Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Perché abbiamo bisogno della biotina o della vitamina B7?

La biotina è una vitamina del complesso B idrosolubile che aiuta il corpo a metabolizzare le proteine ​​e a processare il glucosio. È anche conosciuto come vitamina B7 o vitamina H.

Il corpo umano non può sintetizzare la biotina. Solo batteri, muffe, lieviti, alghe e certe piante possono farcela, quindi la dieta deve fornirla.

La biotina non utilizzata viene eliminata nelle urine, quindi il corpo non accumula riserve. Deve essere consumato giornalmente.

Gli integratori di biotina sono ampiamente disponibili nei negozi di alimenti naturali, ma la carenza di biotina è rara e ci sono poche prove che suggeriscano che la maggior parte delle persone ne abbia bisogno.

Cos’è la biotina?

[Biotina]

La biotina è un coenzima coinvolto nel metabolismo di:

  • Acidi grassi, un tipo di molecola presente nei grassi e negli oli
  • Leucina, un amminoacido essenziale che gli esseri umani non possono sintetizzare
  • Gluconeogenesi, la sintesi del glucosio da molecole che non sono carboidrati, ad esempio aminoacidi e acidi grassi

I coenzimi sono sostanze che potenziano l’azione di un enzima. I coenzimi non possono innescare o accelerare una reazione biologica, ma aiutano gli enzimi a farlo.

Perché è importante?

Il Centro medico dell’Università del Maryland (UMM) spiega che la biotina è importante per aiutare l’organismo a processare il glucosio e per metabolizzare proteine, grassi e carboidrati. Aiuta anche a trasferire il biossido di carbonio.

Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, la biotina contribuisce a:

  • Metabolismo dei nutrienti
  • Metabolismo che produce energia
  • Mantenere i capelli, la pelle e le mucose
  • Funzione del sistema nervoso
  • Funzione psicologica

La biotina contribuisce a unghie, pelle e capelli sani, quindi è presente in molti prodotti cosmetici e salutistici per la pelle e i capelli. Tuttavia, non può essere assorbito attraverso i capelli o la pelle.

Unghie e perdita di capelli

La biotina è talvolta chiamata vitamina H. La “H” deriva dalle parole tedesche per capelli e pelle, “Haar” e “Haut”.

Alcuni piccoli studi hanno suggerito che l’assunzione di un supplemento di 2,5 milligrammi di biotina per 6 mesi può aumentare la forza dell’unghia e ridurre la tendenza delle unghie a dividere.

Tuttavia, finora non ci sono prove che la biotina possa prevenire o trattare la caduta dei capelli negli uomini o nelle donne.

Una carenza di biotina è stata collegata al cappuccio della culla nei neonati, ma non vi è alcuna prova che gli integratori di biotina, ad esempio, nel latte artificiale, possano essere d’aiuto.

Biotina e diabete

Poiché la biotina aiuta il metabolismo, potrebbe svolgere un ruolo nel controllo del diabete. La ricerca ha suggerito che B7 può migliorare l’uso del glucosio nel corpo. Le persone con diabete hanno un problema nell’uso del glucosio, a causa di uno squilibrio insulinico. La biotina sembra migliorare la sintesi degli acidi grassi, migliorare la conservazione del glucosio. Nei ratti, è stato trovato che stimola la secrezione di insulina.

Alcuni studi hanno suggerito che gli integratori di biotina possono migliorare i sintomi della neuropatia, ad esempio nelle persone con diabete. Tuttavia, questi non sono stati confermati dalla ricerca.

Uno studio ha scoperto che le persone con diabete avevano livelli più bassi di biotina rispetto alle persone senza la condizione.

In un altro, le persone che avevano perso il senso del gusto hanno riportato miglioramenti dopo aver preso da 10 a 20 microgrammi al giorno di biotina.

Tuttavia, la ricerca sui benefici della biotina è stata finora troppo limitata per trarre conclusioni definitive.

Requisiti

Poco si sa di quante persone necessitano biotina, ma la Food and Nutrition Board degli Stati Uniti suggerisce che i bambini da 0 a 6 mesi dovrebbero avere 6 microgrammi al giorno, salendo a 30 microgrammi al giorno per gli adulti di 19 anni e oltre e 35 microgrammi per le donne che allattano

In Europa, le indagini hanno mostrato che in media le persone consumano 36 microgrammi di biotina al giorno. Non ci sono dati simili per gli Stati Uniti

carenza

La carenza di biotina sembra essere rara, ma alcuni gruppi potrebbero essere più sensibili.

[supplemento di biotina]

Una carenza può portare a:

  • La perdita di capelli
  • Un rash rosso squamoso intorno agli occhi, al naso, alla bocca e ai genitali
  • Crepe nell’angolo della bocca
  • Lingua irritata che può essere di colore magenta
  • Occhi asciutti
  • Perdita di appetito

Altri sintomi possono includere:

  • Depressione
  • Letargia e stanchezza
  • allucinazioni
  • Insonnia
  • Intorpidimento e formicolio alle mani e ai piedi
  • Funzione immunitaria compromessa e maggiore suscettibilità alle infezioni

Le donne incinte sembrano abbattere la biotina più rapidamente e questo può portare a una carenza marginale. I sintomi non sono stati osservati, ma una tale mancanza potrebbe portare a problemi di sviluppo per il feto.

Proprio come le donne sono consigliate di assumere acido folico supplementare, o B9, durante la gravidanza, può essere utile aggiungere B7 a questo integratore.

Altri gruppi che possono beneficiare di integratori includono:

  • Quelli sui farmaci anticonvulsivanti
  • Le persone con alcuni tipi di malattie del fegato
  • Le persone che vengono nutrite per via endovenosa per lungo tempo

Il deficit di biotinidasi è una malattia ereditaria rara che altera l’assorbimento della biotina, causando una carenza di biotina. Gli integratori di biotina possono aiutare le persone con questa condizione.

Coloro che hanno difficoltà ad assorbire biotina e altri nutrienti a causa di malattie croniche come il morbo di Crohn possono trarre beneficio dagli integratori di biotina.

fonti

Una vasta gamma di alimenti contiene biotina. Nessuno di questi ha grandi quantità, come nel caso di alcune altre vitamine.

Gli alimenti che hanno importi leggermente superiori includono:

[pane integrale]

  • Fegato
  • Arachidi
  • Lievito
  • Pane di farina integrale
  • Formaggio cheddar
  • Maiale
  • salmone
  • sardine
  • Avocado
  • lamponi
  • Banane
  • Funghi
  • Cavolfiore
  • Tuorlo d’uovo

Il bianco d’uovo riduce l’efficacia della biotina dal tuorlo dell’uovo nel corpo perché lega la biotina e ne impedisce l’assorbimento.Le persone che consumano solo bianco d’uovo per molti anni senza la supplementazione di biotina hanno un leggero rischio di non assumere abbastanza vitamina B7.

L’elaborazione del cibo riduce i livelli di nutrienti come la biotina, quindi il cavolfiore crudo, ad esempio, fornirebbe più biotina del cavolfiore cotto.

Uno studio pubblicato in stime di assunzione biotica in Nord America e Europa occidentale tra 35 e 70 mg al giorno, o da 143 a 287 mmol al giorno.

La biotina è anche disponibile in integratori.

Secondo Oregon State University, la biotina non è nota per causare effetti tossici.

Le persone con disturbi ereditari del metabolismo della biotina tollerano dosi fino a 200.000 mcg al giorno senza problemi. Gli individui senza disturbo del metabolismo della biotina che hanno assunto dosi di 5.000 mcg al giorno per 24 mesi non hanno avuto effetti avversi.

Tuttavia, è importante parlare con un medico o un dietista prima di apportare qualsiasi modifica all’assunzione nutrizionale o all’utilizzo di integratori.

Like this post? Please share to your friends: