Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Monolaurin: cosa devi sapere

La monolaurina è una sostanza chimica derivata dall’acido laurico, un componente sia del grasso di cocco che del latte materno.

Conosciuto anche come glicerolo monolaurato o gliceril laurato, la monolaurina è utilizzata nei cosmetici e come additivo alimentare. Le persone possono anche prenderlo come supplemento dietetico.

La monolaurina ha mostrato effetti antibatterici e antivirali quando esaminata in provette e piatti di coltura, che è indicata come test in vitro. I ricercatori stanno attualmente studiando la sua utilità in contesti clinici.

Questo articolo esamina i potenziali benefici e gli effetti collaterali della monolaurina.

Benefici

La ricerca sulla monolaurina è limitata. Finora, i suoi effetti sono stati osservati solo quando testati in laboratorio o sugli animali.

Nonostante ciò, le prove suggeriscono che il composto potrebbe avere le seguenti qualità:

antibatterico

Supplemento alla monolaurina

La monolaurina mostra effetti antibatterici contro una serie di batteri inclusi i batteri resistenti agli antibiotici chiamati (Staph).

Secondo uno studio del 2013, la monolaurina è efficace sia in vitro che negli esseri viventi contro alcuni ceppi di infezione da Staph.

Sebbene questo studio non abbia utilizzato partecipanti umani, ha dimostrato l’efficacia della monolaurina nell’uccidere un’infezione batterica nei topi.

Altre ricerche indicano che la monolaurina può inibire l’attività di altri tipi di batteri come () e.

Nel 2007, è stato pubblicato uno studio che confrontava la monolaurina e sei comuni antibiotici nel trattamento delle infezioni della pelle. Gli antibiotici includevano penicillina, oxacillina e vancomicina.

Lo studio ha concluso che la monolaurina ha dimostrato “sensibilità statisticamente significativa in vitro ad ampio spettro” contro i batteri responsabili delle infezioni della pelle. Anche la maggior parte dei batteri non mostrava alcuna resistenza alla monolaurina.

Ci sono molti batteri resistenti agli antibiotici che non rispondono più ai farmaci. La monolaurina potrebbe essere utile, ha pochi effetti collaterali ed è conveniente da usare.

antivirale

Si dice che la monolaurina inibisca diversi virus lipidici che colpiscono uomini e animali, tra cui:

  • citomegalovirus
  • morbillo
  • HIV
  • virus visna
  • Virus Epstein-Barr
  • influenza
  • pneumonovirus

Recenti ricerche sui primati femminili indicano che l’applicazione giornaliera di gel vaginale monolaurin può ridurre il rischio di contrarre la SIV, la forma primitiva dell’HIV.

antifungini

Sia la monolaurina che l’olio di cocco, che contiene acido laurico, sono forse meglio conosciuti per i loro effetti antifungini.

Il fungo comune, () può colpire la pelle, i genitali, la gola e la bocca degli esseri umani.

La monolaurina è stata indicata nella ricerca per trattare l’infezione, controllando anche la risposta pro-infiammatoria del corpo al fungo.

Inoltre, alcuni altri funghi e organismi microscopici possono essere inattivati ​​o distrutti dal monolaurin. Questi includono diverse specie di tigna e il parassita ,.

Possibili usi

Sulla base delle qualità sopra menzionate, la monolaurina ha diversi usi suggeriti.

Mentre la ricerca sugli effetti del monolaurin nelle persone è limitata, può essere utile per quanto segue:

  • prevenire e trattare infezioni batteriche, fungine o virali
  • trattare alcune condizioni della pelle
  • trattamento di alcune infezioni resistenti agli antibiotici, come ad esempio)
  • potenziare il sistema immunitario

La monolaurina ha anche usi nella produzione e produzione alimentare. Al momento, la gente usa il monolaurin nella produzione di:

  • margarina
  • pasta
  • deodorante
  • cosmetici
  • detersivi
  • insetticidi

Forme e dosaggio

 Image credit: Flwany, 2016 </ br>“></p> <p align=La monolaurina è disponibile come integratore alimentare.

Inoltre, il corpo può convertire l’acido laurico in monolaurina. La fonte di cibo più ricca di acido laurico è l’olio di cocco, con alcuni prodotti di cocco costituiti da quasi il 50 percento di acido laurico.

Tuttavia, gli esperti non sono sicuri di come il corpo converte l’acido laurico in monolaurina e a quali velocità.

Di conseguenza, non è ancora possibile dire quanta noce di cocco deve essere consumata per ricevere abbastanza monolaurina per curare o prevenire determinate malattie.

L’acido laurico si trova principalmente in:

  • supplementi dietetici
  • olio di cocco
  • crema di cocco
  • cocco fresco
  • latte di cocco
  • latte materno umano

Mentre la monolaurina ha lo status di GRAS (Generalmente riconosciuto come sicuro) dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, non è stata valutata come trattamento per alcuna condizione.

Di conseguenza, non sono disponibili linee guida di dosaggio e la quantità limitata di ricerche non consente agli scienziati di formulare una gamma appropriata di dosi.

È probabile che la dose appropriata di monolaurina dipenda da diversi fattori, tra cui:

  • età
  • stato di salute
  • presenza di altre condizioni

Se qualcuno sta prendendo l’olio di cocco come fonte di acido laurico, il dosaggio ideale può anche dipendere dalla capacità del corpo di convertire l’acido in monolaurina.

Rischi ed effetti collaterali

noci di cocco fresche tagliate a metà

La monolaurina è considerata sicura da consumare nelle quantità comunemente presenti negli alimenti. Non è ancora noto se le quantità medicinali di monolaurina siano sicure.

Il principale rischio associato al consumo o all’applicazione di monolaurina si riferisce a quelli con allergia al cocco.

Chiunque sia allergico alle noci di cocco non dovrebbe usare olio di cocco o monolaurina che è stato prodotto con prodotti di cocco.

Allo stato attuale, non ci sono altri rischi noti o complicanze associate all’assunzione di monolaurina in forma di integratore, ma ciò non dimostra che anche gli integratori siano sicuri. Inoltre, non è noto se la monolaurina interagisca con qualsiasi farmaco.

Per stare dalla parte della sicurezza, le persone dovrebbero parlare con un farmacista o un medico prima di assumere il monolaurin, specialmente se sono:

  • incinta
  • allattamento
  • prendere qualsiasi farmaco
  • diagnosticato con qualsiasi condizione medica

Coloro che assumono integratori di monolaurina devono seguire attentamente le linee guida di dosaggio sul pacchetto.

Porta via

Le attuali ricerche scientifiche sulla monolaurina sono limitate.

La maggior parte degli studi ha esaminato gli effetti della monolaurina su virus, batteri e funghi nelle provette e nelle capsule di Petri. Tuttavia, i risultati sono promettenti e la ricerca su esseri umani e animali è in corso.

Accoppiato con la preoccupazione mondiale circa la resistenza agli antibiotici, questo potrebbe significare che la monolaurina o l’acido laurico potrebbero diventare un’opzione terapeutica valida in futuro.

Allo stato attuale, prove aneddotiche suggeriscono che integratori di monolaurina o acido laurico da olio di cocco possono aiutare a prevenire o trattare alcune condizioni di salute. In teoria, gli effetti antimicrobici della monolaurina potrebbero agire come una spinta al sistema immunitario.

Poiché i rischi associati all’ingestione di monolaurin sono bassi, ci sono pochi svantaggi nell’includere la monolaurina nella dieta. Tuttavia, poiché la FDA non controlla gli integratori, i rischi possono aumentare quando si utilizzano supplementi elaborati.

Like this post? Please share to your friends: