellule del sangue anormali non muoiono quando dovrebbero. Si accumulano occupando più spazio.

Man mano che vengono prodotte più cellule tumorali, impediscono ai globuli bianchi sani di crescere e funzionare normalmente, facendo affollare lo spazio nel sangue.

In sostanza, le cellule cattive spogliano le cellule buone nel sangue.

Fattori di rischio

Alcuni fattori aumentano il rischio di sviluppare leucemia.

I seguenti sono fattori noti o sospetti:

  • radiazioni ionizzanti artificiali
  • virus, come il virus T-linfotropo umano (HTLV-1) e l’HIV
  • benzene e alcuni prodotti petrolchimici
  • agenti chemioterapici alchilanti usati nei tumori precedenti
  • tinture per capelli
  • fumo

Predisposizione genetica: alcune persone sembrano avere un rischio maggiore di sviluppare leucemia a causa di un difetto in uno o più geni.

Sindrome di Down: le persone con sindrome di Down sembrano avere un rischio più elevato, probabilmente a causa di alcuni cambiamenti cromosomici.

È stato suggerito che l’esposizione all’energia elettromagnetica potrebbe essere collegata alla leucemia, ma non ci sono prove sufficienti per confermarlo.

Trattamento

Esistono vari tipi di leucemia e influenzano le persone in modo diverso. Le opzioni di trattamento dipenderanno dal tipo di leucemia, dall’età della persona e dallo stato di salute generale.

Il progresso in medicina significa che il trattamento può ora mirare alla completa remissione, in cui il cancro scompare completamente per almeno 5 anni dopo il trattamento.

Nel 1975, le probabilità di sopravvivere per 5 anni o più dopo aver ricevuto una diagnosi di leucemia erano 33,1 per cento. Nel 2009, questa cifra era salita al 62,9%.

Il principale tipo di trattamento è la chemioterapia. Questo sarà adattato al tipo di cancro che ha un paziente.

Se il trattamento inizia presto, la possibilità di una remissione è più alta.

I tipi di trattamento includono:

  • terapia mirata
  • terapia con interferone
  • chemioterapia
  • radioterapia
  • chirurgia
  • trapianto di cellule staminali

La chemioterapia può interessare tutto il corpo, ma la terapia mirata è rivolta a una parte specifica della cellula tumorale.

Alcuni tipi di leucemia cronica non hanno bisogno di cure nelle fasi iniziali, ma il monitoraggio è essenziale. L’oncologo può suggerire una vigile attesa con frequenti visite mediche.

Per un tipo di leucemia noto come leucemia mieloide cronica (LMC), un trapianto di midollo osseo può essere efficace. I pazienti più giovani hanno maggiori probabilità di sottoporsi a trapianto con successo.

Primi segni

Segni e sintomi di leucemia variano.

Possono includere:

  • essere stanco tutto il tempo
  • perdita di peso
  • avendo febbri o brividi
  • ottenere infezioni frequenti

Vi sono ulteriori informazioni sui sintomi più avanti in questo articolo.

tipi

Leucemia può essere divisa in quattro gruppi principali. Questi gruppi distinguono la leucemia acuta, cronica, linfocitica e mieloide.

Diagramma dei tipi di leucemia

Leucemia cronica e acuta

Durante la sua vita, un globulo bianco attraversa diverse fasi.

Nella leucemia acuta, le cellule inutili si sviluppano rapidamente e si accumulano nel midollo e nel sangue. Sono schiacciati dal midollo osseo troppo presto e non sono funzionali.

La leucemia cronica progredisce più lentamente. Permette di creare celle più mature e utili.

In altre parole, la leucemia acuta affolla le cellule buone più rapidamente della leucemia cronica.

Leucemia linfocitica e mieloide

Le leucemie sono anche classificate in base al tipo di cellule del sangue che influenzano.

Leucemia linfocitica si verifica se i cambiamenti cancerogeni influenzano il tipo di midollo osseo che rende i linfociti. Un linfocita è una specie di globuli bianchi che svolge un ruolo nel sistema immunitario.

Leucemia mieloide si verifica quando i cambiamenti influenzano il tipo di cellule del midollo che producono globuli rossi, altri tipi di globuli bianchi e piastrine.

Leucemia linfatica acuta (TUTTI)

Conosciuto anche come leucemia linfoblastica acuta, questo è il tipo più comune di leucemia tra i bambini piccoli. Può colpire anche gli adulti, soprattutto dopo i 65 anni. Tra i bambini, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è superiore all’85 percento.

I sottotipi di TUTTI sono:

  • leucemia linfoblastica acuta precursore B.
  • leucemia linfoblastica acuta T precursore
  • La leucemia di Burkitt
  • leucemia biphenotypic acuta

Leucemia linfatica cronica (LLC)

Questo è più comune tra gli adulti oltre i 55 anni, ma i più giovani possono anche averlo. È il tipo più comune di leucemia negli adulti e colpisce raramente i bambini. È più comune negli uomini che nelle donne.

Una persona con CLL ha un 82 per cento di sopravvivere 5 anni dopo la diagnosi.

Leucemia mieloide acuta (LMA)

L’AML è più comune negli adulti che nei bambini. Colpisce gli uomini più spesso delle donne.

Si sviluppa rapidamente e i sintomi includono febbre, difficoltà di respirazione e dolore alle articolazioni. I fattori ambientali possono attivarlo.

La chemioterapia è il trattamento principale. A volte, un trapianto di midollo osseo può essere raccomandato.

Leucemia mieloide cronica (LMC)

La LMC colpisce soprattutto gli adulti. Secondo il National Cancer Institute, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è del 65,1 per cento.

Tuttavia, molte persone con LMC hanno una mutazione del gene che risponde alla terapia del cancro mirata, chiamata Gleevec o imatinib. Per le persone il cui tumore è suscettibile a Gleevec, il tasso di sopravvivenza a 5 anni può arrivare al 90%.

Sintomi

Segni e sintomi di leucemia includono quanto segue:

Cattiva coagulazione del sangue: i globuli bianchi immaturi eliminano le piastrine, che sono cruciali per la coagulazione del sangue. Ciò può causare una persona a livido o sanguinare facilmente e guarire lentamente. Possono anche sviluppare petecchie, piccole macchie da rosse a viola sul corpo, che indicano un’emorragia minore.

Infezioni frequenti: i globuli bianchi sono cruciali per combattere l’infezione. Se questi vengono soppressi o non funzionano correttamente, possono verificarsi infezioni frequenti. Il sistema immunitario può attaccare altre cellule del buon corpo.

Anemia: man mano che cresce la carenza di globuli rossi, può verificarsi anemia. Questo può comportare respirazione difficile o affannosa e pelle pallida.

Altri sintomi: possono manifestarsi nausea, febbre, brividi, sudorazione notturna, sintomi simil-influenzali, perdita di peso, dolore alle ossa e stanchezza. Se il fegato o la milza si ingrossano, la persona potrebbe sentirsi sazio e mangerà meno, con conseguente perdita di peso.

La perdita di peso può anche verificarsi anche senza un ingrossamento del fegato o della milza. Il mal di testa può indicare che le cellule cancerose hanno invaso il sistema nervoso centrale (SNC).

Questi possono essere tutti sintomi di altre malattie. Sono necessari test per confermare una diagnosi di leucemia.

Diagnosi

Un medico effettuerà un esame fisico e chiederà informazioni sulla storia medica personale e familiare. Controlleranno i segni di anemia e sentiranno un ingrossamento del fegato o della milza.

Prenderanno anche un campione di sangue per la valutazione in laboratorio.

Se il medico sospetta la leucemia, possono suggerire un test del midollo osseo. Il midollo osseo viene prelevato, solitamente dal fianco, usando un ago lungo e sottile. Questo può aiutare a mostrare quale tipo di leucemia, se presente, è presente.

prospettiva

Le prospettive per le persone con leucemia dipendono dal tipo.

Tutti i pazienti sottoposti a remissione dovranno sottoporsi a regolari controlli, compresi esami del sangue e possibili test del midollo osseo, per garantire che il tumore non sia stato restituito.

Se la leucemia non si ripresenta, il medico può decidere, nel tempo, di ridurre la frequenza dei test.

Like this post? Please share to your friends: