Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Malattia di Babesia e di Lyme: qual è la connessione?

Oltre a trasportare la malattia di Lyme, alcune zecche portano anche un microparassita noto come che può infettare il sangue umano.

Questi insetti microscopici vivono spesso nelle zecche dei cervi. L’infezione che causano si chiama babesiosi e può verificarsi con o separatamente dalla malattia di Lyme. La babesiosi può essere grave se non trattata.

Cos’è la babesia?

Le zecche possono causare la malattia di Lyme o la babesia.

è un parassita simile alla malaria che vive in certi tipi di zecche.

Gli organismi microscopici possono essere trasmessi agli esseri umani tramite una puntura di zecca, da una madre a un bambino non ancora nato, o attraverso una trasfusione di sangue contaminato. L’infezione causata dal parassita è nota come babesiosi.

La babesiosi può causare una malattia molto lieve, ma può essere pericolosa per la vita per alcuni gruppi di persone. I gruppi a rischio includono:

  • gli anziani
  • persone senza milza
  • individui immunocompromessi, compresi quelli con cancro o AIDS
  • persone con altre gravi condizioni, tra cui malattie epatiche o renali

Sintomi e complicanze

I sintomi della babesiosi possono imitare i sintomi della malattia di Lyme, una condizione che è anche trasmessa dalle zecche. I sintomi della babesiosi possono variare da appena visibili a gravi.

Alcune persone potrebbero non rendersi nemmeno conto di avere una babesiosi, mentre altre potrebbero sperimentare sintomi più generalizzati di malattia, tra cui:

Uomo anziano in sedia a rotelle all'esterno con badante.

  • febbre
  • perdita di appetito
  • fatica
  • dolori muscolari
  • sudare inzuppare
  • mal di testa
  • dolore al petto
  • mancanza di respiro
  • dolore all’anca
  • dolore addominale
  • itterizia
  • nausea

In alcuni casi, la babesiosi può causare malattie più gravi a causa dell’infezione. Queste complicazioni possono includere qualsiasi combinazione di quanto segue:

  • bassa pressione sanguigna
  • insufficienza renale
  • grave anemia emolitica dall’eccesso di distruzione dei globuli rossi
  • problemi al fegato

Le cause

La babesiosi è causata dal parassita babesia. Questo parassita ha un ciclo vitale che coinvolge due organismi ospiti. Le zecche, il primo ospite, trasmettono agli uomini la babesia attraverso un morso. Gli esseri umani sono il secondo e ultimo organismo ospite per la babesia.

Tranne che nei rari casi di infezioni che si diffondono dalla madre al feto o attraverso la trasfusione di sangue, gli esseri umani non possono trasmettere la babesiosi da persona a persona.

Diagnosi

Diapositive di esame di tecnologia di laboratorio al microscopio.

A causa della natura non specifica dei primi sintomi della babesiosi, la diagnosi è spesso difficile nelle fasi iniziali della malattia.

I medici che lavorano in un’area in cui le infezioni da babesiosi sono comuni possono testarlo nelle persone che hanno riscontrato alcuni dei sintomi della babesiosi.

Come parte della diagnosi, un medico probabilmente esaminerà uno striscio di sangue al microscopio per cercare i segni del parassita della babesia.

Un medico può anche ordinare il lavoro di sangue. I campioni di sangue vengono inviati a laboratori specializzati che cercano segni e indicatori che suggeriscono la presenza di parassiti di babesia.

Ulteriori analisi del sangue e test possono essere ordinati per aiutare a escludere altre cause dei sintomi.

Babesia e malattia di Lyme

La malattia di Babesia e di Lyme sono considerate coinfezioni. Entrambi sono comunemente diffusi agli esseri umani attraverso la puntura di zecca e condividono alcuni sintomi simili.

Tuttavia, la babesi e la malattia di Lyme non dipendono l’una dall’altra per esistere. Una persona può risultare positiva per uno, entrambi o nessuno dei due.

Ogni condizione causata da queste infezioni richiede un trattamento diverso. Pertanto, il trattamento di un tipo di infezione non tratta l’altro. In alcune persone, i parassiti della babesia possono passare inosservati, il che può portare alla diffusione dei parassiti attraverso le trasfusioni di sangue.

Fortunatamente, la babesia e la malattia di Lyme esistono insieme in una percentuale molto piccola di casi. Negli Stati Uniti, la babesia si trova principalmente nel nord-est.

Una persona infetta da babesia può non manifestare sintomi o segni di babesiosi per anni dopo un morso di zecca o mai. La malattia di Lyme ha molte più probabilità di causare segni e sintomi, quindi è molto più probabile che la persona venga curata.

Trattamento

Anche se una persona risulta positiva alla babesiosi, se non ha sintomi dell’infezione, non è necessario alcun trattamento. Tuttavia, in altri casi, è necessario il trattamento con un farmaco antiparassitario, come il chinino o l’atovaquone, per curare l’infezione.

Nei casi più gravi, possono essere usati farmaci antibatterici, inclusa clindamicina o azitromicina.

Le persone con casi gravi di babesiosi possono richiedere il ricovero per farmaci per via endovenosa, fluidi, trasfusioni di sangue e trattamento di eventuali complicazioni. Questi includono problemi al fegato e insufficienza renale.

prospettiva

Alcune persone che contraggono la babesiosi potrebbero non manifestare alcun sintomo, mentre altre potrebbero sperimentare una malattia potenzialmente letale. La probabilità complessiva di entrambi gli scenari dipende dalla salute dell’individuo, dalla tempestività della diagnosi della babesiosi e dalla risposta della persona al trattamento.

Con la diagnosi e il trattamento precoci, la maggior parte delle persone può aspettarsi di ottenere un recupero completo. Tuttavia, alcune persone, in particolare quelle con compromissione della funzione immunitaria, possono soffrire di ricadute croniche di babesiosi.

Le persone che manifestano il ripetersi dei sintomi di babesiosi dovranno essere monitorate con prelievi ematici ripetuti e farmaci continuati.

Prevenzione

È possibile adottare misure per prevenire la babesiosi e altre malattie trasmesse da zecche. Poiché le zecche sono più comuni in alcune parti del Midwest e del nord-est degli Stati Uniti durante i mesi più caldi, le persone che vivono in queste aree del paese dovrebbero essere maggiormente consapevoli della prevenzione dei morsi di zecca.

Seguendo i passaggi descritti di seguito si può ridurre l’esposizione alle zecche, riducendo il rischio di babesiosi e altre malattie:

  • controllare le zecche sulla pelle ogni poche ore quando all’aperto
  • usa un repellente per insetti prima di uscire
  • evitare le aree di erba alta o pennello
  • controlla gli animali domestici per le zecche quando entrano
  • considera l’irrorazione di insetticidi sul prato
  • considerare l’uso di un farmaco per pulci e zecche per impedire agli animali di ottenere le zecche
  • indossare pantaloni lunghi infilati in calze e maniche infilate nei guanti quando si entra nei boschi
  • creare una barriera pacciamante tra aree boschive e zone residenziali

Prevenire e ridurre l’esposizione alle zecche riduce il rischio di infezione da babeosi, così come la malattia di Lyme.

Like this post? Please share to your friends: