Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Nove potenziali benefici per la salute dei funghi chaga

Il fungo chaga cresce sugli alberi di betulla in tutto l’emisfero settentrionale. Assomiglia ad un ciuffo di terra scuro più di un fungo, ma si distingue dalle altre crescite dal suo tessuto arancione.

Medici, difensori della medicina alternativa e ricercatori sono sempre più interessati ai potenziali benefici per la salute del fungo chaga (). Alcuni studi sui funghi chaga hanno prodotto risultati promettenti.

Benefici

In questo articolo, esaminiamo i potenziali benefici per la salute dei funghi chaga e la ricerca dietro le affermazioni.

1. Superfood nutriente-denso

funghi chaga

I funghi Chaga sono ricchi di un’ampia varietà di vitamine, minerali e sostanze nutritive, tra cui:

  • Vitamine del complesso B
  • vitamina D
  • potassio
  • rubidio
  • cesio
  • aminoacidi
  • fibra
  • rame
  • selenio
  • zinco
  • ferro
  • manganese
  • magnesio
  • calcio

2. Rallentare il processo di invecchiamento

Lo stress ossidativo provoca segni fisici dell’invecchiamento, come rughe, rilassamento cutaneo e capelli grigi. L’esposizione al sole, l’inquinamento e altre fonti di danno creano troppi radicali liberi che il corpo può neutralizzare, accelerando così il processo di invecchiamento della pelle.

In teoria, fornire al corpo più antiossidanti può rallentare il processo di invecchiamento o persino invertire i segni visibili dell’invecchiamento.

Sebbene nessuna ricerca abbia collegato in modo conclusivo chaga ai benefici anti-invecchiamento, la sua efficacia nel combattere altre forme di stress ossidativo suggerisce che potrebbe anche combattere l’invecchiamento.

3. Abbassare il colesterolo

I funghi Chaga contengono molti antiossidanti che possono ridurre la lipoproteina a bassa densità (LDL), il cosiddetto colesterolo “cattivo”.

Il colesterolo alto è un fattore di rischio significativo per le malattie cardiache, quindi i funghi chaga potrebbero essere utili nella lotta contro le malattie cardiovascolari.

4. Prevenire e combattere il cancro

ricerca sul cancro

Sempre più spesso, i ricercatori stanno prendendo sul serio la possibilità che i funghi chaga possano essere in grado di prevenire il cancro e rallentare la sua crescita.

Chaga è ricco di antiossidanti, che sono sostanze chimiche che aiutano a prevenire il danno cellulare causato dai radicali liberi o ossidanti. Quando il corpo non è in grado di produrre abbastanza antiossidanti per prevenire questo danno, si verifica uno stress ossidativo. Lo stress ossidativo può causare il cancro e una miriade di altri problemi di salute.

Uno studio del 2010 ha rilevato che il chaga potrebbe rallentare la crescita delle cellule di cancro al polmone, al seno e al collo dell’utero in una capsula di Petri. Lo stesso studio ha anche scoperto che il chaga potrebbe rallentare la crescita dei tumori nei topi.

Uno studio del 2009 ha scoperto che i triterpeni, i composti trovati nel chaga e alcuni altri funghi, causano l’autodistruzione delle cellule tumorali. A differenza di altri trattamenti contro il cancro, tuttavia, il chaga non sembra danneggiare le cellule sane.

Sebbene altri studi abbiano trovato risultati altrettanto promettenti, sono stati tutti eseguiti su animali o in laboratorio. Per dimostrare in modo definitivo i benefici anti-cancro del chaga, i ricercatori dovranno condurre studi approfonditi sugli esseri umani.

5. Abbassare la pressione sanguigna

La ricerca suggerisce che lo stress ossidativo è un fattore che contribuisce alla pressione alta. Le persone con la pressione alta sono più inclini a infarti, ictus e altri problemi di salute cardiovascolare.

Gli antiossidanti di Chaga potrebbero avere un ruolo potenziale nel ridurre la pressione sanguigna e prevenire una cattiva salute cardiovascolare.

6. Sostenere il sistema immunitario

Le citochine sono i messaggeri chimici del sistema immunitario. Sono proteine ​​che svolgono un ruolo vitale nella stimolazione dei globuli bianchi, che rappresentano la prima linea di difesa del sistema immunitario contro una serie di malattie.

Alcune ricerche sui topi suggeriscono che il chaga può aiutare a regolare la produzione di citochine, supportando il sistema immunitario aiutando le cellule a comunicare tra loro. Questo potrebbe aiutare a combattere le infezioni, dai raffreddori minori alle malattie potenzialmente letali.

7. Combattere l’infiammazione

Quando il corpo sta combattendo una malattia, l’infiammazione supporta la lotta. Ma a volte, le transizioni di infiammazione da un attacco a breve termine a un problema di salute cronico.

Alcune malattie, in particolare quelle croniche come l’artrite reumatoide, sono legate all’infiammazione. Ricerche recenti suggeriscono che alcune condizioni che non sono considerate infiammatorie, inclusa la depressione, possono essere in parte dovute all’infiammazione cronica.

Il ruolo di Chaga nella regolazione della produzione di citochine può anche aiutare a controllare l’infiammazione. Questo indica un ruolo per il chaga nella lotta contro le malattie autoimmuni e forse anche altre malattie.

8. Abbassare la glicemia

Chaga potrebbe anche avere un ruolo nella lotta contro il diabete.

Uno studio del 2006 ha rilevato che i funghi chaga potrebbero abbassare la glicemia nei ratti. I roditori erano geneticamente modificati per avere il diabete e per essere obesi. Dopo aver mangiato i funghi chaga per 8 settimane, i loro livelli di zucchero nel sangue erano più bassi.

Sebbene nessuna ricerca sia stata ancora fatta sugli esseri umani, questo suggerisce che il chaga potrebbe contribuire a un trattamento alternativo per il diabete in futuro.

9. Prevenire gli effetti collaterali della droga

La ricerca è ancora agli inizi, ma se il chaga si dimostra efficace nel combattere malattie come il cancro e l’artrite, potrebbe essere un’alternativa ai trattamenti tradizionali.

Trattare le persone con funghi chaga potrebbe impedire loro di sperimentare gli effetti collaterali di altri trattamenti, quali la chemioterapia, le radiazioni e vari farmaci prescritti per le malattie croniche.

Suggerimenti

signora che fa compere per le droghe

Il fungo Chaga è disponibile come integratore e in tisane.

Le persone che intendono fare i propri integratori di chaga, o che desiderano incorporare chaga nella loro dieta, dovrebbero consultare un medico prima di farlo. L’assunzione giornaliera corretta di chaga varia a seconda degli obiettivi del trattamento.

Chaga non è un sostituto per altre forme di assistenza medica, quindi le persone che hanno condizioni come il cancro, il diabete o l’ipertensione dovrebbero continuare con il loro solito trattamento.

Invece, chaga può essere incorporato come supplemento sotto la direzione di un medico.

rischi

Come con altri integratori e farmaci, chaga comporta alcuni rischi. Può anche innescare effetti collaterali e può interagire pericolosamente con alcuni farmaci.

Poiché la chaga abbassa lo zucchero nel sangue, può essere pericoloso per le persone che assumono insulina e altri farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue.

Per ridurre i rischi dell’uso di funghi chaga, una persona dovrebbe considerare quanto segue:

  • Continua a prendere tutti i farmaci prescritti, poiché il chaga non è un sostituto della medicina tradizionale.
  • Parla con un medico di tutti i farmaci usati. Come con altri farmaci e integratori, chaga può alterare l’efficacia di vari farmaci.
  • Annota tutti gli effetti collaterali dall’uso di chaga. Sebbene raro, il chaga può scatenare una reazione allergica in alcune persone. Difficoltà di respirazione, cambiamenti nella frequenza cardiaca e perdita di coscienza sono emergenze mediche.
  • Evitare l’uso di altri integratori a base di erbe durante l’assunzione di chaga, a meno che un medico non disponga diversamente.
  • Supplementi di ricerca complementari e acquisti da fonti affidabili, poiché la chaga non è monitorata dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense.
Like this post? Please share to your friends: