Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Piaghe da decubito o piaghe da decubito: cosa è necessario sapere

Le piaghe da decubito possono colpire persone che trascorrono molto tempo in una posizione, ad esempio a causa di paralisi, malattia, vecchiaia o fragilità.

Conosciuto anche come ulcere da decubito e piaghe da decubito, le piaghe da decubito possono verificarsi quando c’è una frizione o una pressione non regolata su una parte del corpo.

Le persone che non possono fare movimenti anche piccoli sono a rischio di piaghe da decubito.

Le piaghe possono colpire qualsiasi parte del corpo, ma le aree ossee intorno ai gomiti, ginocchia, tacchi, coccige e caviglie sono più sensibili.

Le piaghe da decubito sono curabili, ma, se la cura arriva troppo tardi, possono portare a complicazioni fatali.

Si stima che la prevalenza delle piaghe da decubito nelle unità di terapia intensiva negli Stati Uniti (USA) sia compresa tra il 16,6% e il 20,7%.

Fatti veloci su piaghe da decubito

Ecco alcuni punti chiave sulle piaghe da decubito. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Piaghe da decubito, ulcere da decubito o piaghe da decubito colpiscono comunemente le persone che non possono muoversi facilmente.
  • Hanno maggiori probabilità di influenzare le parti ossee del corpo.
  • Le piaghe si sviluppano gradualmente. Identificandoli nella fase iniziale consente il trattamento e riduce il rischio di complicanze.
  • Spostare spesso i pazienti è la chiave per prevenire le piaghe da decubito.

Trattamento

[Sollievo da piaghe da decubito]

Trattare le ulcere da pressione non è facile.

È improbabile che una ferita aperta guarisca rapidamente. Anche quando avviene la guarigione, potrebbe essere incoerente, a causa del danno alla pelle e ad altri tessuti.

Le ulcere da pressione meno gravi spesso guariscono entro poche settimane con un trattamento adeguato, ma le ferite gravi possono richiedere un intervento chirurgico.

Dovrebbero essere fatti i seguenti passi:

  • Rimuovere la pressione dalla piaga spostando il paziente o usando cuscinetti o cuscini di schiuma per sostenere le parti del corpo.
  • Pulire la ferita: piccole ferite possono essere lavate delicatamente con acqua e sapone neutro. Le piaghe aperte devono essere pulite con una soluzione salina ogni volta che si cambia la medicazione.
  • Controlla l’incontinenza il più lontano possibile.
  • Rimuovere il tessuto morto: una ferita non guarisce bene se è presente tessuto morto o infetto, quindi è necessario eseguire il debridement.
  • Applicare medicazioni: proteggono la ferita e accelerano la guarigione. Alcune medicazioni aiutano a prevenire l’infezione dissolvendo i tessuti morti.
  • Utilizzare antibiotici per via orale o crema antibiotica: questi possono aiutare a trattare un’infezione.

Nelle prime fasi, le persone possono trattare le ulcere a casa, ma le ulcere più gravi avranno bisogno di essere vestite da un operatore sanitario.

Terapia con ferita a pressione negativa

Conosciuto anche come terapia assistita da vuoto, questa procedura prevede l’attacco di un tubo di aspirazione alla piaga da decubito. Il tubo attira l’umidità dall’ulcera, migliorando drasticamente il tempo di guarigione e riducendo il rischio di infezione.

Le ferite guariscono entro circa 6 settimane a metà del costo dell’intervento.

Chirurgia

Alcuni piaghe da decubito possono diventare così gravi che è necessario un intervento chirurgico.

La chirurgia mira a pulire la piaga, trattare o prevenire l’infezione, ridurre la perdita di liquidi e ridurre il rischio di ulteriori complicanze.

Un tampone di muscoli, pelle o altro tessuto dal corpo del paziente viene utilizzato per coprire la ferita e attutire l’osso interessato. Questo è noto come la ricostruzione del lembo.

fasi

[Piaghe da decubito]

Le piaghe da decubito si sviluppano in quattro fasi.

  1. La pelle apparirà rossa e calda al tatto. Potrebbe essere prurito.
  2. Può esserci una dolorosa ferita aperta o una vescica, con la pelle scolorita attorno ad essa.
  3. Si sviluppa un aspetto simile a un cratere, a causa di danni ai tessuti sotto la superficie della pelle.
  4. Grave danno a pelle e tessuti, possibilmente con infezione. Muscoli, ossa e tendini possono essere visibili.

Una ferita infetta richiede più tempo per guarire e l’infezione può diffondersi in altre parti del corpo.

Immagini

Avvertenza: le seguenti immagini sono grafiche:

Malattia da pressione necrotica in stadio iniziale

pressione necrosa dolorante

Dolore da pressione allo stadio iniziale

Mal di pressione precoce

Dolore da stadio 4 in pressione

stadio 4 ulcera da pressione

Grave mal di pressione

Grave mal di pressione

Prevenzione

Anche con un’eccellente assistenza medica e infermieristica, le piaghe da decubito possono essere difficili da prevenire, specialmente tra i pazienti vulnerabili.

Prevenire le piaghe da decubito è più facile che curarle, ma anche questo può essere difficile.

Suggerimenti per ridurre il rischio di un mal di letto in via di sviluppo includono:

  • spostare il paziente almeno ogni 15 minuti per gli utenti di sedia a rotelle e ogni 2 ore per le persone a letto
  • ispezioni quotidiane della pelle
  • mantenendo la pelle sana e asciutta
  • mantenere una buona alimentazione, per migliorare la salute generale e la guarigione delle ferite
  • Smettere di fumare
  • esercizi, anche se devono essere eseguiti a letto, con l’aiuto, in quanto migliorano la circolazione.

I pazienti devono menzionare eventuali piaghe da decubito al loro operatore sanitario o medico.

Un fisioterapista può consigliare le posizioni più appropriate per evitare le piaghe da decubito.

Le cause

Chi rimane in un posto per un lungo periodo e non può cambiare posizione senza aiuto è a rischio di sviluppare piaghe da decubito. Le ulcere possono svilupparsi e progredire rapidamente e possono essere difficili da guarire.

La pressione sostenuta può interrompere la circolazione verso le parti vulnerabili del corpo. Senza un adeguato apporto di sangue, i tessuti corporei possono morire.

Secondo la Johns Hopkins Medicine, si può sviluppare una piaga se il sangue viene interrotto per più di 2 o 3 ore.

Le ulcere da pressione sono generalmente causate da:

Pressione continua: se c’è una pressione sulla pelle su un lato e l’osso sull’altro, la pelle e il tessuto sottostante potrebbero non ricevere un adeguato apporto di sangue.

Attrito: per alcuni pazienti, specialmente quelli con pelle sottile e fragile e scarsa circolazione, la rotazione e lo spostamento possono danneggiare la pelle, aumentando il rischio di piaghe da decubito.

Cesoia: se la pelle si muove in un modo mentre l’osso sottostante si muove nella direzione opposta, c’è il rischio di taglio. Le pareti cellulari e i vasi sanguigni minuti possono allungarsi e lacerarsi.

Ciò può accadere se un paziente scivola giù da un letto o da una sedia o se la metà superiore del letto è sollevata troppo in alto.

Il tessuto danneggiato può sviluppare un’infezione. Questo può diffondersi, portando a una grave malattia.

Sintomi

Le ulcere da pressione possono colpire pazienti che non sono in grado di muoversi a causa di paralisi, malattie o vecchiaia.

I pazienti che usano una sedia a rotelle hanno un rischio maggiore di sviluppare piaghe da decubito sul loro:

  • glutei e coccige
  • colonna vertebrale
  • scapole
  • parte posteriore delle braccia o delle gambe

I pazienti affetti da letto sono più a rischio di sviluppare piaghe da decubito sulle parti ossee del loro corpo, come caviglie, talloni, spalle, coccige o coccige, gomiti e la parte posteriore della testa.

Fattori di rischio

[Immobilità da piaghe da decubito]

Le ulcere da pressione sono più comuni tra coloro che:

  • sono immobilizzati a causa di lesioni, malattie o sedazione
  • avere lesioni del midollo spinale a lungo termine

I pazienti con lesioni a lungo termine del midollo spinale o condizioni neuropatiche, incluso il diabete, hanno una sensazione ridotta.

Potrebbero non sentirsi addormentati, quindi continuano a stendersi sopra, peggiorando la situazione.

I pazienti che non riescono a muovere autonomamente parti specifiche del proprio corpo hanno un rischio maggiore di sviluppare ulcere da pressione.

I fattori che aumentano il rischio includono:

  • Età avanzata poiché la pelle diventa più sottile e più vulnerabile con l’età
  • Percezione del dolore ridotta, dovuta, ad esempio, a un midollo spinale o ad altre lesioni, in quanto potrebbero non notare la piaga
  • Scarsa circolazione sanguigna, dovuta a diabete, malattie vascolari, fumo e compressione
  • Dieta povera, soprattutto con carenza di proteine, vitamina C e zinco
  • Una ridotta consapevolezza mentale, dovuta a una malattia, a un infortunio oa un trattamento, può ridurre la capacità del paziente di intraprendere azioni preventive
  • L’incontinenza di urina o feci può causare zone di pelle permanentemente umida, aumentando il rischio di lesioni e danni alla pelle

Un indice di massa corporea basso o alto (BMI) aumenta il rischio.

Una persona con un peso corporeo basso avrà meno imbottitura intorno alle loro ossa, mentre quelli con obesità possono sviluppare piaghe in luoghi insoliti. Gli studi dimostrano che le persone con un BMI da 30 a 39,9 hanno una velocità 1,5 volte superiore di sviluppare ulcere da pressione.

complicazioni

[Piaghe da decubito cellulite]

Senza trattamento, le piaghe da decubito possono portare a gravi complicazioni.

La cellulite è un’infezione batterica potenzialmente pericolosa per la vita della pelle, dalla superficie allo strato più profondo della pelle. La cellulite può causare setticemia o avvelenamento del sangue e l’infezione può diffondersi in altre parti del corpo.

Le infezioni alle ossa e alle articolazioni possono insorgere se un’ulcera da pressione si diffonde alle articolazioni o alle ossa. Ciò può causare danni alla cartilagine e ai tessuti e una riduzione della funzionalità dell’arto e dell’articolazione.

Sepsi, in cui i batteri possono entrare attraverso le ferite, specialmente quelle avanzate, e infettare il flusso sanguigno. Questo può portare a shock e insufficienza d’organo, una condizione pericolosa per la vita.

Vi è un rischio più elevato di sviluppare un tumore aggressivo nelle cellule squamose della pelle se il paziente ha piaghe da decubito.

prospettiva

I piaghe da decubito di stadio 2 possono guarire entro 1 o 6 settimane, ma le ulcere che raggiungono lo stadio 3 o 4 possono richiedere diversi mesi, o potrebbero non guarire mai, specialmente nelle persone con problemi di salute in corso.

Con le misure appropriate, i pazienti e il personale medico possono ridurre significativamente il rischio di sviluppare ulcere da pressione.

Like this post? Please share to your friends: