Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Posso avere un tatuaggio se ho la psoriasi?

La psoriasi è una condizione medica che fa crescere rapidamente le cellule della pelle di una persona. Ciò provoca l’accumulo di cellule della pelle in eccesso noto come “placche” sulla pelle.

Secondo i risultati del sondaggio The Harris Poll, circa il 20% degli adulti negli Stati Uniti ha almeno un tatuaggio. Mentre i tatuaggi possono essere comuni culturalmente, rappresentano una scelta più significativa quando una persona ha la psoriasi.

Non solo la presenza di psoriasi sulla pelle rende decidere dove potenzialmente mettere un tatuaggio difficile, quelli con psoriasi sono ad aumentato rischio di qualcosa chiamato il fenomeno di Koebner. Questo è anche noto come psoriasi indotta dal tatuaggio.

Mentre i medici sono ancora senza una risposta definitiva su chi è a rischio per il fenomeno di Koebner o sulla sicurezza di farsi un tatuaggio con la psoriasi, ci sono alcuni fattori che una persona dovrebbe prendere in considerazione prima di andare sotto l’ago.

Come può un tatuaggio colpire qualcuno con la psoriasi?

[primo piano di un tatuaggio fatto]

La psoriasi induce una persona a sviluppare macchie o placche simili a squame sulla pelle. La posizione di queste placche può variare in base al tipo di psoriasi di una persona.

Ad esempio, quando una persona ha la psoriasi delle unghie, la condizione è generalmente limitata alle unghie e alle unghie dei piedi, mentre la psoriasi a placche – la forma più comune della condizione – induce una persona a provare queste lesioni cutanee praticamente ovunque sul corpo.

Quando una persona prende in considerazione dove mettere un tatuaggio e hanno la psoriasi, raramente può essere certo che non si verificherà un’epidemia di psoriasi quando ottengono il tatuaggio. Se si verifica un’epidemia, il tatuaggio non può essere efficacemente applicato a causa dell’accumulo di cellule della pelle.

Una persona che ottiene un tatuaggio dove comunemente sperimentano la psoriasi potrebbe non essere in grado di vedere bene il tatuaggio a causa dell’esistenza di placche nella posizione del tatuaggio.

Anche i tatuaggi comportano rischi per infezioni e reazioni allergiche.

Perché una persona con psoriasi ha un processo infiammatorio della pelle, alcuni negozi di tatuaggi non possono mettere un tatuaggio su una persona che ha la psoriasi. Questo a volte si estende a se la psoriasi di una persona è attiva o meno.

Alcuni stati hanno leggi che vietano ai tatuatori di fare un tatuaggio su una persona che ha eczema attivo o psoriasi. La persona potrebbe dover aspettare fino a quando la loro psoriasi è dormiente prima di ottenere il tatuaggio. Per alcuni individui, questo può accadere raramente o mai.

Qual è il fenomeno di Koebner?

Il fenomeno di Koebner è lo sviluppo di lesioni cutanee dopo una lesione a pelle precedentemente sana. Questo può essere semplice come un graffio o una risposta al tatuaggio.

I pazienti con psoriasi sono particolarmente a rischio per il fenomeno di Koebner.

[psoriasi al polso]

Ad esempio, una persona con psoriasi può scegliere una posizione per un tatuaggio sul proprio corpo in cui non hanno mai avuto un’epidemia di psoriasi o ha avuto problemi. Dopo l’applicazione del tatuaggio, una persona potrebbe sperimentare un’epidemia simile alla psoriasi sul tatuaggio.

Questa reazione a volte può richiedere da 10 giorni a 2 anni per apparire. Secondo un articolo pubblicato, circa il 25% delle persone con psoriasi sperimenteranno il fenomeno di Koebner dopo un trauma, come un tatuaggio.

Il fenomeno di Koebner provoca quella che è nota come risposta isomorfica. Ciò significa che l’epidemia e i sintomi sono generalmente limitati all’area di danno della pelle. Simile alla psoriasi in generale, la condizione della pelle non è contagiosa.

La difficoltà con il fenomeno di Koebner è che i medici non sanno veramente che cosa causa la condizione. Sanno che le persone con psoriasi sono le più colpite. Tuttavia, non possono prevedere quando una persona con psoriasi sperimenterà o non sperimenterà il fenomeno di Koebner dopo aver fatto un tatuaggio.

Per questo motivo, una persona con psoriasi deve capire che sono a rischio di subire lesioni nell’area tatuata, anche se non hanno mai avuto placche di psoriasi in quella particolare area.

Il fenomeno di Koebner è temporaneo, ma qualsiasi epidemia di psoriasi che può causare può essere trattata allo stesso modo delle altre epidemie di psoriasi. Le opzioni di trattamento per la pelle colpita includono farmaci per via orale, terapia della luce e trattamenti topici applicati direttamente sulla pelle.

Considerazioni e rischi per la sicurezza

Il trauma cutaneo è uno dei principali fattori scatenanti associati alla psoriasi, insieme allo stress e all’esposizione eccessiva al sole.

[pistola del tatuaggio e inchiostri colorati]

È importante che una persona con psoriasi sappia che è a maggior rischio di avere la psoriasi divampata prima e dopo aver fatto un tatuaggio.

Oltre a sapere che può verificarsi una riacutizzazione, è anche importante che una persona con psoriasi consideri gli stessi rischi che una persona fa quando si fa un tatuaggio.

Questi includono il potenziale per:

  • Reazione allergica: i coloranti utilizzati per produrre inchiostri per tatuaggi a volte possono causare reazioni allergiche. Per alcune persone, queste reazioni sono così gravi che devono iniziare il processo di rimozione del tatuaggio.
  • Contaminazione incrociata: mentre esistono regole per disinfettare strumenti e aghi, non vi è alcuna garanzia che tutti li seguano. È possibile che una persona possa contrarre una malattia grave a causa del tatuaggio con un ago contaminato.
  • Infezione: gli aghi per tatuaggio rompono la pelle per applicare la tintura. Pertanto, possono introdurre batteri e altri germi indesiderati nella pelle, causando potenzialmente gravi infezioni.
  • Contaminazione dell’inchiostro: prima di applicare il tatuaggio, assicurati di chiedere all’artista la marca e il colore dell’inchiostro che useranno. Assicurati di cercare se ci sono richiami attivi, in quanto sono noti per avere una contaminazione batterica.

Le malattie che possono essere causate dall’essere tatuate con un ago contaminato includono l’HIV, l’epatite B o C, il tetano e la tubercolosi.

Se una persona con psoriasi ottiene un tatuaggio, dovrebbe conoscere i sintomi che segnalano la necessità di vedere un medico. Esempi di questi sintomi includono arrossamento e bruciore estremi.

I sintomi della pelle da un tatuaggio dovrebbero diminuire con il tempo, non peggiorare. Se i sintomi di una persona peggiorano, questo è motivo di preoccupazione.

Domande da porre prima di un tatuaggio

Prima di fare un tatuaggio, è importante che la gente chieda al tatuatore e all’artista quali sono le loro tecniche igienico-sanitarie e come mantengono pulito il loro equipaggiamento.

Ad esempio, un negozio di tatuaggi dovrebbe avere una macchina chiamata autoclave in grado di sterilizzare strumenti a temperature estremamente elevate. Il personale dovrebbe sempre indossare i guanti durante la procedura.

Gli inchiostri per tatuaggi dovrebbero essere collocati in una tazza monouso e gettati via dopo un tatuaggio. Una persona potrebbe voler chiedere di osservare come il tatuatore prepara gli strumenti prima di farsi un tatuaggio. Sebbene il negozio non debba accettare questo passaggio, può fornire tranquillità per alcune persone.

Una persona dovrebbe anche chiedere e seguire i consigli del negozio di tatuaggi su come prevenire l’infezione e promuovere la guarigione.

Inoltre, una persona con psoriasi potrebbe desiderare di chiedere al proprio dermatologo di farsi un tatuaggio, considerando la sua condizione generale di salute e di psoriasi. Poiché i tatuaggi sono così comuni, una persona con psoriasi non dovrebbe temere il giudizio di un dermatologo.

Tuttavia, il medico che conosce la sua condizione della pelle unica può essere in grado di condividere preoccupazioni o consigli alla persona per assicurarsi della loro sicurezza se decidono di procedere con l’ottenimento del tatuaggio.

Like this post? Please share to your friends: