Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Lo studio molecolare delle proteine ​​della pelle rivela la predisposizione all’eczema

Una nuova ricerca mostra per la prima volta che la mancanza della proteina chiave barriera filaggrina da sola può essere responsabile dei cambiamenti nelle proteine ​​della pelle e nei percorsi che rendono le persone suscettibili all’eczema. Si basa su lavori precedenti che dimostrano che la mancanza della proteina è strettamente legata allo sviluppo dell’eczema.

[bambino con eczema]

Ricercatori dell’Università di Newcastle nel Regno Unito e di Stiefel – una società della GlaxoSmithKline – riferiscono i loro risultati nel.

Il capo investigatore Nick Reynolds, professore di dermatologia all’Università di Newcastle, che lavora anche come specialista in eczemi e pelle nella Royal Victoria Infirmary di Newcastle, afferma che la loro scoperta “rafforza l’importanza della deficienza di filaggrina che porta a problemi con la funzione barriera nella pelle e predisponendo qualcuno da eczema. “

Lui ei suoi colleghi credono anche che lo studio potrebbe portare allo sviluppo di farmaci che mirano alle cause sottostanti di eczema piuttosto che alleviare i sintomi.

L’eczema è una condizione che di solito è caratterizzata da pelle secca, prurita, screpolata e ruvida che esplode principalmente sulle mani, i piedi e il viso, oltre che dietro le ginocchia e all’interno dei gomiti.

Può anche presentarsi con vesciche che piangono quando sono graffiate. La condizione può causare disturbi del sonno e influire profondamente sulla qualità della vita.

Il tipo più comune di eczema è una condizione della pelle infiammatoria non contagiosa chiamata dermatite atopica che colpisce circa il 30% delle persone negli Stati Uniti, la maggior parte bambini e adolescenti.

In questo articolo, la parola eczema si riferisce specificamente alla dermatite atopica.

Modello di pelle umana con eczema

Le cause esatte dell’eczema sono sconosciute. Tuttavia, la ricerca rivela che è probabile che derivi da una combinazione di fattori genetici e ambientali e probabilmente comporta disfunzione sia della barriera cutanea che del sistema immunitario. Le persone con eczema possono anche sviluppare asma e raffreddore da fieno.

Fatti veloci sull’eczema

  • L’eczema può peggiorare o migliorare nel tempo.
  • Tuttavia, per molte persone, è una malattia che dura tutta la vita.
  • Le persone con eczema possono anche essere più inclini alle infezioni della pelle.

Ulteriori informazioni su eczema

Nel loro rapporto di studio, i ricercatori spiegano che la filaggrina svolge un ruolo chiave nel mantenimento della barriera che protegge la pelle e che la ricerca precedente ha già stabilito che la mancanza della proteina predispone fortemente le persone all’eczema.

Tuttavia, ciò che accade a livello molecolare per collegare il deficit di filaggrina allo sviluppo dell’eczema “rimane inteso in modo incompleto”, notano.

Per approfondire il ruolo del filaggrin, i ricercatori hanno sviluppato un modello tridimensionale di pelle umana, in cui, utilizzando strumenti molecolari, hanno reso l’epidermide (lo strato esterno) carente di filaggrina.

Il modello imita da vicino ciò che accade nella pelle delle persone con eczema.

Utilizzando il modello, i ricercatori sono stati in grado di mappare le proteine ​​e le vie di segnalazione che si trovano “a valle” del filaggrin, e quindi osservare come l’assenza della proteina le abbia alterate.

Hanno identificato una serie di meccanismi di segnalazione che regolano l’infiammazione, la struttura cellulare, la risposta allo stress e la funzione della barriera cutanea.

La mappatura di questi percorsi nel modello sembra corrispondere a quella osservata nelle persone con eczema.

Ad esempio, la pelle delle persone con eczema attivo ha alti livelli di una proteina codificata dal gene KLK7. Il team è stato in grado di mostrare – dal modello – che la sovraregolazione di KLK7 era una delle conseguenze molecolari della perdita di filaggrina.

“Questo tipo di ricerca consente agli scienziati di sviluppare terapie mirate all’effettiva causa alla radice della malattia, piuttosto che limitarsi a gestirne i sintomi: considerato il livello di sofferenza delle cause dell’eczema, questo è un pezzo fondamentale della ricerca”.

Nina Goad, Associazione britannica di dermatologi

Scopri come i batteri della pelle si mantengono dannosi sotto controllo.

Like this post? Please share to your friends: