Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Metanfetamina: fatti, effetti e rischi per la salute

La metamfetamina è un farmaco psicostimolante altamente additivo e illegale che viene utilizzato per i suoi potenti effetti euforici che sono simili a quelli della cocaina.

In contrasto con la cocaina, la metanfetamina ha una durata d’azione più lunga, è più economica ed è facilmente prodotta con ingredienti comunemente disponibili.

Sviluppato all’inizio del XX secolo, la metamfetamina fu usata per la prima volta durante la seconda guerra mondiale per aiutare a mantenere i soldati svegli. Dopo la guerra, è diventato un popolare aiuto dietetico e stimolante senza prescrizione tra studenti universitari, camionisti, atleti e casalinghe.

Le pericolose proprietà di dipendenza della metamfetamina divennero infine largamente evidenti e negli anni ’70 il farmaco fu aggiunto all’elenco delle sostanze controllate. La metanfetamina è illegale tranne quando è prescritta da un medico per un numero molto limitato di condizioni mediche.

A causa della sua potenza evoluta e della facilità della sua produzione, la metanfetamina rimane una seria droga di abuso. L’uso a lungo termine della metamfetamina è associato a molti effetti devastanti sia per l’utente che per la società.

Fatti veloci sulla metanfetamina

Ecco alcuni punti chiave sulla metanfetamina. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Dopo la cannabis, la metanfetamina è la seconda droga illecita più utilizzata, con una prevalenza globale annua stimata allo 0,4%
  • La metamfetamina domina il mercato globale delle droghe sintetiche
  • La maggior parte delle metanfetamine domestiche viene prodotta nei laboratori di cucina “mamma e papà” in cucine domestiche, laboratori, veicoli ricreativi e cabine rurali
  • L’uso della metanfetamina durante l’adolescenza è associato alla depressione in età adulta
  • Comportamenti violenti sono comuni tra gli utilizzatori di metanfetamine
  • La metanfetamina è neurotossica, capace di danneggiare i neuroni della dopamina e della serotonina nel cervello
  • La metanfetamina prodotta in modo illecito può comprendere un detergente per scarichi, efedrina, antigelo, combustibile per lanterna, acido della batteria, acido cloridrico, acetone (fertilizzante), fosforo rosso (fiammiferi o razzi stradali) e liscivia
  • La metanfetamina è comunemente usata per i suoi effetti afrodisiaci ed è correlata a frequenze più alte di rapporti sessuali non protetti
  • Gli effetti delle metamfetamine possono durare per diverse ore mentre gli effetti della cocaina durano in genere meno di 1 ora
  • Gli studi sugli utilizzatori cronici di metamfetamina hanno mostrato cambiamenti strutturali e funzionali nel cervello associati all’emozione e alla memoria, alcuni dei quali potrebbero essere irreversibili
  • Se usata durante la gravidanza, la metanfetamina è associata a parto prematuro, sanguinamento vaginale, feti più piccoli del normale e morte improvvisa della madre o sviluppo del feto
  • La tossicità della metamfetamina aumenta quando è combinata con alcol, cocaina o oppiacei.

Cos’è la metanfetamina?

La metamfetamina, una variante di anfetamina, fu sintetizzata per la prima volta in Giappone nel 1893 dall’efedrina chimica precursore. È una polvere cristallina bianca, inodore, dal sapore amaro che si scioglie facilmente in acqua o alcol. Può essere fumato, sniffato, iniettato o ingerito per via orale. Viene anche somministrato per via rettale (razzo di testa o tappatura).

Armamentario di metamfetamina.

Fumare o iniettare metanfetamina provoca un’immediata “intensa” o beatitudine che dura pochi minuti. Snorting non produce l’intenso rush ma piuttosto un high euforico entro 3-5 minuti dall’ingestione. Gli effetti orali possono essere avvertiti in 20 minuti.

A seconda di come la metanfetamina viene ingerita, gli effetti del farmaco possono durare per 6-24 ore.

Come con molti stimolanti, la metanfetamina viene spesso abusata in un modello di “abbuffata e schianto”. Gli utenti cercano di mantenere il livello assumendo più farmaci prima che la prima dose svanisca. Alcuni abusanti abbuffano per diversi giorni, trattenendo il cibo e dormendo mentre continuano ad usare fino a quando non esauriscono il farmaco.

Gli effetti piacevoli della metanfetamina derivano dal rilascio di livelli molto alti del neurotrasmettitore dopamina, la sostanza chimica del cervello coinvolta nella motivazione, nel piacere e nella funzione motoria. Tuttavia, si ritiene che l’elevato rilascio di dopamina contribuisca agli effetti tossici del farmaco su questi terminali nervosi nel cervello.

Ciò che rende la metanfetamina diversa e più pericolosa rispetto ad altri stimolanti è che una percentuale maggiore del farmaco rimane invariata nel corpo. Ciò consente al farmaco di essere presente nel cervello più a lungo, estendendo gli effetti dello stimolante.

Le dosi abusate comuni sono 100-1000 mg al giorno e fino a 5.000 mg al giorno in caso di abbuffata cronica.

Quando viene prescritto per il trattamento di condizioni mediche legittime come la narcolessia, le dosi di 2,5-10 mg al giorno, con dosaggio non superiore a 60 mg al giorno.

Estensione dell’uso di metamfetamina

Gli utenti tipici della metamfetamina sono bianchi, di età compresa tra 20 e 30 anni, e hanno un’istruzione superiore o superiore. Quasi altrettanti donne usano la metanfetamina come uomini e l’uso si è diffuso agli adolescenti. L’uso di metamfetamina è diffuso negli Stati Uniti ma varia a livello regionale, con un uso più elevato nelle Hawaii, nell’Ovest e in alcune parti del Midwest.

La metamfetamina è prodotta in “superlame”, con la maggior parte delle metanfetamine sul mercato statunitense provenienti dalla California o dal Messico. Tuttavia, il farmaco è facilmente realizzabile anche nei laboratori di casa con ingredienti da banco relativamente poco costosi come la pseudoefedrina. Viene spesso miscelato con altre sostanze, tra cui caffeina, talco e altri additivi tossici.

Il Combat Methamphetamine Epidemic Act del 2005 richiede farmacie e negozi al dettaglio di tenere dietro al bancone prodotti pseudoephedrine ed efedrina mentre richiede un registro di identificazione del consumatore e la quantità di prodotto acquistato.

Commercialmente, la metanfetamina è disponibile con il marchio Desoxyn, in compresse da 5 milligrammi con un uso molto limitato nel trattamento dell’obesità e del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Una forma di metanfetamina è metanfetamina. Per ulteriori informazioni su questa specifica forma di metanfetamina visita la nostra pagina del Knowledge Center: Crystal Meth: Facts, Effects and Addiction.

Effetti collaterali della metanfetamina

La metanfetamina causa maggiore attività e loquacità, diminuzione dell’appetito e un piacevole senso di benessere o euforia. Rimuove la stanchezza e porta una sensazione di potenza e autocontrollo.

Gli effetti comunemente vissuti includono:

Un uomo sta vivendo un forte dolore ai denti.

  • Maggiore attenzione
  • Diminuzione della fatica
  • Aumento dell’attività fisica
  • vigilanza
  • Euforia.

Gli effetti collaterali della metanfetamina includono:

  • Maggiore distrazione
  • Nausea
  • Bocca asciutta
  • Pupille dilatate
  • Tremors
  • Contrazioni muscolari
  • Perdita di memoria
  • Comportamento aggressivo o violento
  • Disturbi dell’umore
  • Gravi problemi dentali
  • Perdita di peso
  • Piaghe della pelle
  • Frequenza cardiaca rapida o irregolare
  • Aumento della pressione sanguigna

Rischi per la salute dell’uso di metamfetamina

La metanfetamina ha un alto potenziale di abuso e dipendenza. La tolleranza si sviluppa rapidamente e gli utenti possono diventare psicologicamente dipendenti in uno spazio di tempo relativamente breve.

Un uomo depresso è seduto contro un muro.

La ragione per cui la metanfetamina è così avvincente è perché una grande quantità di dopamina rimane nelle sinapsi delle cellule cerebrali per lunghi periodi di tempo dopo l’uso. La dopamina mantiene le cellule attivate, consentendo all’utente di sperimentare i potenti sentimenti di euforia.

Dopo un po ‘, l’utente non è in grado di produrre naturalmente dopamina e richiede che il farmaco si senta normale, necessitando di dosi più elevate per provare sensazioni di piacere.

L’interruzione brusca della metanfetamina non causa un ritiro fisico (come l’eroina), ma piuttosto un estremo affaticamento, depressione mentale, irritabilità, apatia e disorientamento.

Elevata temperatura corporea e convulsioni possono verificarsi con sovradosaggio e, se non trattata immediatamente, un sovradosaggio di metanfetamina può causare la morte.

Gli utilizzatori di metamfetamina sono ad aumentato rischio di problemi cardiaci come dolore toracico, ritmo cardiaco anormale e ipertensione. Di conseguenza, un utente può morire per un attacco cardiaco, una dissezione aortica acuta o una morte cardiaca improvvisa anche dopo il primo utilizzo del farmaco.

Gli utenti di metamfetamina a lungo termine possono sperimentare:

  • Comportamento violento
  • Ansia
  • Confusione
  • Insonnia.

Gli utilizzatori a lungo termine di metamfetamina possono anche sperimentare i seguenti sintomi di psicosi (psicosi di metamfetamina):

  • Paranoia
  • Aggressione
  • Allucinazioni visive e uditive
  • Disturbi dell’umore
  • Delusioni come la sensazione di insetti che strisciano sopra o sotto la pelle.

La paranoia può portare a pensieri omicidi o suicidi. I ricercatori hanno riferito che fino al 50% delle cellule produttrici di dopamina nel cervello possono essere danneggiate dopo un’esposizione prolungata a livelli relativamente bassi di metanfetamina.

I sintomi psicotici possono durare mesi o anni dopo che una persona ha interrotto l’uso di metamfetamina e possono manifestarsi spontaneamente.

L’abuso di metamfetamina può anche causare la carie così grave che la maggior parte dei denti può marcire (meth mouth) o richiedere l’estrazione. Si ritiene che le cause della carie siano da bocca secca, aumento del consumo di bevande zuccherate, digrignamento dei denti e macinazione e una generale mancanza di igiene dentale.

I produttori di droghe illecite sono chiamati “cuochi” e sono a rischio di numerosi infortuni legati alla produzione di metanfetamina. Chiunque nelle vicinanze di un laboratorio di metamfetamina è a rischio di esposizione a sostanze chimiche, compresi i bambini.

Sintomi da astinenza dell’uso di metamfetamina

La sindrome da astinenza può verificarsi entro 24 ore dall’ultima dose di metanfetamina.

I sintomi di astinenza includono:

  • Ansia
  • Desiderio di droga
  • Irrequietezza
  • Poca concentrazione
  • Irritabilità
  • Sogni spiacevoli
  • Fatica
  • Insonnia o sonnolenza
  • Aumento dell’appetito

I sintomi variano notevolmente in intensità e durata e in genere durano tra 7-10 giorni.

Trattamento per la dipendenza da metanfetamina

Al momento non ci sono farmaci disponibili per la dipendenza da metamfetamina.

I trattamenti più efficaci a questo punto sono approcci comportamentali come la terapia comportamentale cognitiva, l’educazione familiare, la consulenza individuale e un modello di supporto in 12 fasi.

Sviluppi recenti sull’uso di droghe da notizie MNT

La neuroscienza dell’impulso e della dipendenza

Impulsività, ricerca di sensazioni e abuso di sostanze sono stati a lungo collegati. Sebbene sia noto che le persone che abusano di droghe agiscono impulsivamente e hanno una neuroanatomia sottilmente diversa, non è chiaro se questi cambiamenti siano la causa o l’effetto dell’abuso. Un nuovo studio indaga ulteriormente questi collegamenti.

Più di 9 milioni di americani abusano di droga

Un recente studio pubblicato dipinge un quadro desolante dello stato attuale della tossicodipendenza negli Stati Uniti.

La metanfetamina è uno psicostimolante potente e potenzialmente pericoloso e abusante. Gli utenti possono morire a causa degli effetti stimolanti gravi sul cuore o possono subire danni al cervello, tra cui perdita di memoria e sbalzi d’umore estremi.

L’abuso di metamfetamina comporta gravi ripercussioni sulla salute non solo per l’utente, ma anche per la sua famiglia, l’economia e la società in generale.

Like this post? Please share to your friends: