Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Muscoli: perché sono importanti?

I muscoli e le fibre nervose ci permettono di muovere i nostri corpi. Permettono ai nostri organi interni di funzionare. Il corpo umano ha oltre 600 muscoli, che costituiscono circa il 40 per cento del nostro peso corporeo.

Tutti i muscoli sono fatti di una specie di tessuto elastico.

Ogni muscolo consiste di migliaia o decine di migliaia di piccole fibre muscolari. Ogni fibra muscolare è lunga circa 40 millimetri. Consiste di piccoli fili di fibrille.

Ogni fibra muscolare è comandata da un nervo, che lo fa contrarre. La forza di un muscolo dipende principalmente dal numero di fibre presenti.

Per alimentare un muscolo, il corpo metabolizza il cibo per produrre l’adenosina trifosfato (ATP) e le cellule muscolari trasformano l’ATP in energia meccanica.

Tipi di muscoli

Umani e altri vertebrati hanno muscoli scheletrici, lisci e cardiaci.

Muscoli scheletrici

[i muscoli permettono il movimento e la postura]

I muscoli scheletrici muovono le parti esterne del corpo e degli arti. I muscoli scheletrici coprono le ossa e danno forma ai nostri corpi.

Per ogni muscolo scheletrico nel corpo umano ce n’è uno identico sull’altro lato.

Ci sono circa 320 coppie di muscoli bilaterali identici. Quando un muscolo si contrae, l’altro si espande e questo consente il movimento.

I muscoli sono attaccati a tendini forti e i tendini sono attaccati o direttamente collegati alle ossa. I tendini si estendono sulle articolazioni e questo aiuta a mantenere stabili le articolazioni. Controlliamo coscientemente il muscolo scheletrico.

La maggior parte dei movimenti che possiamo vedere si verificano quando i muscoli scheletrici si contraggono. Questi includono muovere gli occhi, la testa, le braccia, le dita, correre, camminare e parlare.

Le espressioni facciali, come sorrisi, cipiglio, bocca e movimenti della lingua sono tutti controllati dai muscoli scheletrici.

I muscoli scheletrici eseguono continuamente piccoli aggiustamenti per mantenere la postura. Mantengono la schiena di una persona o tengono la testa in una posizione. Le ossa devono essere mantenute nella giusta posizione in modo che le articolazioni non si dislocino. I muscoli e i tendini scheletrici lo fanno.

I muscoli scheletrici generano anche calore quando si contraggono e rilasciano. Questo aiuta a mantenere la temperatura corporea. Quasi l’85 percento del calore prodotto dal corpo è dovuto alla contrazione muscolare.

Tipi di muscoli scheletrici

I muscoli scheletrici sono divisi in diversi tipi.

I due tipi principali sono muscoli a contrazione lenta o contrazione rapida.

Muscoli a contrazione tipo I, rossi o lenti: sono densi e hanno capillari. Sono ricchi di mioglobina e mitocondri. Questo dà loro il loro colore rosso. Questo tipo di muscolo può contrarsi a lungo senza molto sforzo. I muscoli di tipo I possono sostenere l’attività aerobica utilizzando carboidrati e grassi come combustibile.

Muscoli a contrazione veloce di tipo II: questi muscoli possono contrarsi rapidamente e con molta forza. La contrazione è forte ma di breve durata. Questo tipo di muscolo è responsabile della maggior parte della forza muscolare e del nostro aumento di massa dopo periodi di allenamento con i pesi. È il meno denso in mioglobina e mitocondri.

Muscoli striati

I muscoli scheletrici sono muscoli striati. Sono costituiti da migliaia di sarcomeri o unità muscolari. I muscoli lisci non sono striati.

Un muscolo striato appare striato al microscopio, perché ogni sarcomero è costituito da bande parallele di materiali diversi.

Quando le fasce dei sarcomeri si rilassano o si contraggono, l’intero muscolo si estende o si rilassa.

Diverse fasce all’interno di ciascun muscolo interagiscono, permettendo al muscolo di muoversi in modo potente e agevole.

Muscoli cardiaci

I muscoli cardiaci sono responsabili del battito cardiaco. Esiste solo nel cuore.

I muscoli cardiaci funzionano senza sosta, giorno e notte. Funzionano automaticamente, ma sono simili nella struttura ai muscoli scheletrici. A volte sono classificati come muscoli striati.

Fanno contrarre il cuore in modo che il cuore possa spremere il nostro sangue e rilasciare in modo che il cuore possa riempirsi di nuovo di sangue.

Muscoli lisci

I muscoli lisci sono responsabili dei movimenti nello stomaco, nell’intestino, nel cuore, nelle arterie e negli organi cavi. I muscoli lisci dell’intestino sono anche chiamati muscoli viscerali.

Questi muscoli si attivano automaticamente. Non siamo consapevoli del fatto che li stiamo usando. A differenza dei muscoli scheletrici, non dipendono dal pensiero cosciente.

I muscoli lisci delle pareti dell’intestino si contraggono e spingono il cibo in avanti. Durante il parto, i muscoli lisci nell’utero di una donna si contraggono. I nostri studenti si restringono e si espandono, a seconda di quanta luce c’è. Questi movimenti dipendono da movimenti muscolari lisci.

I muscoli lisci sono presenti anche all’interno delle pareti della vescica, dei bronchi e del pili di presa nella pelle, che fa alzare i capelli.

Cosa può andare storto con i muscoli?

Una vasta gamma di problemi può sorgere con i muscoli.

Alcuni comuni sono:

[crampi muscolari]

Crampi muscolari o cavalli Charley: possono derivare da disidratazione, muscoli del polpaccio stretti, bassi livelli di potassio o di magnesio, disturbi neurologici o metabolici o alcuni farmaci.

Anomalie muscolari congenite: alcune persone nascono con muscoli o gruppi di muscoli che non sono adeguatamente sviluppati. Questo può essere un problema isolato o parte di una sindrome.

Debolezza muscolare: problemi con il sistema nervoso possono significare che i messaggi non vengono trasmessi efficacemente tra il cervello e i muscoli.

Questo può accadere nella disfunzione del motoneurone superiore o inferiore, o in condizioni come la miastenia grave, che colpiscono l’area in cui i nervi si uniscono ai muscoli. L’ictus, la compressione del midollo spinale e la sclerosi multipla possono tutti portare alla debolezza muscolare.

Se un paziente cerca un aiuto medico per la debolezza muscolare, il medico effettuerà un esame fisico e classificherà la forza dei muscoli del paziente prima di decidere se sono necessari ulteriori test.

Una scala universale per testare la forza muscolare è la seguente:

0: nessuna contrazione muscolare visibile

1: contrazione muscolare visibile con movimento assente o libero

2: movimento dell’arto, ma non contro la gravità

3: Movimento contro la gravità ma non resistenza

4: Movimento contro almeno una certa resistenza fornita dall’esaminatore

5: piena forza

Se un medico trova prove di debolezza muscolare, può ordinare test per scoprire qual è il problema di fondo. Il trattamento dipenderà dalla causa.

Il dolore muscolare può essere un segno di infezione o lesione.

Trattamento delle lesioni muscolari

[dolore muscolare]

Per alleviare i sintomi di un infortunio muscolare, applicare RISO:

  • Riposo: prenditi una pausa dall’attività fisica
  • Ghiaccio: applica un impacco di ghiaccio per 20 minuti più volte al giorno
  • Compressione: una benda di compressione può ridurre il gonfiore
  • Elevazione: sollevare la parte interessata per ridurre il gonfiore.

Se una persona sperimenta dolore muscolare estremo o inspiegabile o debolezza muscolare, soprattutto se ha difficoltà a respirare, è importante consultare un medico il prima possibile.

Sviluppare i muscoli attraverso l’esercizio

Lo sviluppo dei muscoli attraverso l’esercizio fisico può migliorare la salute cardiovascolare, la salute delle ossa e il benessere generale e può aumentare la forza e la resistenza.

Ci sono diversi tipi di esercizio.

Esercizio aerobico: le sessioni sono di lunga durata con livelli di sforzo da medio a basso. I muscoli sono usati molto al di sotto della loro massima forza. Una maratona è un esempio di un’attività aerobica con una durata molto lunga.

Le attività aerobiche si basano principalmente sul sistema aerobico o di ossigeno del corpo. Usano una percentuale maggiore delle fibre muscolari di tipo 1 “a contrazione lenta”. Il consumo di energia deriva da carboidrati, grassi e proteine. Il corpo produce elevate quantità di ossigeno e produce pochissimo acido lattico.

Esercizio anaerobico: i muscoli si contraggono intensamente a un livello più vicino alla loro forza massima. Gli atleti che mirano a migliorare la propria forza, velocità e potenza si concentreranno maggiormente su questo tipo di esercizio.

Un’unica attività anaerobica dura da pochi secondi a un massimo di 2 minuti.

Gli esempi includono sollevamento pesi, sprint, arrampicata e saltare la corda.

L’esercizio anaerobico utilizza più “fibre muscolari a contrazione rapida tipo 2”. Le principali fonti di carburante sono l’ATP o il glucosio. Vengono utilizzati meno ossigeno, grassi e proteine. Questo tipo di attività produce elevate quantità di acido lattico.

Gli esercizi anaerobici renderanno il corpo più forte, ma gli esercizi aerobici lo renderanno più in forma.

Per mantenere muscoli sani, è importante fare esercizio fisico regolare e seguire una dieta sana ed equilibrata.

L’Accademia di nutrizione e dietetica consiglia di eseguire esercizi di potenziamento muscolare per i principali gruppi muscolari – gambe, anca, petto, addome, schiena, spalle e braccia – almeno due volte a settimana.

Questo potrebbe essere attraverso il sollevamento pesi, utilizzando una fascia di resistenza, o faccende di tutti i giorni come il giardinaggio o il trasporto di generi alimentari.

Proteine, carboidrati e grassi sono necessari per la costruzione dei muscoli. L’Accademia suggerisce che dal 10 al 35 percento delle calorie totali dovrebbero essere proteine, ma non di più.

Raccomandano carboidrati di buona qualità e poveri di grassi, come pane integrale e latte magro o yogurt. Mentre la fibra è importante, suggerisce di evitare cibi ricchi di fibre appena prima o durante l’esercizio.

Like this post? Please share to your friends: