Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Nove diete più popolari valutate dagli esperti 2017

Ci sono migliaia di diete. Alcuni sono per perdere peso, mentre altri sono per ingrassare, abbassare il colesterolo, vivere una vita lunga e salutare e molte altre ragioni.

Una dieta è meglio descritta come un piano fisso di mangiare e bere dove il tipo e la quantità di cibo sono pianificati al fine di raggiungere la perdita di peso o seguire uno stile di vita particolare.

Questo articolo fornisce dettagli sulle diete più popolari in base a tre criteri: il numero di articoli che li coprono, quanto popolari sembrano essere e quanto spesso riceviamo feedback su di essi.

1. Dieta Atkins

donna che guarda le verdure

La dieta Atkins, o approccio nutrizionale Atkins, si concentra sul controllo dei livelli di insulina nel corpo attraverso una dieta a basso contenuto di carboidrati.

Se le persone consumano grandi quantità di carboidrati raffinati, i loro livelli di insulina aumentano e diminuiscono rapidamente. L’aumento dei livelli di insulina stimola il corpo a immagazzinare energia dal cibo che viene consumato, rendendo meno probabile che il corpo utilizzi il grasso immagazzinato come fonte di energia.

Pertanto, le persone che seguono la dieta Atkins evitano i carboidrati ma possono mangiare quante proteine ​​e grassi a loro piacimento.

Anche se popolare da tempo, la dieta Atkins comporta alcuni rischi. Gli individui che considerano la dieta Atkins dovrebbero parlare con il loro medico.

Un’occhiata dettagliata alla dieta Atkins qui.

2. La dieta a zona

La dieta Zone mira a un equilibrio nutrizionale del 40% di carboidrati, del 30% di grassi e del 30% di proteine ​​in ogni pasto. L’attenzione si concentra anche sul controllo dei livelli di insulina, che può risultare in una maggiore perdita di peso e controllo del peso corporeo rispetto ad altri approcci.

La dieta Zone incoraggia il consumo di carboidrati di alta qualità – carboidrati non raffinati e grassi, come olio d’oliva, avocado e noci.

Un’occhiata dettagliata alla dieta Zona qui.

3. Dieta chetogenica

La dieta chetogenica è stata usata per decenni come trattamento per l’epilessia ed è stata anche esplorata per altri usi. Significa ridurre l’assunzione di carboidrati e aumentare l’assunzione di grassi. Sembra contrario al buon senso, ma permette al corpo di bruciare i grassi come combustibile, piuttosto che i carboidrati.

Grassi sani, come quelli in avocado, noci di cocco, noci del Brasile, semi, pesce azzurro e olio d’oliva vengono aggiunti alla dieta per mantenere un’enfasi generale sul grasso.

La dieta provoca la decomposizione di depositi di grasso per il carburante e crea sostanze chiamate chetoni attraverso un processo chiamato chetosi. Questa dieta presenta rischi, tra cui la chetoacidosi per le persone con diabete di tipo 1, e può causare coma diabetico e morte. Sebbene la maggior parte degli studi sia di 2 anni o meno, vi sono alcune ricerche promettenti in relazione alla gestione del diabete, alla salute metabolica, alla perdita di peso e al cambiamento della composizione corporea.

Uno sguardo dettagliato alla dieta chetogenica qui.

4. Dieta vegetariana

Molte persone scelgono una dieta vegetariana per motivi etici, oltre che per la salute.

Esistono vari tipi di vegetariano: latto-vegetariano, vegetariano alla frutta, latto-ovo vegetariano, dieta alimentare vegetariana, ovo-vegetariana, pesco-vegetariana e semi-vegetariana.

La maggior parte dei vegetariani sono vegetariani lacto-ovo, in altre parole, non mangiano alimenti a base animale, ad eccezione di uova, latticini e miele.

Studi condotti negli ultimi anni hanno dimostrato che i vegetariani hanno un peso corporeo inferiore, soffrono meno delle malattie e in genere hanno un’aspettativa di vita più lunga rispetto alle persone che mangiano carne.

Uno sguardo dettagliato al vegetarismo qui.

5. dieta vegana

Il veganismo è più uno stile di vita e una filosofia che una dieta. Un vegano non mangia nulla che sia a base animale, comprese uova, latticini e miele. I vegani di solito non adottano il veganismo solo per motivi di salute, ma anche per motivi ambientali, etici e compassionevoli.

I vegani credono che i moderni metodi di coltivazione intensivi siano dannosi per il nostro ambiente e insostenibili a lungo termine. Se tutti mangiassero alimenti a base vegetale, l’ambiente ne trarrebbe beneficio, gli animali ne soffrirebbero di meno, si produrrebbe più cibo e le persone generalmente godrebbero di una migliore salute fisica e mentale, dicono i vegani.

Uno sguardo dettagliato al veganismo qui. Diversi libri di ricette e guide sono disponibili per l’acquisto online.

6. Dieta osservatori di peso

Weight Watchers si concentra sulla perdita di peso attraverso la dieta, l’esercizio fisico e una rete di supporto.

Weight Watchers Inc. è stata avviata negli anni ’60 da una casalinga che aveva perso un po ‘di peso ed era preoccupata che potesse rimetterla. Quindi, ha creato una rete di amici. Weight Watchers è un’azienda enorme, con filiali in tutto il mondo.

Dieters può partecipare fisicamente e partecipare a riunioni regolari o online. In entrambi i casi, c’è molto supporto ed educazione disponibili per il dieter.

Uno sguardo dettagliato a Weight Watchers qui.

7. Dieta South Beach

La dieta di South Beach è stata avviata da un cardiologo, il dottor Agatston, e da una nutrizionista, Marie Almon. Si concentra sul controllo dei livelli di insulina e sui benefici dei carboidrati lenta non raffinati rispetto ai carboidrati veloci. La dottoressa Agatston ha ideato la dieta di South Beach negli anni ’90 perché era deluso dalla dieta a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati sostenuta dall’American Heart Association. Credeva che i regimi a basso contenuto di grassi non fossero efficaci a lungo termine.

Uno sguardo dettagliato sulla dieta di South Beach qui. Libri di dieta South Beach sono disponibili per l’acquisto online.

8. Dieta alimentare cruda

La dieta di cibi crudi, o il cibo crudo, comporta il consumo di cibi e bevande che non sono lavorati, sono completamente vegetali e idealmente biologici.

I foodisti crudi ritengono che almeno i tre quarti dell’assunzione di cibo di una persona debbano essere costituiti da cibo crudo. Un numero significativo di foodisti crudi sono anche vegani e non mangiano né bevono nulla che sia a base animale.

Ci sono quattro tipi principali di foodisti crudi: vegetariani crudi, vegani crudi, onnivori grezzi e carnivori crudi.

Uno sguardo dettagliato alla dieta di cibi crudi qui.

9. Dieta mediterranea

La dieta mediterranea è del sud Europa e più specificamente si concentra sulle abitudini alimentari della gente di Creta, della Grecia e dell’Italia meridionale. Oggi sono incluse anche la Spagna, la Francia meridionale e il Portogallo, anche se il Portogallo non tocca il Mar Mediterraneo.

L’enfasi è su un sacco di cibi vegetali, frutta fresca come dessert, fagioli, noci, cereali integrali, semi, olio d’oliva come fonte principale di grassi alimentari. Il formaggio e gli yogurt sono i principali prodotti caseari. La dieta include anche quantità moderate di pesce e pollame, fino a circa quattro uova a settimana, piccole quantità di carne rossa e quantità di vino da basse a moderate.

Fino a un terzo della dieta mediterranea è costituita da grassi, con grassi saturi che non superano l’8% dell’apporto calorico. La dieta mediterranea è la dieta più studiata fino ad oggi, con una ricerca affidabile a sostegno del suo uso per migliorare la qualità della vita di una persona e ridurre il rischio di malattia.

Uno sguardo dettagliato alla dieta mediterranea qui.

Dieta occidentale: rischi

Il dottor Tasnime Akbaraly di Montpellier, in Francia, e il team hanno condotto uno studio che ha scoperto che la dieta in stile occidentale, che è ricca di cibi dolci e fritti, aumenta il rischio di morire presto. Hanno pubblicato i loro risultati nel.

Akbaraly ha dichiarato: “L’impatto della dieta su specifiche malattie legate all’età è stato studiato estensivamente, ma poche indagini hanno adottato un approccio più olistico per determinare l’associazione tra dieta e salute generale in età avanzata. i modelli dietetici e l’aderenza all’indice di alimentazione sana alternativa (AHEI) sono associati ai fenotipi dell’invecchiamento, identificati dopo un follow-up medio di 16 anni. “

Il team ha scoperto che i partecipanti allo studio che si sono allontanati dall’indice “Alternative Healthy Eating” avevano un rischio considerevolmente più elevato di morte cardiovascolare e non cardiovascolare.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: