Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Mal di schiena cronico: un trattamento di 10 minuti lascia i pazienti senza dolore

Oltre l’80% delle persone con lombalgia cronica che hanno ricevuto un singolo trattamento con radiofrequenza pulsata da 10 minuti sono indolori dopo 1 anno, rivela un nuovo studio.

un uomo con lombalgia

Il nuovo trattamento, minimamente invasivo, è stato testato su 80 persone con lombalgia cronica – cioè dolore lombare della durata di almeno 3 mesi – a causa di un’ernia del disco.

Un disco erniato, che viene anche chiamato disco “scivolato” o “rotto”, si verifica quando i dischi tra le vertebre della colonna vertebrale sporgono o “erniate”. Questo può pizzicare i nervi spinali e causare dolore, in particolare nella parte bassa della schiena.

“La radice del nervo è una struttura sensibile che quando viene pizzicata si infiamma e provoca dolore”, afferma il ricercatore dello studio principale Dr. Alessandro Napoli, dell’Università Sapienza di Roma in Italia.

“Il corpo reagisce con la costrizione muscolare, che diminuisce la distanza tra le vertebre e viene creato un circolo vizioso.”

Per il 90 per cento delle persone con dolore alla schiena a causa di un’ernia del disco, i sintomi passeranno entro 6 settimane. Ma per il restante 10 percento, è improbabile che le attuali cure mediche alleggeriscano il dolore. Nei casi più gravi, l’intervento chirurgico per alleviare la pressione nervosa è l’opzione migliore.

“C’è un grande divario”, afferma il dottor Napoli, “tra trattamenti conservativi per la compressione del disco e l’erniazione e la riparazione chirurgica, che possono portare a infezioni, sanguinamento e un lungo periodo di recupero”.

Ma lui ed i suoi colleghi potrebbero aver scoperto un’opzione di trattamento alternativa che è significativamente meno invasiva della chirurgia.

I ricercatori hanno recentemente presentato i loro nuovi risultati alla riunione annuale della Radiological Society of North America, tenutasi a Chicago, Illinois.

“Risultati straordinari”

Il nuovo trattamento prevede l’utilizzo di tomografia computerizzata (TC) per guidare l’ago nell’ernia del paziente e nella radice del nervo. Successivamente, una sonda viene inserita nell’ago. Per 10 minuti, la sonda eroga impulsi di energia elettrica nell’area interessata.

“Dopo questo trattamento, l’infiammazione e il dolore scompaiono”, spiega il dott. Napoli. “Con il rilassamento dei muscoli, ritorna la distanza tra le vertebre.”

Nel corso di 3 anni, i ricercatori hanno testato la tecnica su 80 persone con lombalgia cronica causata da un’ernia del disco. I pazienti avevano avuto dolore per almeno 3 mesi e non hanno risposto ai farmaci o all’esercizio fisico.

Dopo una sola sessione della procedura a radiofrequenza pulsata guidata da TC, il 90% dei partecipanti è stato indolore in un mese e l’81% di questi soggetti è rimasto privo di dolore dopo 1 anno.

“I risultati sono stati straordinari: i pazienti sono stati sollevati dal dolore e hanno ripreso le loro normali attività in un giorno”.

Dott. Alessandro Napoli

I ricercatori osservano che sei dei partecipanti richiedevano un secondo trattamento e questi erano considerati “responder parziali”.

È importante sottolineare che il 90% dei soggetti è stato in grado di evitare un intervento chirurgico, riferiscono gli scienziati, e nessuno dei soggetti ha avuto effetti collaterali.

Sulla base delle loro scoperte, il dottor Napoli e il suo team ritengono che la loro tecnica a radiofrequenza pulsata guidata da TC possa offrire un’opzione di trattamento altamente efficace e minimamente invasiva per le persone con lombalgia.

“Le tecnologie in evoluzione come questa terapia guidata dall’immagine possono aiutare un numero considerevole di pazienti a evitare un intervento chirurgico”, conclude il dott. Napoli.

Like this post? Please share to your friends: