Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Nuovo metodo per aiutare i nervi a crescere dopo un trauma o una ferita

Gli scienziati della Facoltà di Medicina hanno scoperto un modo per migliorare la rigenerazione dei nervi nel sistema nervoso periferico. Questa importante scoperta potrebbe portare a nuovi trattamenti per i danni ai nervi causati da diabete o lesioni traumatiche. I nervi periferici collegano il cervello e il midollo spinale al corpo e senza di essi non vi è alcun movimento o sensazione. Il danno ai nervi periferici è comune e spesso irreversibile. Questa scoperta è pubblicata sul Journal of Neuroscience.

Ricercatore senior dello studio, il Dr. Douglas Zochodne, è un neurologo e professore nel Dipartimento di Neuroscienze Cliniche. Kimberly Christie, autrice principale dello studio e dottoranda nel laboratorio del dott. Zochodne, insieme ai colleghi dell’Hotchkiss Brain Institute, ha utilizzato un modello di ratto per esaminare un percorso che aiuta i nervi a crescere e sopravvivere. All’interno di questo percorso vi è un freno molecolare, chiamato PTEN, che aiuta a prevenire un’eccessiva crescita cellulare in condizioni normali.

Oltre a scoprire per la prima volta che il PTEN si trova nel sistema nervoso periferico, il team di Zochodne ha dimostrato che, in seguito a lesioni nervose, il PTEN impedisce ai nervi periferici di rigenerarsi. Il team è stato in grado di bloccare il PTEN, un approccio che ha aumentato drasticamente la crescita dei nervi.

Kimberly Christie afferma: “Siamo rimasti stupiti nel vedere un effetto così drammatico in un periodo di tempo così breve: nessuno sapeva che i nervi del sistema periferico potessero rigenerarsi in questo modo, i nervi che possono essere danneggiati se qualcuno ha il diabete per esempio. potrebbe alla fine aiutare le persone che hanno perso la sensibilità o le capacità motorie a riprendersi e vivere con meno dolore. “

Il danno ai nervi periferici può portare a dolore, formicolio, intorpidimento o difficoltà nel coordinare mani, piedi, braccia o gambe. Questo può accadere con malattie come il diabete, una ferita dovuta a un nervo schiacciato o tagliato o altre condizioni note come neuropatia.

“La rimozione dei freni durante la rigenerazione ci offre un nuovo approccio: i nostri prossimi passi saranno scoprire se l’eccitante crescita delle escrescenze nervose che abbiamo osservato porterà a benefici a lungo termine”, afferma Zochodne.

Questa ricerca è stata sostenuta dal Canadian Institutes of Health Research, Alberta Innovates – Health Solutions (finanziato dalla Alberta Heritage Foundation per Medical Research Endowment Fund) e dal National Science and Engineering Research Council.

Fonte: Università di Calgary

Like this post? Please share to your friends: