Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Otoplastica: è una buona idea?

L’otoplastica si riferisce alla rimodellatura chirurgica del padiglione o dell’orecchio esterno. Lo scopo potrebbe essere quello di correggere una deformità o migliorare l’aspetto.

La chirurgia ricostruttiva comporta la costruzione dell’orecchio esterno dopo un incidente o a causa di una deformità congenita.

Appoggiare le orecchie in modo che sembrino migliori, tuttavia è una procedura cosmetica.

Le orecchie prominenti possono essere fastidiose per i bambini, che possono essere soggetti a bullismo. Le orecchie possono essere considerate prominenti se si distinguono per più di 2 centimetri dal lato della testa.

L’otoplastica è più comune durante l’infanzia, ma può essere eseguita su pazienti di qualsiasi età.

Nel 2012 sono state effettuate oltre 4.100 procedure di otoplastica negli Stati Uniti.

Perché avere un’otoplastica?

[Imbarazzo di Otoplastica]

La pinna, o orecchio esterno, ha una funzione minore nell’udito.

Alcune persone sentono che le loro orecchie sono troppo prominenti e questo può causare imbarazzo e disagio psicologico.

Essere presi in giro o molestati a causa di “orecchie sporgenti” può influenzare la fiducia in se stessi del bambino, il suo benessere emotivo e il suo comportamento.

Anche gli adulti con orecchie sporgenti possono sentirsi imbarazzati al punto in cui influisce sulle loro vite quotidiane. Potrebbero non voler indossare un casco o un altro copricapo e potrebbero essere distratti o preoccupati del loro aspetto.

Cosa causa orecchie prominenti?

L’orecchio esterno è normalmente posizionato sul lato della testa con un angolo di circa 20 a 35 gradi. Se l’angolo è più di 35 gradi, sembrerà “sporgere”.

Le orecchie sporgenti possono correre nelle famiglie, ma spesso si verificano casualmente. Avere orecchie sporgenti non dovrebbe influire sull’udito di una persona. Colpiscono circa il 5% della popolazione generale.

Si verificano per una serie di motivi:

  • Sovradosaggio della cartilagine: se il padiglione ha troppa cartilagine, è più probabile che sia prominente.
  • Sottosviluppo della cartilagine: la cresta della cartilagine nella parte superiore dell’orecchio non si piega correttamente durante lo sviluppo. Il bordo esterno dell’orecchio non piega verso la testa, ma sporge verso l’esterno.
  • Lesioni: spighe prominenti possono derivare da una lesione alle orecchie.

Non ci sono statistiche precise sul numero di bambini nati con una deformità dell’orecchio congenito, ma il Children’s Hospital di Philadelphia suggerisce che sia tra il 6 e il 45 per cento.

Circa il 30% dei bambini con orecchie prominenti ha orecchie che sembrano normali alla nascita, ma la forma insolita può apparire nei primi 3 mesi.

Alcune deformità sono auto-correggenti. Se una deformità dell’orecchio esterno non si è corretta da sola una settimana dopo la nascita, può essere raccomandata una otoplastica o una correzione non chirurgica.

Rimodellamento dell’orecchio

Due tecniche principali sono utilizzate per correggere le orecchie sporgenti.

Stecca dell’orecchio

Questa è una procedura semplice e sicura che può essere utilizzata per il trattamento di neonati di 6 mesi o più giovani. Il chirurgo usa una stecca per rimodellare la cartilagine molle. La stecca supporta l’orecchio e lo mantiene nella nuova posizione.

Dopo 6 mesi, la cartilagine nell’orecchio diventa troppo difficile per il rimodellamento con le stecche. La chirurgia sarà l’unica opzione di trattamento.

Otoplastica

Un chirurgo utilizzerà tecniche otoplastiche per correggere, ricostruire o sostituire un orecchio o pinna deformato, difettoso o mancante.

[Il bambino si prepara per l'otoplastica]

Per ottenere i migliori risultati, un’otoplastica deve essere eseguita dopo che le orecchie raggiungono la loro piena dimensione, che normalmente avviene all’età di 5 anni.

La chirurgia può rimodellare la cartilagine per creare le pieghe mancanti e posizionare l’orecchio più vicino alla testa.

Esistono tre tipi principali di otoplastica:

L’aumento dell’orecchio è necessario se il pinna è sottosviluppato o inesistente, noto come microtia.

Otopexy, un pinback all’orecchio, “appiattisce” le orecchie sporgenti.

La riduzione dell’orecchio può ridurre il padiglione quando è troppo grande. Quando le orecchie sono troppo grandi, questo è chiamato macrotia.

Un chirurgo plastico eseguirà normalmente un’otoplastica. A volte un chirurgo dell’orecchio, del naso e della gola (ORL) o un chirurgo pediatrico lo faranno.

Cosa aspettarsi durante l’intervento?

Gli adulti possono essere sottoposti a intervento chirurgico con sedazione endovenosa integrata con anestesia locale. Nei bambini viene utilizzata l’anestesia generale.

Il chirurgo fa un’incisione dietro l’orecchio. La procedura dura approssimativamente da una a due ore. C’è una cicatrice sottile, ma è localizzata dietro l’orecchio e fuori dalla vista. La cicatrice svanirà nel tempo fino a quando non diventa, nella maggior parte dei casi, appena visibile.

Recupero

Il paziente avrà bisogno di bende sulle orecchie per diversi giorni dopo l’intervento. Mentre le bende sono a posto, non saranno in grado di lavarsi i capelli.

Dopo aver rimosso le bende, una fascia allentata ma di supporto è portata sopra le orecchie durante la notte.

Questo aiuterà a rimuovere la tensione dalle orecchie. La fascia deve essere allentata per evitare che le orecchie vengano tirate in avanti se il paziente si muove mentre dorme.

L’individuo può tornare a scuola o lavorare entro una settimana dall’intervento. L’attività regolare e l’esercizio possono riprendere entro 2 settimane.

I pazienti devono evitare attività che potrebbero causare traumi o lesioni alle orecchie durante il periodo di recupero. Gli sport di contatto fisici, come il judo, il rugby o il calcio, dovrebbero essere evitati per almeno 3 mesi. Il nuoto deve essere evitato fino a 8 settimane dopo l’intervento.

[L'otoplastica può dare sicurezza]

L’intorpidimento post-chirurgico può protrarsi per diverse settimane e lievi lividi possono essere presenti fino a 2 settimane. Le orecchie possono sentirsi rigide per diversi mesi. Il dolore, soprattutto di notte, può durare per alcuni mesi.

Il desiderio di cambiare l’aspetto delle orecchie dovrebbe venire dal bambino.

I pediatri e gli psicologi infantili raccomandano che i bambini siano abbastanza grandi per capire cosa comporta in anticipo l’operazione.

Possibili complicazioni

Alcune complicazioni possono insorgere con questa procedura.

  • Infezione: raramente si può verificare un’infezione della pelle e della cartilagine dell’orecchio. Questo può essere trattato efficacemente con antibiotici.
  • Sanguinamento: un ematoma o un coagulo di sangue può formarsi sotto la pelle dell’orecchio. Ci possono essere forti dolori, infiammazioni e sanguinamento della ferita. Le bende dovranno essere rimosse per trattare l’ematoma e la lesione.
  • Complicazioni di sutura: dipende dal fatto che le suture siano assorbibili, monofilamento o trecciate. Rimozione delle suture a volte può essere leggermente difficile.
  • Ricorrenza: le orecchie iniziano a sporgere di nuovo. A volte, sarà necessario un intervento chirurgico di revisione.
  • Aspetto insoddisfacente: a volte, i risultati della chirurgia ricostruttiva o estetica non sono quelli che la persona sperava.

Altri problemi che possono verificarsi includono:

  • Asimmetria: è difficile rimettere le orecchie esattamente allo stesso modo
  • Correzione parziale: le orecchie non sono posizionate abbastanza vicino alla testa
  • Overcorrection: la complicazione più comune, in cui le orecchie sono posizionate troppo vicino alla testa

Ne vale la pena?

Un’otoplastica è normalmente una procedura sicura e di successo, con alti tassi di soddisfazione.

I ricercatori in Germania hanno scoperto che le persone sottoposte a otoplastica per ridurre le orecchie sporgenti sentivano di avere una migliore qualità della vita dopo l’operazione.

“I risultati […] hanno mostrato un atteggiamento significativamente migliorato nei confronti della vita, un maggiore coraggio per affrontare la vita e una migliore autostima tra i pazienti, senza differenze tra soggetti maschili e femminili.”

Andreas Naumann, Dipartimento di Otorinolaringoiatria, Università della Saarland, Homburg / Saar, Germania

Nel 2015, il costo medio di otoplastica negli Stati Uniti è stato di $ 2.965, a seconda del fornitore. L’assicurazione di solito non copre la chirurgia per scopi cosmetici, ma può coprire parte o tutti i costi se fattori congeniti o traumatici rendono la procedura necessaria.

Sono disponibili linee guida per aiutare i medici a distinguere tra chirurgia estetica e ricostruttiva.

È importante avere aspettative realistiche su ciò che può essere ottenuto attraverso la chirurgia plastica, sia ricostruttiva che cosmetica.

L’otoplastica può cambiare l’aspetto delle orecchie, rendendole meno prominenti o più piccole, ma la perfetta simmetria non è sempre possibile.

Like this post? Please share to your friends: