Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Perché i capelli diventano grigi?

Mentre ti guardi allo specchio al mattino, vedi che l’inevitabile destino ha colpito: i tuoi primi capelli grigi! Che tu sia tra i 20 ei 50 anni, i capelli grigi raggiungeranno finalmente tutti noi.

capelli grigi

Durante la crescita dei capelli, i melanociti formano il pigmento e lo trasferiscono alle cellule progenitrici dei capelli alla base del follicolo pilifero. Queste cellule, a loro volta, si trasformano nelle varie componenti dei capelli in crescita.

Quando i nostri capelli crescono, i pigmenti vengono continuamente incorporati, il che si traduce nel nostro colore unico dei capelli. Le cellule responsabili di questo processo sono i melanociti produttori di pigmento alla base del follicolo pilifero.

Nella normale crescita dei capelli, il follicolo produce capelli ad un tasso di circa 1 centimetro al mese per diversi anni.

Ma tutte le cellule del nostro corpo diventano sempre più danneggiate durante la nostra vita, e questi melanociti alla fine vengono persi. Quando tutti i melanociti si perdono in un particolare follicolo pilifero, i successivi capelli che crescono saranno grigi o bianchi.

La biologia della crescita dei capelli è piuttosto complessa, con una moltitudine di cellule specializzate coinvolte nella struttura e nella funzione del follicolo pilifero. Gli scienziati continuano a svelare il processo di crescita e pigmentazione dei capelli umani.

Cosa controlla la pigmentazione?

Gli esseri umani hanno due diversi tipi di pigmento. L’eumelanina è responsabile per i colori nero e marrone, mentre la feomelanina è responsabile per l’arancio e il giallo.

I geni determinano la miscela di pigmenti prodotta da ciascun individuo, motivo per cui il colore dei capelli è spesso simile nelle famiglie.

I meccanismi esatti che controllano la pigmentazione non sono ancora chiari. Tuttavia, ricerche recenti indicano un’interazione finemente sintonizzata tra diverse cellule nel follicolo pilifero.

Si dice che le cellule progenitrici dei capelli rilasciano una proteina chiamata fattore di cellule staminali, che è un requisito per la produzione di pigmento da parte dei melanociti. Negli studi sui topi, i ricercatori hanno dimostrato che se questa proteina è assente, il colore dei capelli è perso.

Una volta che i capelli smettono di crescere, il follicolo pilifero subisce cambiamenti strutturali drammatici ed entra in un periodo di riposo. Durante questo processo, i melanociti muoiono naturalmente.

Tuttavia, le cellule staminali dei melanociti nel follicolo pilifero normalmente producono un nuovo set di melanociti all’inizio del prossimo ciclo di crescita dei capelli.

Una volta che i nuovi capelli iniziano a crescere, questi melanociti assicurano ancora una volta che la pigmentazione è disponibile. Ma quando i melanociti sono danneggiati o assenti, i capelli che vengono prodotti non hanno colori e possono sembrare grigi o bianchi.

Crescita dei capelli dopo i danni

La ricerca ha dimostrato che i follicoli dei capelli umani che producono capelli bianchi o grigi hanno livelli più elevati di danni cellulari causati dai radicali liberi. In questi follicoli sono assenti i melanociti e le cellule staminali dei melanociti.

Nei topi, quando il DNA delle cellule staminali dei melanociti nel follicolo pilifero è stato danneggiato, ha provocato danni permanenti alle cellule. Queste cellule staminali non erano quindi in grado di riprodursi.

Senza il pool di cellule staminali, il prossimo giro di crescita dei capelli procede senza melanociti, con conseguente capelli grigi.

Sebbene non sia stato ancora possibile stabilire pienamente la causa e l’effetto durante l’invecchiamento dei capelli negli esseri umani, l’accumulo di danni nelle cellule staminali dei melanociti nel tempo porta più probabilmente a una perdita di questa popolazione cellulare. Ogni follicolo pilifero alla fine non sarà in grado di produrre capelli colorati.

Quindi, mentre è inevitabile che tutti noi perderemo il pigmento dei capelli un giorno, perché alcuni di noi diventano grigi nei nostri anni ’20, mentre alcuni di noi si aggrappano alle nostre ciocche colorate fino ai nostri anni ’50? La ricerca del 2016 ha mostrato che gli individui con una certa variante del fattore regolatore 4 del gene interferone sono inclini a ingrigire prima.

Come con molti dei nostri altri tratti, possiamo ringraziare i nostri genitori per aver trasmesso la loro propensione ad avvicinarci a noi.

Like this post? Please share to your friends: