Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Perché usiamo la pulsossimetria?

L’ossimetria pulsatile è una misura della quantità di ossigeno presente nel sangue.

Le persone con patologie respiratorie o cardiovascolari, bambini molto piccoli e individui con alcune infezioni possono beneficiare della pulsossimetria.

In questo articolo, guardiamo a come funzionano i saturimetri e cosa aspettarci quando ne usiamo uno.

Cos’è la pulsossimetria?

pulsossimetro

Ogni sistema e organo nel corpo ha bisogno di ossigeno per sopravvivere. Senza ossigeno, le cellule iniziano a funzionare male e alla fine muoiono. La morte cellulare può causare sintomi gravi e portare infine a insufficienza d’organo.

Il corpo trasporta l’ossigeno agli organi filtrandolo attraverso i polmoni. I polmoni quindi distribuiscono ossigeno nel sangue attraverso le proteine ​​dell’emoglobina nei globuli rossi. Queste proteine ​​forniscono ossigeno al resto del corpo.

L’ossimetria del polso misura la percentuale di ossigeno nelle proteine ​​dell’emoglobina, chiamata. La saturazione di ossigeno di solito indica quanta ossigeno arriva agli organi.

I livelli normali di saturazione di ossigeno sono compresi tra il 95 e il 100 percento. I livelli di saturazione dell’ossigeno al di sotto del 90% sono considerati anormalmente bassi e possono essere un’emergenza clinica.

Come funziona

globuli rossi al microscopio

I saturimetri sono dispositivi a clip che misurano la saturazione di ossigeno. Il dispositivo può essere collegato a un dito, un polso, un piede o qualsiasi altra area in cui il dispositivo può leggere il flusso di sangue.

La saturazione di ossigeno può cadere per molte ragioni, tra cui:

  • soffocamento
  • soffocamento
  • infezioni, come la polmonite
  • annegamento
  • malattie come l’enfisema, il cancro ai polmoni e le infezioni polmonari
  • inalare sostanze chimiche velenose
  • insufficienza cardiaca o una storia di attacchi di cuore
  • reazioni allergiche
  • anestesia generale
  • apnea notturna

Gli ossimetri del polso funzionano facendo brillare una luce attraverso un’area relativamente trasparente della pelle. La luce traspare attraverso un rilevatore posizionato sull’altro lato della pelle.

Ad esempio, quando un pulsossimetro viene agganciato a un dito, un lato del clip emette luce e l’altro lo rileva.

La quantità di luce assorbita dal sangue indica la saturazione di ossigeno. Un saturimetro non misura direttamente la saturazione di ossigeno, ma utilizza un’equazione complessa e altri dati per stimare il livello esatto.

Benefici

I saturimetri sono utili per le persone che hanno condizioni che influenzano la saturazione di ossigeno. Ad esempio, uno specialista del sonno potrebbe raccomandare un saturimetro per monitorare il livello di saturazione dell’ossigeno notturno di qualcuno con sospetta apnea del sonno o russamento severo.

La pulsossimetria può anche fornire un feedback sull’efficacia degli interventi di respirazione, come ossigenoterapia e ventilatori.

Alcuni medici usano la pulsossimetria per valutare la sicurezza dell’attività fisica in persone con problemi cardiovascolari o respiratori, o possono raccomandare che una persona indossa un pulsossimetro durante l’allenamento. Un medico può anche usare la pulsossimetria come parte di uno stress test.

Alcuni ospedali usano anche saturimetri per pazienti particolarmente vulnerabili. Per esempio, i neonati nelle unità di terapia intensiva neonatale possono indossare pulsossimetro, che può avvisare il personale di una diminuzione della saturazione di ossigeno.

test della pulsossimetria sul piede del bambino

Alcuni benefici della pulsossimetria includono:

  • monitoraggio della saturazione di ossigeno nel tempo
  • allertando a livelli di ossigeno pericolosamente bassi, in particolare nei neonati
  • offrendo la pace della mente a persone con malattie respiratorie croniche o condizioni cardiovascolari
  • valutare la necessità di ossigeno supplementare
  • monitoraggio dei livelli di saturazione di ossigeno nelle persone sotto anestesia
  • indicando pericolosi effetti collaterali nelle persone che assumono farmaci che influenzano la respirazione o la saturazione di ossigeno

Gli ossimetri di impulso sono ora ampiamente disponibili per l’acquisto online, quindi alcune persone senza fattori di rischio specifici potrebbero usarli.

Alcune aziende ora vendono pulsossimetri a genitori di bambini piccoli. Questi dispositivi promettono tranquillità ai genitori preoccupati per la sindrome della morte infantile improvvisa (SIDS) e gli incidenti notturni, ma nessuna ricerca supporta l’affermazione che possano prevenire SIDS o incidenti.

Cosa aspettarsi

I dispositivi per pulsossimetria non sono invasivi e non comportano rischi gravi. Alcune persone hanno irritazioni minori, tra cui arrossamento della pelle e sensibilità.

Se montati molto strettamente e utilizzati per un periodo prolungato, i saturimetri possono tagliare l’ossigeno dai vasi circostanti. Chiunque abbia esperienza di intorpidimento, formicolio o cambiamenti nel colore della pelle dovrebbe avvisare immediatamente un medico.

Il principale rischio di pulsossimetria è una falsa lettura. L’accuratezza dei pulsiossimometri dipende da un adattamento corretto, e piccoli cambiamenti nel loro posizionamento possono produrre una lettura imprecisa. Una persona che si riposa durante il sonno può allentare il dispositivo, provocando un falso allarme.

La saturazione di ossigeno può anche diminuire per brevi periodi a causa di altri fattori, come un cambiamento nella posizione di riposo o il trattenimento momentaneo del respiro. Un pulsossimetro dà un allarme anche quando la goccia è temporanea e innocua.

Per le persone con ansia per la salute, oi cui medici non li hanno aiutati a capire il ruolo di un saturimetro, ciò può causare preoccupazioni inutili.

Viceversa, i saturimetri possono dare a qualcuno un falso senso di sicurezza. Non forniscono avvisi per tutti i possibili problemi di ossigeno e non possono servire da sostituto per altre forme di monitoraggio.

Le persone che usano Saturimetri dovrebbero discutere i rischi con un medico e dovrebbero mantenere una registrazione delle letture nel tempo. I cambiamenti nelle letture, in particolare in risposta ai cambiamenti ambientali, a volte segnalano un problema di salute.

Le persone interessate all’utilizzo di saturimetri di grado consumer dovrebbero discutere i loro piani con un medico prima di investire in un dispositivo.

limitazioni

Alcuni fattori possono ridurre la precisione della lettura di un saturimetro, tra cui:

  • cambiamenti nell’impulso
  • avvelenamento da monossido di carbonio, che potrebbe non produrre un allarme in un pulsossimetro
  • livelli di bilirubina
  • lipidi nel plasma sanguigno
  • interferenza da luce o colore esterni, incluso lo smalto per unghie
  • avere mani fredde o cattiva circolazione

Le persone che utilizzano i saturimetri per monitorare la saturazione di ossigeno non dovrebbero fare affidamento sul saturimetro come sostituto dell’esperienza soggettiva.

Le persone che hanno difficoltà a respirare, mancanza di respiro, vertigini o altri segni di una possibile mancanza di ossigeno devono consultare un medico.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: