Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Polymyalgia reumatica: cosa devi sapere

La polimyalgia reumatica è una malattia infiammatoria reumatica autoimmune che colpisce il rivestimento delle articolazioni o intorno alle articolazioni (periartrite) e, in rari casi, le arterie.

Quando si verifica la polimialgia reumatica (PMR), il sistema immunitario attacca i propri tessuti connettivi, provocando l’infiammazione dei tessuti delle articolazioni colpite e occasionalmente delle arterie.

La malattia può durare fino a 5 anni, ma di solito meno e risponde a dosi da basse a moderate di prednisone (steroidi).

La PMR colpisce circa 59 persone su 100.000 di età superiore ai 50 anni l’anno ed è più frequente nelle donne caucasiche. È la malattia infiammatoria più comune che colpisce gli anziani e si riscontra raramente in coloro che hanno meno di 50 anni. In media, la malattia tende a svilupparsi intorno ai 70 anni.

L’infiammazione causata da PMR può portare a dolori generalizzati, rigidità e sintomi simil-influenzali in entrambi i lati del corpo. Le articolazioni più comunemente colpite sono le spalle o il cingolo scapolare, i fianchi o la cintura dell’anca. Le arterie che possono essere colpite includono alcuni dei principali rami del cuore.

Cause e fattori di rischio

collo doloroso su donna anziana

Mentre le cause della PMR non sono ben comprese, ci sono molte teorie sulla sua causa.

Si suggerisce che la condizione sia il risultato di un’infiammazione delle articolazioni e delle sacche che circondano le articolazioni conosciute come le borse. Questa infiammazione può portare a dolore riferito in altre parti del corpo. Ad esempio, se le articolazioni della spalla e dell’anca sono interessate, si può avvertire dolore alla parte superiore delle braccia e alle cosce.

Sebbene non vi siano prove definitive, la PMR potrebbe anche derivare da un’infezione. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la causa e i fattori di rischio associati alla PMR.

Sintomi

problemi alla signora anziana che dormono

Le persone con PMR possono manifestare un rapido insorgere di sintomi, che si sviluppano nell’arco di pochi giorni o settimane. In alcuni casi, i sintomi si verificano durante la notte e il dolore e la rigidità sono gravi.

Un sintomo è il dolore che può essere peggiore al mattino con miglioramento durante il giorno. Questo dolore può rendere difficile per le persone vestirsi all’inizio della giornata. Alzare le braccia sopra la testa per pettinarsi i capelli può essere una sfida.

Un altro sintomo frequente è la rigidità in almeno due aree. Le aree comunemente colpite includono i glutei, i fianchi, il collo, le cosce, le braccia e le spalle.

Altri sintomi spesso vissuti da persone con diagnosi di PMR includono:

  • difficoltà ad alzarsi da una posizione seduta
  • dolore che peggiora con l’inattività
  • dolori articolari e muscolari
  • difficoltà a sollevare le braccia sopra le spalle
  • debolezza
  • stanchezza
  • febbre
  • diminuzione dell’appetito
  • perdita di peso
  • depressione
  • disturbi del sonno

Sebbene non comune, possono verificarsi gonfiore delle mani, degli avambracci e dei piedi. Possono anche verificarsi i sintomi della sindrome del tunnel carpale, che comprendono formicolio e debolezza alla mano, al polso e al braccio.

Circa il 5-15% di quelli con PMR svilupperà una condizione chiamata arterite a cellule giganti (GCA), anche chiamata arterite temporale (TA). Quasi la metà di quelli che sono stati diagnosticati per la prima volta con GCA hanno anche sintomi compatibili con la PMR.

GCA causa l’infiammazione dei vasi sanguigni, denominata vasculite, che più comunemente colpisce le arterie all’interno del cuoio capelluto e della testa. Se non trattata, GCA può portare a perdita della vista.

I sintomi di GCA richiedono cure mediche e includono quanto segue:

  • mal di testa unilaterale, in particolare intorno alle tempie
  • tenerezza del cuoio capelluto
  • cambiamenti visivi, come sfocatura temporanea, visione doppia o cecità
  • dolore alla mascella quando si mangia
  • stanchezza
  • perdita di appetito
  • sintomi influenzali
  • febbre
  • dolore al viso, alla lingua o alla gola

Diagnosi

Mentre la diagnosi di PMR può essere difficile, ci sono procedure che aiutano nel tentativo di identificare la malattia.

Oltre a fare un esame fisico, un medico valuterà l’anamnesi e i sintomi di una persona come parte del processo diagnostico.

analisi del sangue in un laboratorio

Possono anche raccomandare alcuni test per aiutarli a escludere condizioni mediche simili, come ad esempio:

  • artrite reumatoide
  • polimiosite
  • malattia ipotiroidea
  • mieloma multiplo o altri tumori
  • lupus
  • fibromialgia

Analisi del sangue

Un medico può raccomandare vari esami del sangue durante il processo di diagnosi. Questi potrebbero includere i seguenti test:

  • Peptide citrullinato anticiclico (anti-CCP): rileva un anticorpo presente nelle persone con artrite reumatoide.
  • Anticorpo antinucleare (ANA): un test che può indicare la presenza di lupus, Sjogren o altre malattie autoimmuni.
  • Emocromo completo (CBC): valuta i globuli bianchi, i globuli rossi e i livelli piastrinici.
  • Proteina C-reattiva (CRP): questo può identificare la presenza di infiammazione.
  • Tasso di sedimentazione eritrocitaria (ESR): viene anche indicato come tasso sed e rileva la presenza di infiammazione.
  • Fattore reumatoide (RF): test utilizzato per diagnosticare l’artrite reumatoide.
  • Ormone stimolante della tiroide: un esame del sangue per valutare l’efficacia della tiroide.
  • Creatinina chinasi (CK): un altro esame del sangue per cercare danni muscolari.

Nei casi di PMR, i risultati potrebbero includere un aumento della proteina C-reattiva e dei tassi di sedimentazione degli eritrociti, che indicano una risposta infiammatoria.

Altri test

I medici possono raccomandare altri test, come studi di imaging. Se la GCA è considerata una causa dei sintomi, una biopsia dell’arteria temporale è organizzata il prima possibile.

Test aggiuntivi possono essere raccomandati su base individuale e saranno discussi dal team sanitario.

Trattamento

Il trattamento per la PMR può iniziare non appena viene effettuata una diagnosi.L’obiettivo del trattamento PMR è quello di ridurre i sintomi di dolore, rigidità, infiammazione, dolore, febbre e stanchezza con l’uso di alcuni farmaci anti-infiammatori ed esercizio fisico.

farmaci

I farmaci usati per trattare la PMR sono indicati come farmaci antinfiammatori e includono corticosteroidi come il prednisone.

Durante il trattamento con steroidi, l’effetto sull’infiammazione viene monitorato con esami del sangue come i livelli di ESR e di proteina C reattiva. Spesso, quelli trattati per PMR sentono un rapido miglioramento con la terapia steroidea.

In rari casi, l’aggiunta di farmaci, come il metotrexato o l’azatioprina, può essere raccomandata per rendere più facile la riduzione graduale della dose di steroidi. L’obiettivo del trattamento è di mantenere il sollievo dai sintomi con la più bassa dose di steroidi possibile.

In casi molto lievi, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene e il naprossene, possono essere sufficienti.

Esercizio

Un programma di allenamento regolare con periodi di riposo può essere raccomandato come parte del piano di trattamento.

L’obiettivo dell’esercizio è mantenere la flessibilità, la forza e la funzionalità articolari. A seconda dello stato generale di salute e forma fisica di una persona, è consigliabile che al piano di fitness di una persona vengano aggiunti esercizi a piedi, in bicicletta stazionaria e in piscina.

complicazioni

Mentre la PMR è una malattia trattabile, possono verificarsi complicazioni a seguito dell’uso a lungo termine di steroidi. Queste complicazioni includono:

  • elevati livelli di zucchero nel sangue
  • aumento di peso
  • insonnia
  • ossa fragili
  • cataratta
  • assottigliamento della pelle
  • ecchimosi
  • alta pressione sanguigna
  • ansia o agitazione

Se qualcuno con PMR sviluppa GCA, questo può portare a complicazioni come:

  • cecità
  • restringimento dei vasi sanguigni
  • formazione di aneurisma

È fondamentale che quelli con diagnosi di PMR segnalino immediatamente l’insorgere di nuovi mal di testa, dolorabilità del cuoio capelluto, cambiamenti visivi e dolore alla mascella, in modo che possano essere valutati e trattati per GCA.

Like this post? Please share to your friends: