Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Poche persone realizzano la tosse persistente è un sintomo chiave del cancro polmonare

Una nuova indagine, programmata in concomitanza con il Cancer Awareness Month del polmone, ha rilevato che solo una piccola minoranza di persone nel Regno Unito ritiene che una tosse persistente sia un sintomo chiave del cancro del polmone.

Nel tentativo di sensibilizzare sui sintomi precoci del cancro del polmone, dato che la stagione per il raffreddore e il raffreddore inizia, le persone sono esortate a cercare aiuto se non riescono a scrollarsi di dosso una tosse persistente: potrebbe essere un segno di qualcosa di più serio.

Un’indagine della Royal Pharmaceutical Society / YouGov di oltre 2.000 adulti nel Regno Unito ha rilevato che solo il 33% delle persone intervistate ha identificato una tosse come segnale di pericolo o sintomo di cancro ai polmoni, mentre solo un ulteriore 11% ha menzionato specificamente una “tosse persistente” “, che è un sintomo chiave.

Nel Regno Unito, il cancro del polmone è il secondo tumore più comune negli uomini, dopo il cancro alla prostata, e anche il secondo più comune in donne, dopo il cancro al seno. Rappresenta più di 1 su 5 decessi per cancro, ovvero più di 35.200 persone all’anno o 95 giorni di peoplea.

In tutto il mondo, il tumore polmonare è il tumore più comune: nel 2008 si stima che siano stati diagnosticati 1,6 milioni di nuovi casi e che siano morte 1.38 milioni di persone.

Tuttavia, la diagnosi precoce del cancro del polmone può salvare vite umane, afferma Graham Phillips, che è un farmacista di comunità e membro del Board della Royal Pharmaceutical Society.

“Quando i sintomi sono presenti e riconosciuti in una fase precoce, è molto più probabile che il trattamento abbia successo”, ha aggiunto, il che spiega perché la Società sta cercando di convincere la gente a capire l’importanza di controllare una tosse persistente.

Quando le persone hanno una tosse che non si risolve, tendono a comprare medicine per la tosse, o addirittura a stirare le compresse se si trovano anch’esse affaticate e con poca energia.

Phillips invita le persone a parlare con il loro farmacista se si trovano a fare questo.

“Possiamo discutere con voi i vostri sintomi e aiutarvi a capire che potreste avere un problema di fondo che deve essere controllato con il vostro medico di famiglia”, ha spiegato in un comunicato stampa.

Phillips ha detto che i farmacisti hanno un ruolo importante da svolgere nell’aiutare a individuare i primi segni di cancro ai polmoni e altri gravi problemi polmonari.

Questo ruolo sembra essere ben accolto anche dal pubblico, perché quasi 4 persone su 5 intervistate hanno detto che vorrebbero che i loro localpharmacists parlassero con loro se mostravano segni di cancro ai polmoni prima che li notassero, e più di 9 su 10 lo hanno riconosciuto la cattura della malattia nelle fasi iniziali è importante per garantire che il trattamento sia efficace.

Phillips ha detto in qualunque periodo dell’anno, se ha sintomi di raffreddore o influenza che non vanno via, come una tosse persistente, un’infezione al torace, o continuano a perdere la voce, o ti senti senza fiato, stanco e privo di energia, quindi invece di cercare il rimedio da banco, dovresti chiedere consiglio al farmacista.

I segni chiave del cancro del polmone

  • Una tosse che non cancella e persiste per più di tre settimane.
  • Una tosse di vecchia data che peggiora o cambia.
  • Infezioni del torace persistenti o ripetute.
  • Dispnea persistente e inspiegabile.
  • Tosse di sangue o sangue nella flemma.
  • Sentirsi stanco o privo di energia senza una ragione apparente.
  • Perdita di peso inspiegabile e persistente.
  • Dolore persistente al petto e / o alla spalla.
  • Raucedine persistente e inspiegabile o perdita di voce.
  • Gonfiore inspiegabile del viso o del collo.

Top Cancer Top 5 Myths

  1. Mito: la tosse con il sangue è solitamente il primo segno di cancro ai polmoni.
    Fatto: i primi sintomi del cancro del polmone sono spesso una tosse persistente o dispnea persistente.
  2. Mito: se fumi non ha senso rinunciare perché il danno è già stato fatto.
    Fatto: non appena smetti, stai già iniziando a ridurre il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni e altri seri problemi di salute come ictus o infarto e rinunciare prima di colpire la mezza età evita la maggior parte del rischio di cancro al polmone legato al fumo.
  3. Mito: il cancro del polmone è prevalentemente una malattia maschile.
    Fatto: mentre questo può essere vero negli anni ’50, quando c’era solo un caso femminile di cancro al polmone per ogni 6 casi maschili, oggi il rapporto è di 3 casi di cancro ai polmoni nelle donne e ogni 4 casi negli uomini.
  4. Mito: il cancro ai polmoni è una condanna a morte.
    Fatto: oltre i tre quarti dei casi di cancro al polmone sono diagnosticati in uno stadio avanzato: quando viene rilevato precocemente, il trattamento ha una probabilità 40 volte superiore di successo.
  5. Mito: solo i fumatori hanno il cancro ai polmoni.
    Fatto: 1 caso su 10 di cancro ai polmoni non è legato al fumo.

La Roy Castle Lung Cancer Foundation sta lavorando con la Royal Pharmaceutical Society per promuovere la consapevolezza del cancro ai polmoni. Il direttore medico della Fondazione, Jesme Fox, ha dichiarato:

“Il personale delle farmacie può svolgere un ruolo chiave nella lotta contro il cancro al polmone e speriamo che questa campagna aiuti ad aumentare il rilevamento precoce della malattia, poiché questo può salvare vite umane”.

Mentre la maggior parte dei medici concorda sul fatto che una tosse persistente debba essere verificata, molti direbbero che altri problemi erano più probabilmente la causa, non necessariamente il cancro.

Uno di questi è la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), una malattia polmonare progressiva e irreversibile che uccide circa 30.000 persone all’anno nel Regno Unito: più del seno, dell’intestino o del cancro alla prostata.

La BPCO è un termine generico per una serie di condizioni, tra cui la bronchite cronica e l’enfisema.

Ogni anno la British Lung Foundation concentra la sua campagna attorno alla Giornata mondiale della BPCO, che quest’anno si è svolta il 17 novembre.

Il loro amministratore delegato, Dame Helena Shovelton, ha dichiarato alla BBC che anche se una tosse persistente può essere un segno precoce del cancro del polmone, può anche essere un segno della BPCO.

Ha detto che le loro ricerche mostrano che il 28% dei fumatori classificherà la propria tosse solo come una “tosse da fumatore” e che quasi 3,5 milioni di persone nel Regno Unito sono ad alto rischio di sviluppare BPCO e condizioni polmonari simili.

“Invitiamo chiunque con sintomi quali tosse brutta, petto affannoso o dispnea a chiedere al proprio medico di famiglia di eseguire un test di funzionalità polmonare o di sottoporsi al test del respiro online”, ha affermato Shovelton.

– Prendi il Breath Test di BLF

Fonte: Royal Pharmaceutical Society, Cancer Research UK, British Lung Foundation, BBC.

Scritto da: Catharine Paddock, PhD

Like this post? Please share to your friends: