Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Nuove linee guida aiutano i medici ad affrontare la depressione adolescenziale

L’American Academy of Pediatrics pubblicherà le sue prime linee guida aggiornate sulla salute mentale degli adolescenti in 10 anni. Sperano di ottenere problemi di salute mentale prima e, quindi, di intervenire con maggiore successo.

Dottore e adolescente depresso

Circa 3,1 milioni di persone negli Stati Uniti tra i 12 ei 17 anni hanno avuto un grave episodio depressivo nel 2016.

Ciò equivale a più di 1 adolescente su 8. Di questi, circa 2,2 milioni hanno subito gravi menomazioni durante l’episodio.

Preoccupante, solo circa la metà degli adolescenti con depressione viene diagnosticata prima dell’età adulta.

Per far fronte a questo significativo deficit, l’American Academy of Pediatrics (AAP) ha recentemente pubblicato aggiornamenti delle linee guida mediche sulla depressione adolescenziale.

Lo staff medico di prima linea – come pediatri e fornitori di cure primarie – è nella posizione migliore per individuare i cambiamenti della salute mentale negli adolescenti. Ma secondo l’AAP, “Nell’assistenza primaria (PC), ben 2 giovani su 3 con depressione non sono identificati dai loro medici PC e non ricevono alcun tipo di assistenza”.

Un gruppo di esperti – che include l’AAP, la Canadian Pediatric Society e le associazioni psichiatriche del Canada e degli Stati Uniti – ha lavorato insieme per sviluppare le nuove “Linee guida per la depressione adolescenziale nelle cure primarie”. Il team è stato guidato dalle ultime prove scientifiche pertinenti.

Nuove linee guida sulla depressione

Questo aggiornamento sarà pubblicato nell’edizione di marzo della rivista, in due parti. La prima parte è intitolata “Linee guida per la depressione adolescenziale nelle cure primarie: (GLAD-PC): Parte I. Preparazione della pratica, identificazione, valutazione e gestione iniziale”, mentre la seconda parte è “Linee guida per la depressione adolescenziale nelle cure primarie: (GLAD- PC): Parte II: trattamento e gestione corrente. “

Le linee guida segnano il primo aggiornamento in un decennio e sono progettate per aiutare i medici. Forniscono inoltre raccomandazioni su come sia il paziente che i suoi familiari possono essere coinvolti nel processo.

“Molti genitori vanno dal pediatra per le ginocchia e il mal di gola raschiati, ma non pensano a loro quando si tratta di cercare aiuto per problemi emotivi e comportamentali.La American Academy of Pediatrics sostiene i pediatri in modo che siano pronti a identificare e trattare questi tipi di problemi “.

Co-lead author Dr. Rachel Zuckerbrot, Fellow of the AAP

Le linee guida si rivolgono a coloro di età compresa tra 10 e 21 anni. Mentre questa fascia d’età si estende oltre l’adolescenza, gli autori hanno scelto questa gamma “per includere coloro che potrebbero essere considerati adolescenti in via di sviluppo”.

Le raccomandazioni aiutano inoltre gli operatori sanitari a distinguere tra forme lievi, moderate e gravi di disturbo depressivo maggiore.

Screening raccomandato per la depressione

Per la prima volta, l’AAP raccomanda anche lo screening per la depressione nei bambini di età pari o superiore a 12 anni.

La dott.ssa Amy Cheung, autrice di coproduzione, afferma: “Vorremmo che gli adolescenti riempissero uno strumento di screening della depressione come una parte della normale visita di benessere. I genitori dovrebbero essere a loro agio nell’offrire le proprie osservazioni, domande o dubbi, che aiuterà il medico a ottenere un’immagine a tutto tondo della salute del paziente. “

Altre raccomandazioni nelle nuove linee guida includono:

  • Fornire un gruppo di trattamento che includa l’individuo, la sua famiglia e l’accesso agli esperti di salute mentale.
  • Fornire strumenti per educare e schermare la depressione.
  • La costruzione di piani di trattamento che coprono la vita domestica, così come le interazioni tra scuola e pari.
  • Creare un ambiente sicuro, ad esempio, rimuovendo le armi da fuoco da casa e dando all’individuo un modo di comunicare in caso di emergenza.

Vi è un interesse importante nel coinvolgere la famiglia nelle decisioni e nel trattamento, ma le linee guida indicano anche che il pediatra passa del tempo da solo con l’individuo.

Inoltre, le linee guida aggiornate includono situazioni in cui un medico deve essere più vigile, ad esempio per gli adolescenti che hanno una storia familiare di depressione, avversità della vita o uso di sostanze precedenti o correnti.

Inoltre stabiliscono linee guida per quando un medico dovrebbe consultare un fornitore di assistenza sanitaria mentale.

“Ci sono spesso risorse per la salute mentale della comunità”, afferma il dottor Zuckerbrot, “che le famiglie ei medici possono consultare per ottenere le migliori cure possibili: prima identifichiamo adolescenti che mostrano segni di depressione, migliori saranno i risultati”.

Nel complesso, si spera che le linee guida forniranno un percorso più rapido per un trattamento migliore per gli adolescenti che necessitano di supporto per la salute mentale.

Like this post? Please share to your friends: