Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Prurito anale: cause, trattamenti e rimedi casalinghi

Un persistente bisogno di grattarsi il sedere, chiamato anche prurito ani, è una lamentela relativamente comune. Ci sono una serie di ragioni per cui si verifica il prurito anale e, il più delle volte, può essere trattato con successo.

In questo articolo discuteremo le cause più comuni di prurito anale, trattamenti medici e rimedi casalinghi.

Fatti veloci sul prurito anale

Ecco alcuni punti chiave sul prurito ani. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Il prurito anale può essere imbarazzante, ma è un problema comune visto dai medici
  • Una pulizia eccessiva o insufficiente può causare prurito intorno all’ano
  • Alcuni cibi e bevande sono associati al prurito anale
  • Le condizioni della pelle, le infezioni, i disturbi anorettali, le condizioni mediche di tutto il corpo e i farmaci sono tutte cause potenziali

Panoramica

Qual è il prurito anale?

Prurito al fondo

Prurito anale è il termine medico per prurito anale o prurito sul fondo. È definito come intenso prurito intorno all’ano. Altri termini includono:

  • Prurito anale
  • Prurito perianale
  • Prurito anorettale
  • Prurito / sedere / sedere

L’ano è l’apertura alla fine dell’intestino o del sistema digestivo, permettendoci di espellere i rifiuti solidi dal corpo. Il prurito ani si riferisce al prurito intorno all’ano.

Il prurito anale è un sintomo, non una malattia in sé; è un problema sorprendentemente comune, che molte persone sono troppo imbarazzate per vedere il loro medico.

Il prurito anale può capitare a chiunque, ma si dice che sia più comune negli uomini che nelle donne e più comune negli adulti rispetto ai bambini o agli anziani.

Quello che può iniziare come una breve irritazione può presto diventare un problema cronico mentre il ciclo dei graffi continua. Il cratching provoca piccole piccole interruzioni nella pelle che sono intensamente pruriginose quando la solita umidità e umidità dell’area perianale viene a contatto con esse. Ciò causa più graffi e ulteriori piccoli tagli pruriginosi.

Questo ciclo di graffi è reso peggiore dai graffi notturni quando il malato è mezzo addormentato e ignaro di graffiarsi, soprattutto perché i pigiami larghi consentono un accesso più facile.

Quando l’urina passa sopra i tagli nelle donne, provoca il pungiglione, che viene poi alleviato da strofinate troppo vigorose con la carta igienica, danneggiando ulteriormente la pelle.

Spesso la condizione può essere curata da un rigoroso periodo di non graffio, che consente alla pelle di guarire e rompe il ciclo. Tuttavia, un medico dovrebbe esaminare la pelle e ridurre l’intestino per assicurarsi che non ci siano problemi di salute.

Le cause

Cause di prurito anale

Il prurito anale può avere una causa primaria o secondaria:

  • Causa primaria: il prurito non è il risultato di un’altra condizione
  • Causa secondaria: il prurito ha una condizione sottostante che causa il prurito

L’elenco delle cause secondarie può essere raccolto in ampi gruppi:

  • Igiene: troppo o troppo poco
  • Sostanze irritanti per la pelle – come i saponi
  • Condizioni della pelle – come dermatiti e psoriasi
  • Disturbi anali o rettali – pile e fistole e fessure anali, per esempio
  • Infezioni – comprese quelle parassitarie e trasmesse sessualmente
  • Condizioni mediche sistemiche (tutto il corpo) – tra cui anemia aplastica, diabete, malattia infiammatoria intestinale, ittero, leucemia, linfoma e malattie della tiroide
  • Alimenti – sostanze irritanti alimentari, come peperoncini
  • Farmaci – compresi chemioterapia, colchicina, neomicina e chinidina

Alcuni cibi possono peggiorare il prurito, quindi identificare ed evitare questi può aiutare. Esempi inclusi:

  • Pomodori
  • Cibi piccanti
  • Agrumi, come le arance
  • Noccioline
  • Cioccolato
  • Latticini
  • caffè
  • Liquidi eccessivi, come latte, birra o vino

Spesso, nessuna causa viene identificata per il prurito – in questi casi il prurito è etichettato come idiopatico.

Cause dermatologiche (pelle)

  • Il contatto prolungato con le feci può causare irritazione.
  • Le persone che hanno incontinenza fecale (poco o nessun controllo sui movimenti intestinali) possono avere perdite, che possono causare irritazione e prurito.
  • La diarrea persistente può causare irritazione per natura della frequenza o dell’apertura intestinale e pulizia pulita.
  • Eczema e dermatite idiopatica possono interessare l’area anale. Questa è pelle infiammata senza causa nota.
  • Cicatrice cheloidea della pelle: si tratta di escrescenze dure e lisce che si sviluppano quando il tessuto cicatriziale si sviluppa in modo eccessivo.
  • Scabbia – un’infezione della pelle.
  • La dermatite allergica può essere dovuta a reazioni allergiche a creme, lozioni, bagni di bolle, detersivi, salviette umidificate, ecc. Talvolta, le creme utilizzate per lenire o trattare il prurito causano un peggioramento del problema a causa delle sostanze chimiche che contengono.
  • I lieviti (mughetto, candida), i batteri (streptococchi beta emolitici, lo stafilococco aureo) e virus come il virus della verruca genitale (HPV) possono causare infezioni della pelle nella regione anale.
  • L’ossitmia è una causa molto comune di prurito nei bambini e nelle famiglie con bambini piccoli. Gli ossiuri femminili depongono le uova nelle pieghe dell’ano; questo può causare prurito.
  • Infezioni da anchilostoma – questi sono parassiti che possono colpire i polmoni e l’intestino tenue.
  • Piccole etichette cutanee – possono nascondere residui fecali o intrappolare l’umidità, causando prurito.
  • Alcune infezioni trasmesse sessualmente possono causare prurito nella regione.
  • La psoriasi è una condizione cronica della pelle; può anche influenzare l’area perianale.
  • Proctite: il rivestimento interno del retto si infiamma.

Cause gastroenterologiche (intestinali)

  • Emorroidi (pali) possono causare irritazione locale
  • Il cancro anale dovrebbe sempre essere considerato e controllato
  • La malattia infiammatoria intestinale può causare frequenti diarrea e irritazione

Cause sistemiche (corpo intero)

  • Diabete
  • Malattia del fegato
  • Problemi alla tiroide
  • Tumori del sangue
  • Anemia
  • Malattie reumatologiche
  • Malattie autoimmuni

Cause psicologiche (mente)

Ansia, stress e depressione sono tutti noti per peggiorare il prurito anale.

Diagnosi

Diagnosi

La prima volta che qualcuno presenta il problema del prurito anale al proprio medico, la consultazione inizierà con una serie di domande. Questo aiuterà a vedere se il prurito è dovuto a problemi cutanei locali o ad un problema più generale con tutto il corpo.

Il medico può:

  • Chiedi circa la durata e il modello del prurito
  • Scopri le pratiche alimentari e di igiene per vedere se c’è un lavaggio inadeguato o eccessivo, o l’uso di creme, profumi o saponi
  • Valuta quanto è grave il prurito e stabilisci il suo impatto sulla vita

Altre informazioni aiuteranno a individuare una possibile causa per il prurito anale:

  • Esiste una storia medica del passato rilevante, come la chirurgia anorettale, le emorroidi o il diabete?
  • C’è stata incontinenza urinaria o fecale?
  • C’è sangue sulla carta igienica, dolore anale o noduli per indicare le emorroidi?
  • C’è stata una diarrea sanguinolenta e crampi addominali (che suggeriscono una malattia infiammatoria intestinale)?

Può seguire un esame obiettivo in modo che il medico possa vedere come appare il problema, controllando i segni di screpolature della pelle o di infiammazione e qualsiasi sanguinamento intorno all’area anale. I graffi cronici possono causare una pelle pallida e ispessita.

Un controllo visivo può anche rivelare emorroidi, ragadi anali o eczemi, per esempio. Potrebbe semplicemente rivelare la sporcizia come il problema. L’ano e il retto dovrebbero anche essere esaminati per la prova di tumori.

Un esame interno verrà eseguito dal medico – inserendo un dito guantato e lubrificato attraverso l’ano nel retto.

Questo è noto come esame rettale digitale; aiuta a diagnosticare le emorroidi o la costipazione, oltre a escludere i casi sospetti di cancro intestinale, che sono rari.

Il medico può chiederti di stringere il sedere, come prova dello sfintere anale, o chiederti di spingere, come un modo per cercare emorroidi interne che vengono spinte verso l’esterno (prolasso).

L’intero corpo dovrebbe essere controllato per altre condizioni che possono avere prurito ani come causa. Le indagini per il prurito ani includono:

  • Tamponi se si sospetta un’infezione
  • Una biopsia se c’è una pelle anormale
  • Culture feci se c’è qualche diarrea
  • Esami del sangue di routine per controllare emocromo, renale, fegato, tiroide, diabete e marcatori infiammatori

Trattamento

trattamenti

Di seguito sono riportati alcuni consigli pratici per aiutare con il trattamento e la prevenzione di un fondo prurito:

Home rimedi e cura di sé

  • Evita cibi altamente speziati e speziati e mantieni un’abitudine intestinale regolare
  • Mantenere pulita la zona anale dopo aver svuotato l’intestino
  • Evitare saponi medicati, profumati o deodoranti – usare solo acqua calda normale per la pulizia, la crema acquosa o emollienti. La crema acquosa può essere acquistata online
  • Utilizzare tessuti igienici umidi anziché carta. Confronta i marchi su Amazon.
  • Evitare che l’area anale rimanga umida e asciugarla delicatamente tamponando, non sfregando
  • Utilizzare polveri essiccanti, ma non medicate o profumate
  • Evitare di graffiare l’area, creando ulteriore trauma e peggiorando il problema
  • Indossare calze o guanti di cotone sulle mani può ridurre il danno causato dai graffi inconsci per le persone che ritengono di non essere stati in grado di resistere ai graffi durante la notte
  • Indossare indumenti ampi e traspiranti, evitando materiali come acrilico e nylon che intrappolano il sudore

.

Comprendere ed educare al ciclo dei graffi è molto importante. La pelle deve essere autorizzata a guarire per ridurre l’irritazione che causa i graffi. Evitare irritanti saponi e creme e mantenere la pelle fresca, asciutta e pulita è essenziale.

Le unghie devono essere tenute corte e un intenso prurito allevia con acqua fredda su palline di cotone.

Trattamenti prescritti

  • Antistaminici: se il prurito è particolarmente fastidioso durante la notte, i medici possono offrire un antistaminico come l’idrossizina (Vistaril).
  • Gli unguenti lenitivi – subgallate di bismuto o ossido di zinco, ad esempio – sono prescritti per alcuni problemi della pelle.
  • Corticosteroidi: l’infiammazione della pelle perianale può ricevere un trattamento topico a breve termine sotto forma di corticosteroide lieve – idrocortisone, per esempio. Tuttavia, alcune ricerche hanno dimostrato che, come fase iniziale del trattamento, la pulizia può essere efficace quanto i corticosteroidi.
  • Anestetici locali: questi possono temporaneamente alleviare il dolore e il prurito; essi comprendono benzocaina, alcool benzilico, lidocaina e pramoxina.
  • Vasocostrittori: questi costrittiscono i vasi sanguigni e possono ridurre il gonfiore. Fungono anche da lievi anestetici. Questi includono efedrina solfato ed epinefrina.
  • Astringenti: queste sostanze chimiche favoriscono l’aggregazione delle proteine ​​all’interno delle cellule, che asciuga la pelle e aiuta a ridurre il prurito, la combustione e il dolore.
  • Protettivi – questi formano una barriera fisica tra la pelle e potenziali irritanti. Includono gel di idrossido di alluminio, burro di cacao e glicerina.
  • Cheratolitici: questi causano la disintegrazione degli strati esterni del tessuto, consentendo a qualsiasi unguento medico di penetrare in strati più profondi.

Altri potenziali trattamenti:

  • Crema di capsaicina: l’efficacia di questo trattamento richiede ulteriori studi
  • Tatuaggi anali – questo è stato provato ma, ancora una volta, necessita di un’ulteriore valutazione prima che possa essere raccomandato
  • Ipnosi – i benefici dell’ipnosi per ridurre i graffi dovrebbero essere ulteriormente valutati

prospettiva

prospettiva

Se non c’è una causa sottostante, le prospettive sono buone. Una volta che la pelle è guarita seguendo la “regola di non graffiare”, i pazienti possono aspettarsi un completo recupero.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te.Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: