Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Osteocondrite dissecante: cause, sintomi e trattamento

L’osteocondrite dissecante si verifica quando un frammento di osso in un’articolazione si separa dal resto dell’osso perché il suo apporto di sangue è difettoso e non c’è abbastanza sangue per mantenerlo. Colpisce spesso il ginocchio o il gomito.

A volte, il frammento separato rimane sul posto o ripara da solo. Tuttavia, nelle fasi successive, l’osso può scheggiarsi e cadere nello spazio articolare, causando dolore e disfunzione. Questi frammenti sono talvolta chiamati “topi congiunti”.

La prevalenza esatta è sconosciuta, ma possono esserci tra 15 e 29 casi ogni 100.000 persone. È più comune nei maschi, specialmente quelli di età compresa tra 10 e 20 anni che sono fisicamente attivi.

Tuttavia, l’incidenza è in aumento nelle femmine.

Di solito colpisce adolescenti e giovani adulti, ma può verificarsi nei bambini più piccoli che praticano sport.

segni e sintomi

[pittura dell'articolazione del ginocchio con osteocondrite dissecante]

Osteocondrite dissecante (OCD) può verificarsi in diverse articolazioni, tra cui l’anca e la caviglia, ma il 75 per cento dei casi colpisce il ginocchio.

Segni e sintomi di OCD includono:

  • infiammazione, gonfiore e dolore nell’articolazione
  • cattura e bloccaggio nell’articolazione durante il movimento
  • gamma ridotta di movimento nell’articolazione
  • crepitio, un suono stridente, crepitante o scoppiettante durante lo spostamento dell’articolazione
  • debolezza nel giunto
  • zoppo
  • versamento o raccolta anomala di fluido nell’area articolare, con conseguente gonfiore
  • dolore, soprattutto dopo l’attività fisica
  • rigidità dopo un periodo di inattività

Le cause

La causa esatta è sconosciuta, ma possono includere:

Ischemia: una restrizione dell’afflusso di sangue affama l’osso dei nutrienti essenziali. L’afflusso di sangue limitato è solitamente causato da qualche problema con i vasi sanguigni, o problemi vascolari. L’osso subisce una necrosi avascolare, un deterioramento causato dalla mancanza di afflusso di sangue. L’ischemia di solito si verifica in concomitanza con una storia di trauma.

Fattori genetici: l’OCD a volte colpisce più di un membro della famiglia. Questo potrebbe indicare una suscettibilità genetica ereditaria.

Stress ripetuto all’osso o all’articolazione: questo può aumentare significativamente il rischio di sviluppare DOC. Le persone che praticano sport competitivi hanno maggiori probabilità di stressare regolarmente le loro articolazioni.

Altri fattori possono essere legamenti deboli o lesioni meniscali nel ginocchio.

Diagnosi

Una persona che avverte i sintomi di DOC in una articolazione dovrebbe consultare un medico. Una diagnosi precoce può significare un trattamento più efficace e un minor rischio di complicanze.

Il medico effettuerà un esame fisico e chiederà al paziente la sua storia medica, la storia familiare e lo stile di vita, comprese le attività sportive.

Potrebbero esserci alcuni test di imaging, come una radiografia, TAC, risonanza magnetica o ecografia. Questo può mostrare se ci sono necrosi, morte dei tessuti o frammenti liberi. Può anche essere raccomandata una scansione ossea.

Nelle prime fasi, i test mostreranno che la cartilagine si sta ispessendo. Nelle fasi successive, ci saranno frammenti allentati.

Le fasi iniziali sono considerate stabili e il trattamento è più probabile che sia efficace a questo punto.

Condizioni, con sintomi simili devono essere esclusi. Questi includono l’artrite infiammatoria, l’artrosi, le cisti ossee e l’artrite settica.

Trattamento

Le misure conservative comprendono i cambiamenti di attività o di riposo. Questo può dare all’osso il tempo di guarire e prevenire future fratture, formazione di crateri o collasso condrale (cartilagine).

[il recupero da osteocondrite dissecante può aver bisogno di stampelle]

Se il paziente è stato coinvolto nello sport, potrebbe aver bisogno di fermarsi per un po ‘.

Il medico può immobilizzare l’articolazione con un dispositivo medico, come una stecca o un tutore. Le stampelle possono essere necessarie.

Un farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID) può aiutare con il dolore. Un fisioterapista può offrire una guida con esercizi di stretching ed esercizi specifici.

I bambini possono normalmente tornare allo sport dopo 2 o 4 mesi. Nei bambini piccoli, l’OCD normalmente guarisce con il riposo, poiché le ossa stanno ancora crescendo.

Nei bambini più grandi e negli adulti, gli effetti possono essere più gravi.

Chirurgia

La chirurgia mira a:

  • ripristinare il normale flusso sanguigno
  • fare in modo che il giunto funzioni di nuovo normalmente

Può essere raccomandato se le misure conservative non hanno funzionato, se una lesione si è staccata e si muove all’interno dell’articolazione o se la lesione ha un diametro superiore a 1 centimetro.

La perforazione nella lesione può creare percorsi per la formazione di nuovi vasi sanguigni. Ciò consente al sangue di fluire e incoraggia l’osso a guarire.

Il chirurgo fa una piccola incisione. Usando alcuni strumenti lunghi e sottili, rimuovono o ricollegano i frammenti di osso liberi. Se la cartilagine è ancora attaccata all’osso, è possibile utilizzare spilli o viti per fissarlo.

Il trasferimento dell’osteocondrale autologo (OATS) utilizza cartilagine sana per sostituire la cartilagine danneggiata sulla superficie dell’articolazione che riceve stress da carico. È come un trapianto di cartilagine, ma il ricevente e il donatore sono la stessa persona.

Dopo l’intervento il paziente subirà un programma di riabilitazione. Dopo un periodo iniziale di immobilizzazione, la terapia fisica può aiutare a ritrovare la forza e la stabilità articolare.

Secondo l’American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS), il paziente avrà probabilmente bisogno di:

  • stampelle per circa 6 settimane dopo l’intervento chirurgico
  • terapia fisica da 2 a 4 mesi, per recuperare forza e movimento

Dopo 4-5 mesi, è possibile un graduale ritorno allo sport.

La chirurgia artroscopica mini-invasiva è meno dolorosa, i tempi di recupero sono più rapidi e il rischio di complicanze è più basso.

complicazioni

Senza trattamento, possono verificarsi complicazioni. Questi includono dolore, disabilità funzionale, gonfiore ricorrente dell’articolazione e formazione di frammenti liberi.

Circa il 5% dei pazienti di mezza età con osteoartrite ha avuto un disturbo ossessivo compulsivo in giovane età.

Like this post? Please share to your friends: