Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Memoria a breve termine incoerente collegata all’ADHD

Ricercatori negli Stati Uniti hanno scoperto che i bambini con disordine da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) hanno mostrato tempi di reazione più inconsistenti che si aspettavano esercizi di memoria a breve termine rispetto ai coetanei della stessa età che non avevano il disturbo.

Lo studio è stato condotto dal professore associato Dr Julie Schweitzer del M.I.N.D. Istituto e Dipartimento di Psichiatria e Scienze del comportamento, Università della California-Davis e colleghi, ed è pubblicato sulla rivista Child Neuropsychology.

Schweitzer ha dichiarato alla stampa che:

“Pensiamo che la scarsa memoria di lavoro sia un aspetto caratteristico in molti bambini e adulti con ADHD.”

Ha detto che lo studio aiuta a spiegare perché “la memoria di lavoro può andare bene in un momento e povera in un altro, proprio come un giorno un bambino con ADHD sembra in grado di imparare e concentrarsi in classe e in un altro giorno sembra distratto e non prestare attenzione. “

Secondo le stime degli USCenters for Disease Control and Prevention (CDC), circa 4,4 milioni di bambini americani di età compresa tra 4 e 17 anni sono stati diagnosticati professionalmente con ADHD negli Stati Uniti. E nel 2003, i genitori dell’8 per cento degli scolari hanno dichiarato che il loro figlio aveva il figlio.

Schweitzer e colleghi affermano che i loro risultati supportano l’idea che l’incapacità di rispondere in modo coerente mentre svolge un compito in cui deve utilizzare la memoria di lavoro è ciò che altera la memoria di lavoro di un bambino con ADHD.

Alcuni studi hanno già dimostrato che i bambini con ADHD variano notevolmente nella velocità con cui possono completare le attività che richiedono l’utilizzo della memoria di lavoro in base ai bambini che si sviluppano normalmente. Altri hanno suggerito che i bambini con ADHD potrebbero avere tempi di risposta più lenti.

Per questo studio i ricercatori hanno usato strumenti statistici più accuratamente sintonizzati per scoprire se i tempi di reazione dell’ADHD sono più veloci, più lenti o se il processo sottostante è meno diretto.

Hanno scoperto che i bambini con ADHD rispondevano per lo più alla stessa velocità dei loro controfasi normalmente in sviluppo, ma mostravano un tasso più elevato di risposte lente e lente.

Per lo studio i ricercatori hanno dato a 25 bambini con ADHD e 24 controlli (bambini senza ADHD che si stavano sviluppando normalmente) una serie di esercizi di aritmetica mentale basati sul computer. Ad esempio, è stato chiesto loro di aggiungere un numero su uno schermo a un numero su un altro schermo senza usare carta e penna, e hanno dovuto decidere se una data somma fosse giusta o meno.

I bambini hanno svolto gli esercizi per un certo numero di sessioni, a diverse velocità e diversi livelli di difficoltà.

L’autrice principale Wendy Buzy, che all’epoca era una studentessa universitaria, disse:

“Abbiamo scoperto che i bambini con ADHD erano molto meno coerenti nei loro tempi di risposta”.

Ha detto che mentre le risposte dei bambini ADHD erano accurate tanto quanto i bambini non-ADHD, più delle loro risposte hanno richiesto più tempo.

Lo studio ha utilizzato un approccio diverso nell’analisi. Precedenti studi hanno confrontato la gamma di tempi di risposta e tempi medi di risposta per bambini con ADHD e controlli; ma in questo studio i ricercatori hanno utilizzato strumenti più sofisticati in modo da poter confrontare la variazione dei tempi di reazione all’interno e tra i singoli, nonché all’interno e tra i gruppi.

Schweitzer ha anche dichiarato che:

“Livelli più elevati di iperattività e irrequietezza o impulsività sono correlati a tempi di reazione più lenti.”

Questo studio ha innescato un altro membro della squadra di Schweitzer, collega postdottorale Catherine Fassbender, per iniziare a guardare le immagini del cervello RMRI dei bambini ADHD per esaminare la variabilità dei tempi di risposta durante un compito di memoria di lavoro.

Schweitzer vuole anche indagare sui trattamenti che potrebbero aiutare a ridurre la variabilità nell’uso della memoria di lavoro.

“Migliorare la coerenza nel modo in cui i bambini con ADHD rispondono all’ambiente dovrebbe aiutarli a generalizzare ciò che apprendono negli interventi clinici, migliorando le loro capacità in tutte le situazioni”, ha spiegato.

“Variabilità intra-individuale tra i bambini con ADHD su un compito di memoria di lavoro: un approccio ex-gaussiano”.
Buzy, Wendy M, Medoff, Deborah R, Schweitzer, Julie B
Neuropsicologia infantile2009
DOI: 10.1080 / 09297040802646991

Fonti: UC Davis Health System.

Scritto da: Catharine Paddock, PhD

Like this post? Please share to your friends: