Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Mangiare noci e noccioline ogni giorno potrebbe ridurre il rischio di morte per cancro, altre malattie

La ricerca precedente ha salutato noccioline e noci per i loro benefici per la salute. Ora, un nuovo studio supporta tale ricerca, scoprendo che il consumo di questi alimenti può proteggere dalla morte di numerose malattie, tra cui il cancro, le malattie cardiache e il diabete.

Una manciata di noci

Condotto dal prof. Piet van den Brandt e colleghi, dall’università di Maastricht nei Paesi Bassi, lo studio è pubblicato nel.

Arachidi e noci sono una buona fonte di omega-3, fibre, vitamina E, antiossidanti e grassi “buoni”. In quanto tali, sono stati associati a una serie di benefici per la salute, in particolare per il cuore.

Studi precedenti hanno collegato il consumo di noci a un ridotto rischio di coaguli di sangue, abbassamento del colesterolo e riduzione del rischio di aritmia. Ma i loro benefici non si fermano qui. A marzo, è stato riportato uno studio che collegava il consumo di noci a un rischio ridotto del 20% di mortalità per tutte le cause e cardiovascolare.

In questo ultimo studio, il Prof. Brandt e colleghi hanno scoperto che il consumo di arachidi – che sono in realtà legumi – e noci (noci degli alberi) può ridurre il rischio di morire per un certo numero di malattie, con l’associazione più forte per alcune malattie rispetto ad altre.

Una mezza manciata di noci, noccioline ogni giorno la quantità ottimale da consumare

Per raggiungere i risultati, i ricercatori hanno valutato i dati di oltre 120.000 uomini e donne di età compresa tra 55 e 69 anni provenienti dai Paesi Bassi, che facevano parte dello Studio di coorte dei Paesi Bassi.

A tutti i partecipanti è stato chiesto quanto spesso hanno consumato noccioline, noci e burro di arachidi e in quale quantità. Hanno quindi valutato il legame tra l’assunzione di questi alimenti e la mortalità causa-specifica tra i partecipanti dal 1986, quando è iniziato lo studio.

I risultati dello studio hanno rivelato che i partecipanti che consumavano circa 15 grammi di noci o arachidi ogni giorno – l’equivalente di una manciata – erano a minor rischio di morte per numerose malattie, tra cui cancro, diabete, malattie respiratorie, malattie cardiache e malattie neurodegenerative, rispetto con partecipanti che non hanno consumato noccioline o noccioline.

La riduzione della mortalità con il consumo di arachidi e noci era più forte per le malattie respiratorie e neurodegenerative ei risultati erano uguali tra uomini e donne.

Il consumo di burro di arachidi non ha avuto effetti sulla mortalità tra i partecipanti. Il team dice che questo potrebbe essere dovuto al fatto che il burro di arachidi contiene sale, olio vegetale e acidi grassi trans, che possono contrastare i benefici salutari delle arachidi.

I ricercatori hanno anche scoperto che mangiare più di 15 grammi di noci ogni giorno non ha portato ad un’ulteriore riduzione del rischio di mortalità tra i partecipanti. Questo risultato è in linea con molti studi precedenti che hanno esaminato il consumo di nocciole, secondo il team, che ha riscontrato che il cancro e la mortalità respiratoria non si riducono con l’assunzione di nocciole.

Numerosi studi hanno accolto i benefici della frutta secca consumata insieme a una dieta mediterranea. Il mese scorso, secondo una ricerca pubblicata, è stato scoperto che una dieta mediterranea integrata con noci e olio extra potrebbe proteggere il funzionamento cognitivo negli anziani, mentre uno studio pubblicato nell’ottobre 2014 ha suggerito che la stessa dieta potrebbe invertire la sindrome metabolica.

Like this post? Please share to your friends: