Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Pipì di asparagi: cosa provoca l’odore?

L’odore caratteristico emanato dal bagno dopo l’asparago era sul menu è familiare a molti. Tuttavia, non tutti sono sotto l’incantesimo della “pipì degli asparagi”.

asparago

Nonostante i suoi ben noti benefici per la salute, gli asparagi sono controversi. Che sia verde, viola o bianco, la sua capacità di indurre alcune persone a ritrarsi dopo la loro prossima visita in bagno ha affascinato gli umani da secoli.

In realtà, la prima menzione dell’odore caratteristico dopo il consumo di asparagi risale al 11 ° secolo. Come Stephen C. Mitchell, della Facoltà di Medicina dell’Imperial College di Londra nel Regno Unito, ha spiegato in un articolo pubblicato su “[…] gli Antichi ritenevano che gli asparagi avessero proprietà medicinali” e ne […] prendevano ” qualità di produzione degli odori come prova della sua attività. “

Quindi, cosa causa l’odore? E perché provoca un tale dolore ad alcuni, ma non ad altri?

Produttori contro non produttori

Il mondo è diviso in due classi di persone: quelli che producono la pipì degli asparagi e quelli che non lo fanno. Ciò che non si sa è se i non produttori effettivamente secernano le sostanze maleodoranti nella loro pipì, ma i livelli sono troppo bassi per essere rilevati dai nasi più esigenti.

Il nocciolo della questione è l’enigma di cui il composto chimico è la causa dell’odore; nessuno lo sa davvero.

Mitchell spiega che le strutture chimiche che contengono zolfo sono spesso responsabili di odori sgradevoli. Le uova marce ne sono un ottimo esempio.

Precedenti studi hanno trovato i seguenti composti nelle urine dopo che una buona dose di asparagi è stata consumata: metantiolo, dimetil solfuro e dimetil disolfuro. Detto questo, i primi due composti sono stati rilevati anche nell’aria quando gli asparagi sono stati bolliti, il che indica che la cottura potrebbe distruggerli.

Quindi, qual è il colpevole?

Acido asparagico

Nel suo articolo, Mitchell punta sull’acido asparagico. Questo composto opportunamente chiamato è anche noto per la sua descrizione chimica, acido 1,2-ditiolan-4-carbossilico.

Si ritiene che alti livelli di acido asparagico proteggano i giovani germogli di asparagi dai parassiti affamati per uno spuntino gustoso.

La struttura chimica dell’acido asparagusico è altamente resistente alla degradazione mediante cottura, lasciando il nostro intestino incaricato di demolirlo.

Resta da vedere se sia, in effetti, acido asparagusico, metanetiolo, dimetil solfuro, dimetil disolfuro o un altro composto. Qualunque sia la base chimica, la ragione per cui alcuni di noi trovano offensivo l’odore della pipa degli asparagi e alcuni non mentono nei nostri geni.

Sniffers contro non-sniffers

La storia della pipì degli asparagi diventa più complessa. Oltre ai produttori e ai non produttori, alcune persone possono sentire l’odore della pipì degli asparagi mentre alcuni non sono in grado di farlo.

Questi non-sniffers hanno anosmia asparagi, che è il termine tecnico per l’incapacità di annusare. Quindi, ora il mondo è diviso in quattro classi di persone.

L’anno scorso, ha riportato uno studio pubblicato in merito a cambiamenti identificati nei geni responsabili dell’odore, chiamati geni del recettore olfattivo, tra gli sniffer e i non-sniffers.

Lo studio ha coinvolto 6.909 uomini e donne e ha dimostrato che un enorme 60 percento aveva l’anosmia da asparago.

La domanda a cui si deve rispondere è se quelli con anosmia da asparago hanno maggiori probabilità di mangiare asparagi rispetto a quelli che sono sottoposti al suo odore.

Like this post? Please share to your friends: