Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Penectomia: cosa comporta?

Una penectomia è la rimozione del pene per curare il cancro del pene.

Il carcinoma del pene è raro negli Stati Uniti e in Europa. Secondo l’American Cancer Society, circa 2.100 uomini saranno diagnosticati con cancro del pene negli Stati Uniti nel 2017.

La malattia sembra verificarsi più frequentemente in altre regioni del mondo, compresi paesi del Sud America, dell’Africa e in alcune parti dell’Asia.

La maggior parte del carcinoma del pene è classificata come cellula squamosa, ma si verificano anche adenocarcinoma, sarcoma e melanoma.

Cos’è una penectomia?

uomo più anziano in ospedale

In rari casi, può essere eseguita una penectomia per trattare una grave lesione traumatica al pene. Tuttavia, viene eseguita soprattutto nei casi in cui il tumore del pene è cresciuto in profondità nel pene.

Quando è necessario un intervento chirurgico, viene eseguita una penectomia parziale o completa per rimuovere il cancro e migliorare le possibilità di sopravvivenza di un uomo.

I chirurghi che intraprendono questa operazione in genere vogliono lasciare la maggior parte del pene intatti possibile quando curano il cancro del pene.

Di conseguenza, se è possibile, un chirurgo eseguirà una penectomia parziale per rimuovere la parte terminale del pene ma lasciare un po ‘del gambo.

Quando il tumore si trova più in profondità nel tessuto, può essere raccomandata una penectomia completa. Questa procedura comporta la rimozione dell’intero pene insieme alle radici, che si estendono fino al bacino.

Una penectomia totale non influisce sulla capacità di urinare di un uomo, ma influisce sul modo in cui l’urina viene fuori dal corpo. Viene creata una nuova apertura tra l’ano e lo scroto per il drenaggio dell’urina.

A seconda di quanto avanzato è il cancro, i testicoli possono anche essere rimossi. Gli uomini che richiedono la rimozione del testicolo potrebbero dover assumere integratori di testosterone, in seguito.

Inoltre, i linfonodi vicini possono essere rimossi, per determinare se il tumore si è diffuso oltre il pene.

rischi

Una penectomia comporta rischi, così come qualsiasi intervento chirurgico. Alcuni rischi o complicazioni possono verificarsi durante o immediatamente dopo la procedura. Altri rischi possono svilupparsi durante il recupero.

Le complicazioni della procedura possono essere temporanee o permanenti.

guanti chirurgici

I rischi tipici di un intervento chirurgico comprendono una reazione avversa all’anestesia o un’emorragia eccessiva. Ulteriori rischi associati a una penectomia, in particolare, possono includere:

  • infezione della ferita
  • dolore cronico
  • restringimento dell’uretra
  • coaguli di sangue
  • possibile incapacità di avere rapporti sessuali
  • incapacità di stare in piedi mentre si urina
  • linfedema

Recupero

Il processo di recupero dopo una penectomia dipende da molti fattori, tra cui l’età di un uomo, l’entità del cancro e qualsiasi altra condizione medica presente.

In particolare, coinvolgerà un uomo che affronta sfide emotive, così come aggiustamenti fisici nella sua vita futura.

Aggiustamenti fisici

Immediatamente dopo l’intervento chirurgico, una persona può avere un catetere temporaneo inserito nella vescica per drenare l’urina.

È probabile che i medici prescriveranno farmaci per il dolore e per prevenire un coagulo di sangue. Altri farmaci possono includere antibiotici per ridurre le possibilità di un’infezione.

Un uomo non dovrebbe esercitare o fare sollevamento di carichi pesanti per diverse settimane dopo una penectomia.

minzione

Gli effetti a lungo termine della procedura chirurgica possono includere cambiamenti nel modo in cui un uomo urina, a seconda che sia stata eseguita una penectomia parziale o completa.

Nel caso di una penectomia parziale, può lasciare abbastanza del pene per consentire la minzione mentre un uomo è in piedi. D’altra parte, se fosse necessaria una completa penectomia, un uomo dovrà sedersi mentre urina.

Funzione sessuale

A lungo termine, una penectomia può anche influire sulla funzione sessuale.

Il rapporto sessuale può essere ancora possibile quando viene eseguita una penectomia parziale. Tuttavia, secondo l’American Cancer Society, la penetrazione sessuale non è possibile dopo una piena penectomia.

Può essere utile che gli uomini parlino con un medico se hanno dubbi sulla funzione sessuale.

Chirurgia ricostruttiva

Nel tempo, il recupero può includere un intervento chirurgico di ricostruzione. Anche se potrebbe non essere un’opzione in tutti i casi, alcuni uomini potrebbero essere buoni candidati per un intervento chirurgico per ricostruire il pene.

L’intervento chirurgico per la ricostruzione del pene, che viene chiamato falloplastica, può aiutarli a recuperare alcune funzioni del pene.

Recupero emotivo

parlare con un terapeuta

Il recupero emotivo è importante anche dopo che un uomo ha avuto una penectomia parziale o completa.

I trattamenti contro il cancro e il cancro possono far sì che una persona si senta spaventata, triste o ansiosa. Inoltre, la perdita di una parte del corpo nel cancro può essere traumatizzante.

Nel caso di una penectomia, la chirurgia può essere salvavita, ma può anche influenzare l’autostima e l’immagine di sé di un uomo.

Mentre tutti si riprendono da una penectomia in modo diverso, i sentimenti di depressione o ansia non sono rari. Un supporto adeguato è essenziale per il recupero di successo di un uomo, emotivamente.

Discutere le alternative ai rapporti sessuali e la soddisfazione sessuale per se stessi e il loro partner può essere utile per far fronte ai cambiamenti a lungo termine dopo una penectomia parziale o completa.

È importante sottolineare che, se il sostegno proviene da familiari, amici, un gruppo di sostegno per il cancro o una consulenza professionale, può essere di valore inestimabile per un uomo parlare con qualcuno.

Altre opzioni

Altre opzioni oltre a una penectomia sono possibili per il trattamento del cancro del pene. In alcuni casi, può essere utilizzato un intervento chirurgico meno aggressivo.

Quale procedura chirurgica viene utilizzata dipenderà dalla grandezza del tumore e dalla profondità del tessuto che si è diffuso.

Le procedure chirurgiche possono includere:

Asportazione: una semplice asportazione comporta la rimozione di solo il tumore e parte del tessuto circostante. Un’asportazione può essere un’opzione per un piccolo tumore.

Chirurgia di Moh: la chirurgia di Mohs comporta la rimozione degli strati del tumore uno alla volta. Quando ogni strato di tessuto viene rimosso, viene immediatamente visualizzato al microscopio per identificare la presenza di cellule cancerose.Strati di tessuto vengono rimossi fino a quando le cellule tumorali non vengono trovate. La chirurgia di Moh viene utilizzata per salvare il maggior numero possibile di tessuti sani, pur continuando a rimuovere tutto il cancro.

Circoncisione: la circoncisione può essere usata per trattare il carcinoma del pene che coinvolge solo il prepuzio. Inoltre, una circoncisione può essere raccomandata prima della radioterapia al pene, poiché le radiazioni possono causare una costrizione dolorosa del prepuzio.

Sebbene la chirurgia sia più comunemente usata per trattare il carcinoma del pene, può anche essere usato un trattamento addizionale. In alcuni casi, la chemioterapia, l’immunoterapia (nota anche come terapia biologica) e le radiazioni possono essere utilizzate per trattare il carcinoma del pene.

Un ulteriore trattamento dopo l’intervento può ridurre le possibilità di ritorno del cancro.

prospettiva

Tipicamente, la prospettiva per il cancro del pene dopo una penectomia dipende dallo stadio del cancro, dalla dimensione del tumore e dall’età di un uomo.

Se il tumore del pene si è diffuso ad altre parti del corpo, un uomo può richiedere cure e trattamenti aggiuntivi.

Tuttavia, le prospettive per gli uomini, con carcinoma del pene che è limitato al pene, che hanno avuto una penectomia parziale o completa sono spesso buone.

Like this post? Please share to your friends: