Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Nevralgia del trigemino: sintomi, cause e trattamento

Nevralgia del trigemino è un disturbo nervoso del viso. Provoca dolore facciale brusco e bruciante, specialmente nella parte inferiore del viso e della mascella e attorno al naso, alle orecchie, agli occhi o alle labbra.

Conosciuto anche come tic douloureaux, si ritiene che sia una delle condizioni umane più dolorose.

La nevralgia si riferisce a dolore severo lungo il corso di un nervo, a causa di irritazione o danno nervoso. La nevralgia del trigemino colpisce il nervo trigemino, uno dei nervi più larghi nella testa.

Negli Stati Uniti (Stati Uniti), circa 14.000 persone sviluppano la condizione ogni anno e 140.000 persone vivono attualmente con questa condizione. Si pensa che colpisca circa un milione di persone in tutto il mondo.

Fatti veloci sulla nevralgia del trigemino

  • La nevralgia del trigemino è una condizione estremamente dolorosa che colpisce il nervo facciale o trigeminale.
  • Colpisce circa 14.000 persone negli Stati Uniti (Stati Uniti).
  • Il dolore sarà di solito grave e si manifesta su un lato del viso.
  • La nevralgia del trigemino è spesso causata da vasi sanguigni che esercitano una pressione sulla radice del nervo trigemino.
  • Viene trattato con farmaci anticonvulsivanti o con una gamma di interventi chirurgici.

Cos’è la nevralgia del trigemino?

Dolore nevralgia del trigemino

La nevralgia del trigemino è un tipo di dolore non nocicettivo.

Il dolore può essere nocicettivo e non nocicettivo.

  • Il dolore nocicettivo si verifica quando uno stimolo esterno innesca specifici recettori del dolore nel sistema nervoso, ad esempio il dolore causato da una bruciatura.
  • Il dolore non nocicettivo deriva da danni o irritazione dei nervi o da un difetto nel sistema nervoso. I nervi stessi stanno inviando messaggi di dolore al cervello.

La nevralgia è un tipo di dolore non nocicettivo e la nevralgia del trigemino è un dolore non nocicettivo causato dal trigemino o dal 5o nervo cranico del viso.

Le persone con nevralgia lo descrivono come un dolore a breve termine ma intenso di bruciore o lancinante. Può sembrare che il dolore stia sparando lungo il corso del nervo interessato. Sebbene il dolore sia breve, la nevralgia del trigemino è una condizione cronica, che peggiora nel tempo.

Gli attacchi di dolore possono durare alcuni minuti, di solito su un lato del viso.

La nevralgia del trigemino è due volte più comune nelle donne rispetto agli uomini, ed è più probabile dopo i 50 anni.

Sintomi

Uno o più dei seguenti sintomi possono verificarsi:

  • gemiti intermittenti di lieve dolore che durano da pochi secondi a diversi minuti
  • episodi gravi di bruciature, sparatorie, jabbing dolore che si sentono come scosse elettriche
  • attacchi improvvisi di dolore provocati da stimoli che di solito non sono dolorosi, come toccare il viso, masticare, parlare o lavarsi i denti
  • spasmi di dolore che durano da un paio di secondi a un paio di minuti
  • episodi di attacchi a grappolo, che possono durare molto più a lungo, ma tra di loro, non ci può essere dolore
  • dolore ovunque possa raggiungere il nervo trigemino e i suoi rami, inclusi fronte, occhi, labbra, gengive, denti, mascella e guancia
  • dolore su un lato del viso o, meno frequentemente, su entrambi i lati
  • dolore che si concentra in un punto o si diffonde in uno schema più ampio
  • attacchi di dolore che si verificano più regolarmente e intensamente nel tempo
  • formicolio o intorpidimento del volto prima che il dolore si sviluppi

Gli attacchi di dolore possono verificarsi centinaia di volte al giorno nei casi più gravi. Alcuni pazienti potrebbero non avere sintomi per mesi o anni tra un attacco e l’altro.

Alcuni pazienti avranno punti specifici sul loro volto che provocano dolore quando vengono toccati.

Area del dolore

L’area del dolore sarà basata sui tre rami del nervo trigemino:

  • Oftalmico: colpisce la fronte, il naso e gli occhi
  • Mascellare: influisce sulla palpebra inferiore, sul lato del naso, sulla guancia, sulla gengiva, sul labbro e sui denti superiori
  • Mandibolare: influenza la mascella, i denti inferiori, la gomma e il labbro inferiore

La nevralgia del trigemino a volte colpisce più di un ramo alla volta.

Nevralgia trigeminale atipica

La nevralgia trigeminale atipica è una variazione della tipica nevralgia del trigemino. Il dolore può essere descritto come bruciore, dolore o crampi piuttosto che acuto o lancinante.

Può verificarsi su un lato del viso, spesso nella regione del nervo trigemino, e può estendersi nella parte superiore del collo o nella parte posteriore del cuoio capelluto. Il dolore può fluttuare in intensità da un lieve dolore a una sensazione di schiacciamento o bruciore.

La presentazione atipica della nevralgia del trigemino è più difficile da diagnosticare.

Le cause

La causa principale della nevralgia del trigemino sono i vasi sanguigni che premono sulla radice del nervo trigemino.

Questo fa sì che il nervo trasmetta segnali di dolore che sono vissuti come dolori lancinanti. La pressione su questo nervo può anche essere causata da un tumore o sclerosi multipla (SM).

Altre cause possono includere:

  • Sclerosi multipla: questo è dovuto alla demielinizzazione del nervo. La nevralgia del trigemino appare tipicamente negli stadi avanzati della sclerosi multipla.
  • Un tumore preme contro il nervo trigemino: questa è una causa rara.
  • Danni fisici al nervo: questo potrebbe essere il risultato di lesioni, procedure odontoiatriche o chirurgiche o infezioni.
  • Storia familiare: la formazione dei vasi sanguigni è ereditata.

A volte la causa rimane sconosciuta.

Diagnosi

Se i sintomi di una persona indicano nevralgia del trigemino, un medico esaminerà la propria faccia per determinare le aree interessate.

Una scansione con risonanza magnetica (MRI) può aiutare ad eliminare altre condizioni con sintomi simili, come carie, tumori o sinusiti. Tuttavia, è improbabile che una risonanza magnetica mostri la causa esatta dell’irritazione nervosa.

Trattamento

I principali trattamenti per la nevralgia del trigemino coinvolgono i farmaci prescritti e la chirurgia.

farmaci

I farmaci sono disponibili per il trattamento della nevralgia del trigemino, ma questi possono diventare meno efficaci nel tempo.

C’è anche il rischio di effetti collaterali indesiderati.In questi casi, la chirurgia può essere l’opzione migliore.

anticonvulsivanti

Gli antidolorifici, come il paracetamolo, non alleviano il dolore della nevralgia del trigemino. I medici, quindi, prescrivono farmaci anticonvulsivi. Questi sono normalmente usati per prevenire le convulsioni, ma possono anche ridurre o bloccare i segnali di dolore inviati al cervello. Lo fanno calmando gli impulsi nervosi.

Gli anticonvulsivanti più comuni per la nevralgia del trigemino sono:

  • carbamazepina (Tegretol, Carbatrol, Epitol)
  • fenitoina (Dilantin)
  • gabapentin (Neurontin)
  • topiramato (Topamax)
  • acido valproico (Depakene, Depakote)
  • lamotrigina (Lamictal)

A volte l’anticonvulsivo perde la sua efficacia nel tempo. Se ciò accade, il medico potrebbe aumentare il dosaggio o passare a un altro anticonvulsivante.

Gli effetti collaterali degli anticonvulsivanti includono:

  • vertigini
  • confusione
  • sonnolenza
  • problemi di visione
  • nausea
  • pensieri suicidi

Assicurati di non essere allergico a questi farmaci e consulta il tuo medico per eventuali allergie.

Agenti antispastici

Baclofen è un agente rilassante muscolare. Può essere prescritto da solo o in combinazione con anticonvulsivanti. Gli effetti collaterali includono nausea, sonnolenza e confusione.

Iniezione di alcol

Questo intorpidisce le aree del viso interessate e fornisce sollievo temporaneo dal dolore. Il medico inietta l’alcol nella parte dolorosa del viso. Il paziente può richiedere ulteriori iniezioni o una soluzione più permanente in seguito.

Chirurgia

Chirurgia per nevralgia del trigemino si propone di:

  • fermare una vena o un’arteria dalla pressione contro il nervo trigemino
  • danneggiare il nervo trigemino in modo tale che i segnali incontrollati del dolore cessino

Danneggiare il nervo può portare a intorpidimento facciale temporaneo o permanente. La chirurgia può fornire sollievo, ma i sintomi possono tornare mesi o anni dopo.

Ci sono un certo numero di opzioni chirurgiche per la nevralgia del trigemino.

Decompressione microvascolare

La decompressione microvascolare (MVD) comporta il trasferimento o la rimozione del vaso sanguigno che preme sulla radice del nervo trigemino.

Il chirurgo esegue una piccola incisione dietro l’orecchio sul lato della testa vicino alla posizione del dolore. Viene praticato un piccolo foro nel cranio e il cervello viene sollevato, esponendo il nervo trigemino. Un pad viene posizionato tra il nervo e le arterie che toccano, in modo efficace reindirizzandoli lontano dal nervo.

Se i vasi sanguigni non premono contro il nervo, il nervo può invece essere reciso.

La MVD può essere efficace nell’eliminare o ridurre il dolore, ma a volte il dolore ritorna. C’è anche un piccolo rischio di perdita dell’udito, debolezza facciale, intorpidimento facciale e visione doppia.

La procedura comporta un rischio molto piccolo di ictus e fatalità.

Rizotomia percutanea di glicerolo

La rizotomia percutanea del glicerolo (PGR) è anche nota come iniezione di glicerolo. Un ago viene inserito attraverso la faccia e in un’apertura alla base del cranio. Le tecniche di imaging guidano l’ago al punto di congiunzione dei tre rami del nervo trigemino.

Viene iniettata una piccola quantità di glicerolo sterile. Nel giro di poche ore, il nervo trigemino è danneggiato e i segnali del dolore sono bloccati.

La maggior parte delle persone sperimenta un significativo sollievo dal dolore con la PGR, ma il dolore può ripresentarsi in seguito. Molti pazienti provano formicolio o intorpidimento del viso.

Compressione percutanea del palloncino del nervo trigemino

Un palloncino viene inviato lungo un ago cavo per inflazione vicino al nervo. Ciò danneggia il nervo e blocca i segnali incontrollati.

La procedura è efficace, ma il dolore può tornare. La maggior parte dei pazienti sperimenta un certo intorpidimento del viso e oltre la metà sperimenta una debolezza temporanea o permanente dei muscoli utilizzati per la masticazione.

Rizotomia termica a radiofrequenza stereotassica percutanea

Questa procedura utilizza correnti elettriche per distruggere le fibre nervose specificamente selezionate legate al dolore.

Un elettrodo è attaccato alla radice del nervo sotto sedazione. Il paziente viene svegliato dalla sedazione per identificare se possono sentire gli impulsi elettrici e rimetterli sotto mentre gli elettrodi si scaldano e distruggono il nervo.

La maggior parte dei pazienti sottoposti a PSRTR sperimenterà un certo intorpidimento del viso in seguito.

Rizotomia parziale sensoriale

Il dottore fa un piccolo buco nel cranio e segna il nervo. Quando la base del nervo viene recisa, il paziente avrà un intorpidimento permanente del viso. A volte il medico strofina il nervo invece di tagliarlo.

Radiochirurgia a coltello gamma

Un’alta dose di radiazioni è diretta alla radice del nervo trigemino, portando gradualmente a danni ai nervi e riduzione del dolore. Il paziente sperimenterà lentamente un miglioramento del sollievo dal dolore per diverse settimane. I vantaggi iniziali potrebbero richiedere diverse settimane.

GKR è efficace per la maggior parte dei pazienti. Tuttavia, alcuni possono sperimentare una ricorrenza del dolore in seguito.

Prevenzione

Non ci sono linee guida per prevenire lo sviluppo della nevralgia del trigemino. Tuttavia, i seguenti passaggi possono aiutare a prevenire gli attacchi una volta diagnosticati:

  • mangiare cibi morbidi
  • evitando cibi troppo freddi o caldi
  • lavarsi la faccia con acqua tiepida
  • usando un batuffolo di cotone per lavare il viso
  • se il spazzolamento dei denti innesca un attacco, risciacqua la bocca con acqua tiepida dopo aver mangiato
  • per quanto possibile, evitando i trigger noti

La nevralgia del trigemino può essere debilitante, ma la gestione dei sintomi può migliorare drasticamente la qualità della vita.

Like this post? Please share to your friends: