Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Personaggi famosi con sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune che colpisce il cervello e il midollo spinale. La causa è sconosciuta, ma nella maggior parte delle SM il sistema immunitario attacca il tessuto nervoso nel cervello e nel midollo spinale.

Nelle persone con sclerosi multipla (SM), il sistema immunitario attacca il rivestimento protettivo delle fibre nervose, causando problemi di comunicazione tra il cervello e il resto del corpo.

Anche se attualmente non esiste una cura, ciò non significa che una persona con diagnosi di SM non possa condurre una vita normale. Non c’è dubbio che vivere con la SM può essere difficile, ma molte celebrità famose che hanno la SM hanno dimostrato che con il trattamento e la gestione della malattia adeguati, le persone con SM possono condurre una vita piena e produttiva.

Volti famosi con MS

Ecco cinque esempi di personaggi famosi che hanno continuato a conseguire in seguito a una diagnosi di SM.

Richard Pryor

Richard Pryor

Quando il comico Richard Pryor fu diagnosticato con la SM nel 1986, fu una sorpresa perché a quel tempo statisticamente era raro che gli afroamericani sviluppassero la SM.

Sebbene Pryor abbia accreditato alla MS la fine della sua prolifica carriera cinematografica, ha continuato a esibirsi nelle sue commedie molto popolari.

Anche quando alla fine era costretto su una sedia a rotelle, riuscì a trovare la commedia nella sua situazione e fece ridere il suo pubblico.

Richard Pryor è morto purtroppo nel 2005 dopo un attacco di cuore, ma rimane una delle celebrità più famose per aver vissuto la sua vita fino in fondo e ha mantenuto una carriera di successo pur avendo la SM.

Walter Williams

Walter Williams, un membro fondatore del gruppo musicale The O’Jays, vive con MS dal 1983.

Dopo aver avuto sintomi durante il tour, i medici inizialmente non erano in grado di capire cosa stava succedendo. Una volta finalmente diagnosticato, lo ha tenuto privato per quasi 30 anni e ha continuato a fare tour ed esibirsi durante questo periodo. Williams in seguito ammise di aver avuto qualche difficoltà con le elaborate mosse di danza per cui i O’Jays sono noti, ma non mancò un colpo.

Williams ha avuto la massima priorità nel prendersi cura del proprio corpo. Ha esercitato e mangiato cibo sano per aiutare a rafforzare il suo corpo e combattere contro la SM. Ora, nei suoi anni ’70, Williams è stato in grado di mantenere il suo programma di prestazioni con l’aiuto di cambiamenti di medicina e stile di vita.

È anche un portavoce della droga MS Avonex, che attribuisce al fatto di tenerlo privo di recidive.

Montel Williams

Meglio conosciuto per il suo popolare talk show, Montel Williams ha annunciato la sua diagnosi di SM al mondo nel 1999. Ha iniziato a manifestare sintomi quando era all’Accademia Navale. Dopo essersi laureato nel 1980, ha improvvisamente perso l’80% della sua vista nell’occhio sinistro. È stato messo in custodia medica e sono stati eseguiti test, ma la SM non è mai stata sospettata.

Quando la sua vista tornò, ha continuato a servire come ufficiale dell’intelligence navale per 22 anni. Anche se ha avuto sintomi intermittenti, ha continuato ad andare avanti.

La sua diagnosi all’età di 43 anni ha dimostrato che Montel soffriva di SM recidivante-remittente (RRMS). Williams ha detto che la sua diagnosi lo ha colpito come una “tonnellata di mattoni”. Ha sofferto di dolore immenso e depressione.

Con il sostegno e l’amore della sua famiglia, si è dedicato a scoprire tutto ciò che poteva sulla SM. Ha lanciato la Montel Williams MS Foundation per finanziare la ricerca sulla malattia.

Williams si è anche concentrato sulle modifiche al suo stile di vita. Presta particolare attenzione alle etichette sui prodotti alimentari, facendo attenzione a evitare zuccheri, sale e cibi altamente lavorati. Sebbene sia sempre stato attivo, Williams fa dell’esercizio una priorità e lavora ogni giorno.

Sebbene la sua fondazione MS non sia più operativa, nel 2013 ha lanciato uno show online di salute e fitness. È stato anche sostenitore a lungo termine della marijuana medica, accreditando il suo aiuto per alleviare il suo costante dolore e ha fondato una compagnia di cannabis medica chiamata LenitivLabs.

Montel Williams prova ancora dolore e usa farmaci per aiutare a gestire la sua malattia. Continua a godersi la vita, anche a prendere lo snowboard, ed è determinato a non lasciare che la MS lo controlli.

Clay Walker

La cantante country Clay Walker è stata diagnosticata con SM nel 1996, all’età di 26 anni, quando la sua carriera musicale stava finalmente decollando. Aveva appena completato il suo quarto album e la sua prima figlia era appena nata.

Inizialmente, Walker ha ricevuto una prognosi negativa che includeva la vita su una sedia a rotelle e la morte entro 8 anni. Grazie alle giuste medicine e alle scelte di stile di vita, tuttavia, è in remissione dal 1998 e rimane un sostenitore della consapevolezza della SM.

Nel 2003, ha avviato Band Against MS, un’organizzazione no-profit dedicata a fornire informazioni educative per le persone che vivono con SM e raccogliere fondi per aiutare a trovare una cura per la SM.

Walker ha venduto oltre 11 milioni di album, ha 11 singoli n. 1 e al momento non ha intenzione di rallentare o fermarsi presto.

Walker segue una dieta biologica salutare e un programma di esercizi oltre a tenere il passo con i suoi farmaci. Continua a essere voce nella lotta per una cura per la SM e ha ricevuto l’Ambasciatore dell’Anno dalla National Sclerosis Society.

Jamie-Lynn Sigler

L’attrice Jamie-Lynn Sigler è probabilmente meglio conosciuta per aver giocato a Meadow Soprano nel popolare show televisivo. È stata diagnosticata con SM alla giovane età di 20 anni mentre faceva lo spettacolo.

I suoi sintomi includevano un lato destro più debole e difficoltà a camminare per lunghi periodi di tempo. Sigler ha nascosto le sue condizioni per anni, non sapendo come accettare la diagnosi o parlare con gli altri di quello che stava vivendo.

Oggi, come moglie e madre di un giovane figlio, non ha permesso alla sua diagnosi di rallentarla. Durante la gravidanza, la sua malattia è andata completamente in remissione e lei è stata in grado di consegnare un bambino sano.È stata libera da sintomi per un po ‘di tempo, ma si è occupata di sintomi molto simili alla fatica nell’ultimo decennio.

Sebbene possa muoversi più lentamente qualche giorno o aver bisogno di qualche minuto in più di riposo, non vede l’ora di espandere la sua famiglia, se possibile, in futuro.

Oltre a condurre uno stile di vita sano, ha anche avuto farmaci e infusi iniettabili negli ultimi anni. Con l’aiuto di Tecfidera, un farmaco per via orale, i suoi sintomi sono rimasti stabili negli ultimi 6 anni e la sua SM è gestibile.

Sigler non vede l’ora di veder crescere suo figlio, passare del tempo con suo marito e vivere la sua vita alle sue condizioni.

Altre persone ben note con SM

Tamia Hill

Queste cinque persone sono solo un piccolo numero di celebrità che vivono la vita con la SM. Altre celebrità famose includono:

  • Tamia Hill, cantante
  • Teri Garr, attrice
  • Trevor Bayne, il più giovane pilota della storia della NASCAR, vince la Daytona 500

Sebbene ognuno abbia sperimentato le proprie lotte specifiche, ognuno di loro ha trovato il modo di reagire con l’aiuto della medicina e di vivere uno stile di vita sano per godersi una vita piena e produttiva.

Cambiamenti nello stile di vita

Lo stile di vita di una persona è molto importante nella lotta contro la SM. Fare cambiamenti nello stile di vita può essere strumentale nell’aiutare il trattamento generale.

Alcuni cambiamenti dello stile di vita raccomandati per quelli con SM includono:

  • Riposando in abbondanza
  • esercitare
  • Mantenere il sangue freddo: i sintomi della SM peggiorano spesso con l’aumento della temperatura corporea
  • Mangiare una dieta equilibrata
  • Alleviare lo stress
  • Non fumare

Vita dopo la diagnosi

Alcune persone con diagnosi di SM possono manifestare un costante peggioramento dei sintomi o declino della salute. Il tasso di progressione varia, e la prospettiva della persona dipende molto dall’individuo così come dalla gravità e dalla frequenza delle ricadute.

La diagnosi non significa assolutamente confinamento in sedia a rotelle o morte. Grazie ai progressi nelle opzioni di trattamento, le persone con SM sono in grado di vivere una vita relativamente normale.

La diagnosi precoce, il trattamento precoce e l’adesione rigorosa ai piani di trattamento e di trattamento, oltre a apportare i giusti cambiamenti nello stile di vita, possono aiutare le persone a combattere la malattia.

Like this post? Please share to your friends: