Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Michael Douglas dice che ha il cancro alla gola di stadio quattro

Martedì sera Michael Douglas ha detto a un pubblico televisivo americano di essere stato diagnosticato e sta ricevendo un trattamento per il cancro alla gola di stadio quattro.

Parlando del “Late Show” di David Letterman per promuovere l’uscita del suo nuovo film “Wall Street: Money Never Sleeps”, il 65enne attore e produttore americano ha detto che i suoi medici gli hanno detto che ha una probabilità di sopravvivenza dell’80%.

La fase quattro indica che il tumore si è diffuso dal sito primario, ad esempio a un altro organo.

Il portavoce della stampa, Allen Burry, ha detto che Douglas viene trattato al Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di Manhattan:

“Il tumore è alla base della sua lingua e la prognosi del suo medico è per un completo recupero”, ha detto a ABCNews.com.

Nell’intervista televisiva, Douglas ha detto che gli era stata diagnosticata all’inizio dell’estate: aveva avuto un mal di gola che non voleva saperne di più e ha consultato diversi medici.

Quando gli è stato chiesto della gravità del tumore, Douglas ha dichiarato: “Sono sopra il collo, quindi niente è andato giù”, e che “le aspettative sono buone”.

Ha detto a Letterman che era un bevitore e un fumatore e che “questo particolare tipo di cancro è causato dall’alcool e dal bere”, ha riferito il New York Times.

All’inizio di quest’anno, Douglas ha implorato un giudice che condannò suo figlio Cameron Dougals a cinque anni di carcere per spaccio di droga, per esercitare la clemenza perché c’era una storia di abuso di droghe e alcol in famiglia e lui stesso aveva ricevuto un trattamento negli anni ’90 per l’alcol abuso.

L’attore ha dichiarato di aver completato la prima settimana di un trattamento di chemioterapia e radioterapia di otto settimane, che è stato descritto come “molto intenso”.

Oltre a rivelare il tumore è al quarto stadio, Douglas non ha tuttavia detto quale tipo di cancro alla gola ha, lasciando altri a speculare su ciò che potrebbe essere.

Il cancro alla gola, chiamato anche carcinoma faringeo, è un termine ampio che si riferisce a una serie di tumori che si formano nei tessuti della faringe, il tubo che inizia dietro il naso e termina nella parte superiore della trachea e della trachea (esofago). . Aria e cibo viaggiano attraverso la faringe fino alla trachea o all’esofago.

Se il cancro ha iniziato dal tumore alla base della lingua (che il suo rappresentante della stampa ha descritto), allora Douglas probabilmente ha il cancro isofaringeo, suggerisce due esperti medici di testa e collo consultati da WebMD.

Il cancro orofaringeo è il cancro dell’orofaringe, la parte centrale della faringe, dietro la bocca, e include il terzo posteriore della lingua, le tonsille, il palato molle e le pareti laterali e posteriori della gola.

La maggior parte dei tumori orofaringei sono carcinomi a cellule squamose, cellule tumorali sottili e piatte che rivestono l’interno dell’orofaringe.

Secondo le informazioni del National Cancer Institute degli Stati Uniti, i fattori di rischio per il cancro orofaringeo includono il fumo e il tabacco da sparo, l’uso di alcolici pesanti, una dieta a basso contenuto di frutta e verdura e l’infezione da papillomavirus umano (HPV).

I fattori che influenzano le possibilità di recupero dipendono solitamente dallo stadio e dal grado del tumore, dall’ubicazione del tumore, sia che si tratti di infezione da HPV, sia dalla salute generale del paziente.

Un altro esperto di cancro alla testa e al collo ha detto a ABCNews.com che era importante sapere se il cancro era correlato all’HPV, poiché sono quelli che rispondono bene alla chemioterapia e alla radioterapia e hanno una buona prognosi.

“Quelli associati al fumo e al bere rispondono bene, ma non altrettanto bene”, ha affermato il dott. Kevin Cullen, direttore dell’Università del Maryland Greenebaum Cancer Center.

Cullen ha detto che i tassi di sopravvivenza per i tumori della gola legati al fumo e al consumo di alcolici sono compresi tra il 50 e il 60 per cento e al di sotto, laddove i tumori associati all’HPV sono superiori all’80 per cento.

Articoli Correlati:

– L’aggiunta di chemioterapia alla radioterapia aumenta la sopravvivenza per i pazienti con carcinoma avanzato della testa e del collo (ott 2009)

– Rare Head And Neck Cancer collegato a HPV (ott 2009)

Fonti: ABC News, NCI, WebMD, New York Times, archivi MNT.

Scritto da: Catharine Paddock, PhD

Like this post? Please share to your friends: