Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Paura di volare (aviofobia): come sconfiggerlo

La paura di volare, o l’aviofobia, è una fobia relativamente comune. Sebbene angoscianti, ci sono modi per ridurre i sentimenti negativi e alla fine conquistare la paura. Qui, discutiamo le opzioni.

Donna spaventata su un aereo

Fatto: volare è il modo più sicuro per viaggiare. L’ultima relazione dell’Organizzazione dell’aviazione civile internazionale (ICAO) mostra che nel 2015 ci sono stati solo 92 incidenti aerei commerciali su 33 milioni di voli stimate in tutto il mondo.

Ancora più importante, ci sono stati solo sei incidenti mortali, con 474 morti. Dato che nel 2015 circa 3,5 miliardi di passeggeri hanno viaggiato, questo è il tasso di un solo decesso per 7,5 milioni di passeggeri.

Confrontiamo questo con gli ultimi dati della National Highway Traffic Safety Administration, che mostrano che negli Stati Uniti da soli, nel 2015 ci sono stati 32.166 incidenti mortali, con 35.092 morti. Questo è un tasso di 11 decessi per 100.000 della popolazione degli Stati Uniti. Queste cifre mostrano quanto sia significativamente più sicuro viaggiare in aereo rispetto al viaggio in auto.

Ma, nonostante queste statistiche, la paura di volare (aviofobia) è una lamentela comune: un sondaggio YouGov del 2014 suggerisce che un terzo degli americani ha ammesso di essere un po ‘ansioso di volare, e il 16% ha confessato di essere troppo spaventato per volare.

Fatti veloci su aviophobia

Ecco alcuni punti chiave sulla paura di volare. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Volare è, infatti, uno dei modi più sicuri per viaggiare.
  • La paura di volare può, a volte, essere dovuta ad altre fobie correlate.
  • Le opzioni di trattamento comprendono la terapia cognitivo comportamentale (CBT).
  • Ci sono modi per pianificare un viaggio che può aiutare a minimizzare l’impatto di aviofobia.

Cosa causa l’aviofobia?

Un fattore che ha contribuito ad amplificare la paura di volare è la copertura mediatica degli incidenti aerei. Vedere immagini di un incidente aereo in TV o sul giornale può influenzare la propria opinione sulla sicurezza dei viaggi aerei senza nemmeno considerare il vero rischio.

Misure di sicurezza aeroportuali, come lunghe code, ricerche sul corpo e scanner a raggi X possono anche innescare sentimenti di ansia in alcune persone.

A volte, la paura è semplicemente il risultato di una brutta esperienza nel passato, come un volo con turbolenza d’aria grave.

Aviofobia come conseguenza di fobie correlate

Spesso, la paura di volare non è dovuta al volo stesso ma deriva da fattori correlati, come ad esempio:

  • la paura di trovarsi in uno spazio chiuso (claustrofobia)
  • una paura delle folle (enochlophobia)
  • una paura delle altezze (acrofobia)
  • una paura di dirottamento o terrorismo

I sintomi di una fobia volante

Indipendentemente dalla causa della paura, le persone possono sperimentare i seguenti sintomi fisici prima e durante un volo:

  • sudorazione
  • palpitazioni
  • mancanza di respiro
  • tremante
  • nausea
  • vertigini
  • pensiero annebbiato
  • irritabilità

Per alcuni, anche la prospettiva di pianificare futuri viaggi aerei può scatenare questi sintomi. Questo può limitare le opzioni per il tempo libero e potrebbe essere un problema per chi ha bisogno di viaggiare per lavoro.

Poiché le cause di aviofobia sono diverse, sono necessarie opzioni di trattamento specifiche per affrontare il particolare timore implicato. Di seguito sono riportate alcune strategie diverse utilizzate per combattere la paura di volare (e le fobie legate al volo).

Opzioni di trattamento

Ci sono un certo numero di modi pratici per ridurre la paura associata al volo (e varie fobie legate al volo); questi includono:

1. Affrontare le tue paure

Una tecnica utilizzata dagli psicologi per aiutare le persone a superare la paura del volo è l’esposizione controllata. Le terapie basate sull’esposizione funzionano esponendo gradualmente la persona all’oggetto o alla situazione che le spaventa.

In generale, le persone con la paura di volare tendono ad evitarlo. Ciò significa che non hanno l’opportunità di imparare che, molto spesso, le loro paure o ansie non si avverano; oppure, se si avverano, possono tollerarli perché non sono così terribili come immaginano.

Simulatore di volo

Il trattamento di solito comporta un numero di sessioni sotto la guida di un terapeuta esperto.

Nelle prime sessioni, le persone generalmente imparano tecniche di gestione dell’ansia, come la respirazione profonda e come identificare e correggere i pensieri irrazionali.

Nelle sessioni successive, imparano ad affrontare la paura in stadi controllati.

Tradizionalmente, questo comportava che il terapeuta accompagnasse la persona su un volo reale, ma oggigiorno la realtà virtuale può essere utilizzata per simulare le varie condizioni di bordo.

Gli studi suggeriscono che l’esposizione controllata è un trattamento efficace per una fobia del volo con partecipanti che riportano un’ansia correlata al volo significativamente ridotta e una maggiore probabilità di volare di nuovo ad una valutazione di follow-up.

2. Terapia cognitivo comportamentale (CBT)

La CBT aiuta le persone a cambiare il modo in cui pensano alle cose di cui hanno paura. Nella CBT, le persone imparano a mettere in discussione i pensieri e le emozioni negative per vedere se sono realistici e utili. Se non lo sono, allora questi pensieri devono essere corretti in modo che non si sviluppino in modelli di comportamento negativi.

Questo studio mostra che le abilità acquisite nel trattamento CBT erano associate a una riduzione dell’ansia volante. Inoltre, i partecipanti hanno continuato a utilizzare le abilità dopo il completamento del trattamento, il che suggerisce che la CBT ha effetti positivi a lungo termine. Sono disponibili online numerosi corsi CBT; il sito Web dell’Associazione per il comportamento e le terapie cognitive è un buon punto di partenza.

3. Trattamento farmacologico

Talvolta viene prescritto un farmaco su base temporanea per trattare i sintomi di una fobia volante, come ansia e nausea. Questi farmaci vengono solitamente assunti poco prima di un volo. Loro includono:

  • Farmaci anti-ansia, come diazepam (Valium) o alprazolam (Xanax).
  • Farmaci per il mal di mare, come il dimenidrinato (Dramamine).

È importante consultare un medico prima di usare questi farmaci. Sono visti solo come una soluzione a breve termine; possono impedire ai volatori ansiosi di affrontare le loro paure, che possono essere più pronunciate la prossima volta che volano senza la stampella del farmaco. Possono anche creare dipendenza.

4. Segui un corso di paura del volo

Molte compagnie aeree offrono ora un corso di 1 giorno per aiutare le persone a conquistare la paura di volare. Il corso è rivolto a persone che sono troppo spaventate per salire a bordo così come coloro che soffrono di ansia durante il volo.

Per alcune persone, l’opportunità di incontrare piloti delle linee aeree addestrati e porre loro domande sull’aereo e le loro esperienze di volo può aiutare a mettere le loro menti a proprio agio. Per gli altri, la possibilità di salire a bordo di un aereo senza il timore di un volo reale li aiuta a diventare più familiari e rilassati nell’ambiente; può prepararli per la cosa reale.

5. Pianificazione di un viaggio

Un’attenta pianificazione può aiutare a ridurre lo stress dei viaggi. Ecco alcuni consigli pratici per garantire che un viaggio proceda senza intoppi:

  • Prenota un volo diretto senza trasferimenti per rendere il viaggio più breve.
  • Riservare un posto al centro sopra le quinte – qui, c’è meno turbolenza.
  • Scegli un posto sul corridoio – questi hanno spazio aggiuntivo, consentendo gambe allungate; oppure, scegli un posto vicino al finestrino in cui è meno probabile che tu venga disturbato.
  • Prenotate l’imbarco prioritario per ridurre le code prima di salire sull’aereo, cosa che può rendere ansiose alcune persone.
  • Vola su un piano più grande – gli aerei più grandi sono meno colpiti dalla turbolenza.

prospettiva

La paura di volare è qualcosa che può essere conquistato con gli strumenti e l’aiuto giusti. Non lasciare che la paura ti impedisca di andare in vacanza memorabile all’estero, goderti il ​​tempo trascorso con la famiglia all’estero o sfruttare al meglio le opportunità di business internazionali. Puoi farlo!

Like this post? Please share to your friends: