Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Livido osseo: cosa devi sapere

La maggior parte delle persone ha familiarità con lividi, scolorimento e gonfiore che si verificano con un colpo ai muscoli e ai tessuti molli. Tuttavia, ciò che le persone potrebbero non rendersi conto è che le ossa possono anche diventare contuse.

Le contusioni possono durare da giorni a mesi e possono variare da lievi a gravi. I lividi ossei sono tra i più gravi e dolorosi. I lividi ossei di solito guariscono in un paio di mesi, anche se i lividi ossei più grandi possono richiedere più tempo.

Che cos’è?

I lividi si formano quando un vaso sanguigno si rompe vicino alla superficie della pelle dopo un colpo. I vasi sanguigni rotti perdono una piccola quantità di sangue nei tessuti sotto la pelle. All’inizio l’area apparirà di colore rosso, passerà al blu o al viola, al verde, al giallo-marrone e infine al normale colore della pelle quando il livido guarirà.

[dolore al ginocchio]

Le contusioni possono verificarsi non solo sotto la pelle, ma anche in profondità nei tessuti, negli organi e nelle ossa. Mentre questi lividi più profondi potrebbero non mostrare segni visibili di sanguinamento, il livido può causare dolore.

Nel 1988, uno studio ha scoperto una condizione che i ricercatori hanno chiamato edema del midollo osseo. È stato riscontrato che le persone con dolore all’anca e al ginocchio hanno alterato la densità del midollo osseo su una scansione di risonanza magnetica (MRI) che non era visibile se esaminata mediante raggi X.

L’edema del midollo osseo viene ora indicato come “livido osseo” per riflettere la natura traumatica della condizione. Un livido osseo è talvolta chiamato anche contusione ossea.

Il midollo osseo cambia in un livido osseo potrebbe essere causato da:

  • Aumento del pool di sangue: i capillari dilatati provocano un flusso sanguigno stagnante, che porta a una grave infiammazione.
  • Fluido nell’osso: con le lesioni muscolari, il liquido si accumula nei muscoli e li fa gonfiare. Questo è noto come edema. Le ossa non sono in grado di gonfiarsi in quanto sono difficili. Invece, il fluido nelle ossa crea pressione, portando al dolore.
  • Iperemia reattiva: questo accade quando il flusso sanguigno aumenta dopo un’interruzione temporanea.
  • Frattura: potrebbe esserci una piccola frattura nello strato osseo, appena al di sotto della cartilagine in un’articolazione.

Le trabecole sono le maglie di sostegno dei tessuti fibrosi in un osso. Una frattura completa di un osso significa che tutte le trabecole ossee in quella particolare area dell’osso sono danneggiate, il che causa una rottura. Un livido osseo è spesso descritto come il palcoscenico prima di una frattura. In questo caso, solo alcune trabecole sono rotte.

I sintomi di livido osseo

Nell’area colpita da un livido osseo, i sintomi possono includere:

  • Il dolore o la tenerezza che continua dopo un livido della pelle è scomparso
  • Gonfiore
  • Un cambiamento di colore della pelle
  • Dolore articolare vicino alla zona d’impatto
  • Infiammazione articolare
  • Rigidità articolare.

Il dolore associato a un livido osseo dura più a lungo di una lesione dei tessuti molli.

tipi

Esistono tre tipi di lividi ossei:

  • Ematoma subperiostale, quando il sangue si accumula sotto la membrana fibrosa che copre la superficie dell’osso
  • Livido interosseo, che coinvolge sanguinamento e gonfiore nella cavità centrale dell’osso dove è conservato il midollo osseo rosso e giallo
  • Lesione subcondrale, in cui si verificano sanguinamento e gonfiore tra la cartilagine e l’osso sottostante.

Il tipo di livido osseo di una persona dipende da dove si verifica la lesione sull’osso.

L’ematoma subperiostale si verifica soprattutto dopo un trauma traumatico all’osso. È comune nelle regioni inferiori del corpo.

Possono verificarsi lividi interossei se si esercita una pressione estrema su un osso su base regolare. Questo tipo di lividi colpisce principalmente giocatori di calcio e di basket e corridori.

Le lesioni subcondrali sono innescate da una forza di compressione che schiaccia le cellule e separa la cartilagine e l’osso sottostante, o una forza di torsione rotazionale. Ancora una volta, questo tipo di livido osseo è visto più spesso nei giocatori di calcio e basket.

Il salto o l’impatto della corsa su superfici dure può causare tutti e tre i tipi di lividi ossei.

Le cause

Qualsiasi osso nel corpo può diventare contuso. I lividi ossei sono frequentemente riportati nel ginocchio, nel polso, nell’osso del tallone, nel piede, nella caviglia e nell’anca. Spesso seguono un singolo evento traumatico, come un infortunio sportivo, una caduta, un incidente stradale o uno sciopero di una persona o di un oggetto.

[infortunio sull'hockey su ghiaccio]

Le lesioni da torsione che possono causare distorsioni alle articolazioni possono anche causare lividi ossei.

Lividi ossee si verificano dalle seguenti forme di trauma:

  • Un colpo diretto all’osso
  • Le forze associate alla pelle o al muscolo vengono strappate dall’osso
  • Due ossa si colpiscono a vicenda dopo lesioni ai legamenti
  • Danni alle ossa vicine.

Ognuna di queste forme di trauma ha un unico schema associato di livido osseo.

Le contusioni ossee possono anche essere causate da condizioni mediche come l’artrite, in cui le superfici ossee possono sfregarsi l’una contro l’altra.

Fattori di rischio per un livido osseo

Una persona potrebbe essere più a rischio di lividi ossei se:

  • Partecipa ad attività sportive di alto impatto
  • Avere un lavoro fisicamente impegnativo
  • Non indossare dispositivi di protezione per lo sport o il loro lavoro
  • Avere l’artrosi

I lividi ossei sono comuni nelle persone che giocano a calcio, calcio, hockey e pallacanestro, coloro che praticano arti marziali e su strada.

Lesioni del legamento crociato anteriore negli sport giovanili

La partecipazione sportiva sta crescendo significativamente nelle scuole superiori negli Stati Uniti. Negli ultimi decenni, la partecipazione maschile è aumentata del 3% circa, mentre la partecipazione femminile è raddoppiata ogni 10 anni.

Con questo aumento della partecipazione sportiva, c’è stato un aumento delle lesioni del legamento crociato anteriore (ACL) in atleti di sesso maschile e femminile.

L’ACL corre diagonalmente nel mezzo del ginocchio e fornisce stabilità rotazionale al ginocchio. Gli atleti che partecipano a sport ad alta richiesta come calcio, calcio e pallacanestro hanno maggiori probabilità di danneggiare il loro ACL.

Gli studi di risonanza magnetica acuta sul danno acuto da ACL hanno riscontrato lividi ossei, contusioni o edemi in oltre l’80% dei partecipanti allo studio. Si ritiene che l’impatto violento della cartilagine di stinco e coscia che viene trasferito all’osso causi lividi ossei.

Diagnosi

È importante ottenere l’opinione di un medico se si sospetta un livido osseo poiché la condizione potrebbe far parte di un problema più serio. L’assistenza medica dovrebbe essere cercata se il gonfiore peggiora, se non diminuisce, o se il dolore è aumentato e non è alleviato dagli antidolorifici.

Il medico prenderà spesso dettagli della storia medica e dei sintomi e chiederà come si è verificato il danno. Il medico può condurre un esame fisico e controllare la zona lesa per dolore, lividi e gonfiore. Un livido osseo può essere sospettato e diagnosticato da questo esame. Una risonanza magnetica potrebbe essere suggerita se i sintomi non migliorano.

I lividi ossei non si presentano ai raggi X, anche se è possibile eseguire una radiografia per escludere una frattura ossea. Appaiono nelle risonanze magnetiche come regioni mal definite del midollo.

Trattamento

Un livido osseo può essere trattato con riposo, ghiaccio, compressione, elevazione, precauzione e sollievo dal dolore.

[ghiaccio sul ginocchio]

Un medico può suggerire:

  • Riposando l’osso o l’articolazione colpiti
  • Ridurre il gonfiore sollevando l’area lesa sopra il livello cardiaco
  • Applicando ghiaccio alla ferita più volte al giorno
  • Farmaci per ridurre il dolore e l’infiammazione
  • Indossare un tutore per limitare il movimento.

È importante evitare una pressione costante o intensa o un peso eccessivo sulla zona interessata per evitare di aggravare il problema. Se l’osso o l’articolazione non hanno abbastanza riposo, il processo di guarigione può rallentare e possono verificarsi ulteriori danni.

Un operatore sanitario può anche dare consigli sulla dieta. Mangiare una dieta ricca di calcio, vitamina D e proteine ​​può aiutare il processo di guarigione. Il fumo può ritardare la guarigione dell’osso.

La maggior parte dei lividi ossei guarisce entro un paio di mesi. Tuttavia, potrebbero passare settimane o addirittura mesi prima che una persona possa tornare al proprio sport.

In rari casi, il corpo può avere difficoltà a far circolare il flusso sanguigno nella zona lesa, causando necrosi avascolare dell’osso. La necrosi avascolare è la morte del tessuto osseo a causa della mancanza di afflusso di sangue. Se l’osso muore, il danno risultante è irreversibile.

Il tempo che un livido osseo richiede per guarire dipende dalla sua gravità. I lividi ossei guariscono da 3 settimane a 2 anni.

Sebbene i lividi ossei non siano sempre prevenibili, seguire una dieta equilibrata, fare attività fisica regolare, smettere di fumare, limitare l’assunzione di alcol e indossare l’equipaggiamento protettivo raccomandato durante lo sport può aiutare a mantenere le ossa in buona salute.

Like this post? Please share to your friends: