Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Lo zinco può aiutare a curare la disfunzione erettile?

Lo zinco è un minerale traccia che svolge un ruolo vitale in molti aspetti della salute umana. Questi processi includono crescita, immunità e riproduzione.

Aiuta il corpo a produrre e regolare molti ormoni incluso il testosterone. Alcuni studi hanno dimostrato un legame tra non avere abbastanza zinco e disfunzione erettile (DE).

Zinco ed ED

Lo zinco è vitale per lo sviluppo e la funzione degli organi sessuali maschili. I maschi con carenza di zinco hanno dimostrato di avere testicoli meno sviluppati e un numero ridotto di spermatozoi.

Integratori di zinco

Lo zinco aiuta a produrre ormoni sessuali fondamentali, come il testosterone e la prolattina. Lo zinco consente anche la creazione del componente principale del fluido prostatico.

Esistono prove del fatto che lo zinco alimentare può influire sulla competenza sessuale maschile. In uno studio, i ratti sottoposti a una dose orale giornaliera moderata di solfato di zinco hanno mostrato un aumento nel tempo prima dell’eiaculazione e della spinta del pene.

Uno studio del 2016 ha anche scoperto che un integratore contenente acido folico, zinco e radice d’erba dorata migliorava il controllo eiaculatorio delle persone colpite dall’eiaculazione precoce.

Supplementi di zinco sono stati anche citati come un potenziale trattamento per ED in quelli con malattia renale a lungo termine.

ED è quando il pene ha difficoltà a diventare o rimanere eretti durante il sesso. Secondo l’American Urological Association, l’ED colpisce circa 30 milioni di uomini negli Stati Uniti.

La maggior parte dei casi di DE sono causati da una combinazione di fattori fisici ed emotivi.

Fattori fisici, come glicemia alta e colesterolo, riducono il flusso sanguigno, che limita la fermezza del pene. Fattori fisici come lo stress possono diminuire il desiderio o la fiducia sessuale. Malattie gravi, specialmente quelle che colpiscono la regolazione ormonale e i sistemi di sangue, possono anche portare a ED.

Molti con ED sperimentano anche sintomi aggiuntivi come eiaculazione ritardata o prematura.

Le cause comuni di ED includono:

  • malattia cardiovascolare
  • mancanza di esercizio
  • alta pressione sanguigna
  • alto tasso di zucchero nel sangue
  • colesterolo alto
  • fumo
  • uso di droghe o alcol
  • obesità o sindrome metabolica
  • danno ai nervi
  • lesioni del midollo spinale
  • ansia da prestazione sessuale
  • stress
  • conflitto di parentela, famiglia o luogo di lavoro
  • depressione
  • farmaci

In anni più recenti, anche la carenza di zinco è stata collegata all’ED.

carenza

Si stima che il 17% della popolazione globale soffra di carenza di zinco. I sintomi di carenza di zinco includono perdita di energia, scarso appetito, ferite cicatrizzanti lente, infezioni respiratorie a lungo termine, acne, dermatiti e psoriasi.

Ostriche

I sintomi della carenza di zinco variano notevolmente con gravità.

I casi di grave carenza di zinco sono considerati rari. Sono spesso causate da disturbi o malattie genetiche, ma possono comportare gravi danni alla salute.

I casi moderati di carenza di zinco sono relativamente comuni e tipicamente associati a una dieta squilibrata o povera. Si ritiene che circa 2 miliardi di persone nel mondo in via di sviluppo abbiano carenze di zinco da lievi a moderate.

I sintomi di moderata carenza di zinco sono spesso simili a quelli dei casi gravi. I casi moderati di carenza di zinco non sono normalmente pericolosi per la vita degli adulti sani, ma possono compromettere gravemente lo sviluppo dei bambini piccoli.

Molti dei sintomi di carenza di zinco e la stessa condizione sono legati a ulteriori disturbi della salute. I sintomi di carenza di zinco includono:

  • rallentando o fermando la crescita
  • debole sistema immunitario
  • maturità sessuale ritardata o incompleta
  • deficit sensoriale
  • perdita di appetito
  • diarrea a lungo termine
  • polmonite
  • eruzioni cutanee
  • perdita di capelli o diradamento
  • stanchezza mentale

Quelli a maggior rischio di carenza di zinco sono le donne incinte, i bambini piccoli e quelli con più di 65 anni.

La maggior parte dei casi di carenza di zinco è causata da un’alimentazione scorretta e la maggior parte sono il risultato diretto della dieta. I vegetariani rigorosi sono a maggior rischio di sviluppare una carenza di zinco perché lo zinco si trova prevalentemente nella carne e nei crostacei.

I legumi e alcuni cereali contengono anche acido fitico, che blocca l’assorbimento di zinco. La malnutrizione o la fame possono anche portare a carenza di zinco.

Alcune condizioni che possono interferire con l’assorbimento di zinco includono:

  • Morbo di Crohn
  • celiachia
  • malattia infiammatoria intestinale e ulcere
  • malattia del fegato e dei reni

Farmaci che riducono l’assorbimento intestinale possono anche portare a una carenza di zinco.

Diagnosticare le carenze di zinco è difficile perché lo zinco è coinvolto in troppi processi biologici per avere un’impronta biologica unica. I livelli di zinco sono spesso determinati da test al plasma o su siero.

Lo zinco è un minerale dietetico molto importante ed è vitale per una buona salute. Un minerale traccia, lo zinco svolge un ruolo vitale in molti aspetti della salute umana, tra cui la crescita, l’immunità, la riproduzione e la percezione dei sensi.

Il modo migliore per ottenere zinco nel corpo è attraverso le fonti naturali che si trovano nel cibo. È facile includere lo zinco in una dieta perché si trova in un gran numero di alimenti. Si trova nella maggior parte delle cose che contengono ferro, ad eccezione dei prodotti lattiero-caseari.

Altri alimenti che contengono alti livelli di zinco includono:

  • molluschi, ostriche particolarmente cotte
  • germe di grano tostato
  • manzo magro cotto e fegato di vitello
  • semi di zucca, sesamo e zucca tostati
  • cioccolato fondente
  • cereali fortificati, anche se non quelli con alti livelli di zucchero
  • fagioli di soia, fagioli di lima e fagiolini
  • noci, in particolare anacardi

La supplementazione

Il 2015-2020 consiglia di soddisfare le esigenze quotidiane di zinco attraverso la dieta. La maggior parte degli americani soddisfa i propri fabbisogni di zinco consumando carni come manzo e maiale e legumi.

L’indennità giornaliera raccomandata (RDA) per lo zinco dipende dall’età e dal sesso. Le misurazioni sono in milligrammi (mg).

Età Femmina (mg / giorno) Maschio (mg / giorno)
0 – 6 mesi 2 2
7 mesi – 3 anni 3 3
4 – 8 anni 5 5
9 – 13 anni 8 8
14 – 18 anni 9 11
19 anni 8 11
Donne incinte 11-12 11
Donne infermieristiche 12-13 11

Supplementi minerali e farmaci sono disponibili per chi non è in grado di assumere abbastanza zinco con la dieta. Tuttavia, i supplementi non sono regolamentati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti e potrebbero non essere etichettati correttamente, o potrebbero essere contaminati da altri minerali.

Le persone che assumono integratori di zinco devono assicurarsi di comprarle da rivenditori affidabili e controllare sempre i livelli appropriati con il proprio medico.

vitamine

Lo zinco è un ingrediente comunemente incluso nella maggior parte dei multivitaminici, ma è anche venduto separatamente in forma di pillola o capsula. Alcuni di questi integratori hanno noti effetti collaterali. Ad esempio, il solfato di zinco, che è la forma più economica disponibile sul mercato del minerale, è noto per irritare lo stomaco.

Esistono alcuni supplementi di zinco di prescrizione come Mercola e Galzin. In alcuni casi, si raccomandano iniezioni di zinco. Ma questo avverrà solo quando un medico avrà valutato i livelli di zinco di un individuo, che può essere testato attraverso campioni di sangue, urine o capelli.

Prima di assumere integratori di zinco, le persone con DE dovrebbero parlare con il loro medico. Un test del testosterone può aiutare a segnalare se la supplementazione di zinco può essere utile.

Ci sono alcune linee guida riguardanti i livelli di integrazione di zinco che sono specifici per la disfunzione sessuale. Chiunque abbia un ED che sta prendendo in considerazione l’assunzione di integratori di zinco, deve prima parlare con il proprio medico per discutere opzioni e dosi. Prendere troppo zinco può anche causare problemi di salute.

Precauzioni di sicurezza per gli integratori di zinco

Il Consiglio per gli alimenti e la nutrizione degli Stati Uniti avverte gli adulti di non consumare più di 40 mg di zinco al giorno per evitare effetti collaterali o tossicità.

Sintomi comuni di lieve tossicità dello zinco includono problemi intestinali, come crampi, diarrea e nausea. Una tossicità dello zinco più grave può anche causare mal di testa, febbre, perdita di coordinazione muscolare e sonnolenza.

La tossicità a lungo termine dello zinco può causare anemia e indebolire drasticamente il sistema immunitario. Le carenze di rame estreme sono state associate anche alla tossicità a lungo termine dello zinco.

Le persone dovrebbero assumere integratori di zinco 1-2 ore dopo i pasti e non devono assumerle contemporaneamente ad altri integratori minerali, come ferro e rame.

Gli alimenti che contengono acido fitico, come cereali e cereali integrali, possono ridurre l’assorbimento degli integratori di zinco. Gli alimenti ricchi di fibre e fosforo possono anche ridurre l’assorbimento di zinco.

Gli integratori di zinco possono interagire con diversi farmaci tra cui diuretici e farmaci per la pressione del sangue. In particolare, gli ACE-inibitori possono essere influenzati. Una persona che sta assumendo farmaci per la sua pressione sanguigna deve discutere la supplementazione di zinco con il proprio medico.

Like this post? Please share to your friends: