Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Prendersi cura di denti e gengive

Una buona cura dei denti e delle gengive è una parte importante del mantenimento della salute generale. La cattiva salute orale è significativamente associata con le principali malattie croniche, può causare disabilità e contribuire a una bassa autostima.

La cura corretta dei denti e delle gengive non richiede tempi eccessivi o costosi strumenti di igiene orale. Evitare gli zuccheri semplici e implementare quotidianamente spazzolini e filo interdentale è il fondamento di base.

Inoltre, non fumare, bere molta acqua e fare regolari pulizie dentali e controlli sono necessari per mantenere la gengiva sana e la cavità dei denti libera.

Fatti veloci sulla cura dei denti e delle gengive:

  • Un dente è composto principalmente da minerali.
  • La placca è un film appiccicoso e incolore di batteri che si attacca ai denti.
  • Quando i batteri consumano zucchero, producono acidi che eliminano lo smalto dei denti.
  • L’uso del tabacco è uno dei fattori di rischio più significativi associati allo sviluppo della malattia gengivale.

Come spazzolare

Lavarsi i denti con il dentifricio al fluoro è il metodo migliore per ridurre la placca. L’American Dental Hygienists ‘Association (ADHA) consiglia di spazzolare per 2 minuti, due volte al giorno.

La corretta tecnica di spazzolatura pulisce efficacemente i denti e le gengive. Tieni presente i seguenti suggerimenti:

  • Utilizzare uno spazzolino a setole morbide – per evitare di danneggiare lo smalto, utilizzare solo uno spazzolino a setole morbide.
  • Spazzola con un angolo di 45 gradi: l’angolo della spazzola è importante, lo spazzolino deve essere posizionato contro i denti con un angolo di 45 gradi rispetto alla linea gengivale.
  • Movimento corretto: con movimenti delicati in avanti, indietro e piccoli movimenti circolari, tutte le superfici dei denti verranno spazzolate delicatamente, evitando un movimento di segatura o di sfregamento.
  • Spazzola la lingua: usa lo spazzolino per spazzolare leggermente la lingua.
  • Mantenere la bocca pulita dopo la spazzolatura – evitare di mangiare per 30 minuti dopo la spazzolatura.

Uno spazzolino deve essere sostituito almeno ogni 3 mesi, così come dopo ogni malattia.

filo interdentale

donna che flossing i suoi denti

Il filo interdentale quotidiano è necessario per rimuovere la placca e le particelle di cibo che il tuo spazzolino non può raggiungere.

L’area appena sotto la linea di gomma e gli spazi stretti tra i denti sono aree vulnerabili dove la placca può accumularsi e trasformarsi in tartaro.

Se non si usa il filo interdentale regolarmente, l’accumulo di placca e tartaro può portare a carie e malattie gengivali.

Alimenti da mangiare ed evitare

Esistono prove schiaccianti del fatto che gli zuccheri sono il più grande contributore alimentare alle malattie dentali. Nello specifico, è la quantità e la frequenza degli zuccheri liberi consumati che determina la gravità del decadimento.

Cibo e bevande da evitare

L’assunzione di zucchero e caramelle dovrebbe essere limitata; questo perché i batteri nella bocca hanno bisogno di zucchero per produrre gli acidi che indeboliscono lo smalto e danneggiano i denti. Ogni volta che i denti sono esposti allo zucchero, inizia il processo di demineralizzazione e può richiedere fino a un’ora prima che la bocca ritorni alle normali condizioni di pH non acide.

In particolare cerca di evitare:

  • bibite gassate
  • caramella
  • dolci e snack zuccherati
  • cioccolato
  • biscotti
  • fast food, che è noto per contenere zuccheri

Altri carboidrati fermentabili sono anche coinvolti:

  • pane
  • cracker
  • banane
  • cereali da colazione

Gli studi dimostrano che il consumo di alimenti in fiocco ricchi di amido e frutta fresca sono associati a livelli inferiori di carie dentale, quindi il rischio non è alto come lo zucchero.

Consumare una varietà di cibi ricchi di sostanze nutritive ed evitare quelli che contengono zuccheri e amidi è importante per mantenere sani denti e gengive.

Cibo e bevande da consumare con cautela

I frutti e le verdure croccanti come mele, pere, sedano e carote sono buoni a metà tra i pasti poiché l’attività di masticazione aumenta la produzione di saliva e la saliva aiuta a proteggere i denti.

L’acqua dovrebbe essere consumata liberamente, e qualsiasi bevanda analcolica o bevanda a base di succo di frutta (dieta e regolare) dovrebbe essere consumata con cautela.

La maggior parte delle bevande analcoliche contengono acido fosforico, che interferisce con la capacità del corpo di assorbire il calcio. I succhi di frutta bagneranno anche i denti con lo zucchero dannoso. Bere queste bevande attraverso una cannuccia può aiutare a ridurre al minimo il tempo di esposizione dei denti all’acido.

Masticare gomma senza zucchero per 10 minuti dopo i pasti e gli snack può anche aiutare a ridurre la carie.

Decadimento dentale

La carie dentale colpisce persone di tutte le età, ma la gravità della malattia aumenta con l’età. La carie dentaria comprende principalmente:

  • Cavità: si tratta di aree permanentemente danneggiate nella superficie dura dei denti che si sviluppano in minuscole aperture o buchi. Le carie sono anche chiamate carie o carie.
  • Carie dentaria – questo richiede un’esposizione allo zucchero, ma dipende anche dalla suscettibilità del dente, dal profilo batterico della bocca, dalla quantità e dalla qualità della saliva e dalla quantità di tempo in cui il dente viene esposto agli zuccheri.

Cavità e carie sono tra i problemi di salute più comuni al mondo. Sono particolarmente comuni nei bambini, negli adolescenti e negli anziani. Ma chiunque abbia i denti può ottenere cavità, compresi i bambini.

Il modo migliore per prendersi cura dei denti e delle gengive è seguire le buone abitudini alimentari, la spazzola e il filo interdentale quotidianamente e fare regolari pulizie ed esami dentali.

Visite dentistiche

donna che ha i suoi denti controllati da un dentista

Spazzolare e usare il filo interdentale aiutano a sbarazzarsi della maggior parte della placca, ma alcune placche sono più difficili da rimuovere e si induriscono e formano il tartaro. Solo la pulizia da un dentista può rimuovere il tartaro.

La placca e il tartaro non rimossi non solo causano il decadimento, ma si fanno strada anche sotto le gengive e causano gravi malattie gengivali. Alla fine, il processo patologico potrebbe diventare così avanzato l’unico trattamento è l’estrazione del dente.

La cura corretta dei denti e delle gengive richiede un impegno minimo in termini di tempo.Una dieta sana, un programma di igiene orale costante e regolari controlli e pulizie professionali manterranno denti e gengive in forma eccellente e lasceranno un sorriso bello e sano.

Like this post? Please share to your friends: