Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Psicosi bipolare: ciò che devi sapere

Il disturbo bipolare è un disturbo dell’umore noto per aver provocato sbalzi d’umore estremi, durante i quali può verificarsi psicosi. La psicosi si riferisce a una visione disconnessa della realtà.

Conosciuto in passato come depressione maniacale, il disturbo bipolare è una malattia mentale che comporta cambiamenti estremi dell’umore e altri sintomi. Può influenzare l’energia, i livelli di attività, il sonno, la comunicazione e la capacità di funzionare su base giornaliera.

Gli umori possono variare da episodi maniacali a episodi depressivi. Gli episodi maniacali includono periodi di euforia estrema e grande energia. Durante gli episodi depressivi, la persona può provare tali sentimenti di tristezza e disperazione che non sono in grado di funzionare o intraprendere qualsiasi tipo di azione.

Circa 2,2 milioni di americani sono affetti da questa condizione.

Psicosi

Il British National Health Service (NHS) elenca i quattro sintomi principali di un episodio psicotico come:

  • allucinazioni
  • deliri
  • Pensieri confusi e disturbati
  • Mancanza di intuizione e autocoscienza.

Il modello dei sintomi varia tra gli individui e in base alla situazione.

Una persona che sperimenta allucinazioni può vedere, udire, odorare, sentire o gustare cose che non ci sono.

Una persona che ha delusioni può essere convinta che qualcosa è vero quando non lo è. Le delusioni di grandezza, per esempio, possono far credere a una persona che sono importanti. Le delusioni paranoiche fanno temere alle persone che qualcuno stia cercando di ferirle o che loro stessi abbiano fatto qualcosa di terribile.

Pensieri confusi e disturbati possono portare a parlare in modo rapido e costante, discorsi sconnessi o la persona dimentica ciò a cui stava pensando o parlando.

Quando le persone hanno una mancanza di intuizione, non sono in grado di riconoscere un comportamento insolito in se stesse, sebbene possano riconoscerlo quando lo vedono negli altri, indipendentemente dal fatto che esistano o meno.

Psicosi bipolare

Un'immagine sfocata di un uomo

La psicosi bipolare si riferisce a un episodio di grave mania o depressione, insieme a sintomi psicotici e allucinazioni.

I sintomi tendono ad abbinare l’umore del paziente. Se la persona è in una fase maniacale, potrebbe credere di avere poteri speciali. Questo tipo di psicosi può portare a comportamenti spericolati o pericolosi.

Se la psicosi bipolare si verifica durante un periodo basso o un episodio depressivo, l’individuo può credere che qualcuno stia cercando di nuocergli o che abbia fatto qualcosa di sbagliato.

Queste convinzioni possono innescare sentimenti di rabbia estrema, tristezza o paura nella persona.

Psicosi nel disturbo bipolare e nella schizofrenia

La schizofrenia è un altro disturbo cerebrale che comporta uno stato dissociativo.

La psicosi bipolare e la psicosi della schizofrenia condividono alcune caratteristiche sovrapposte. Entrambi i disturbi possono disturbare la vita di una persona abbastanza da interferire con le attività quotidiane e la loro capacità di mantenere relazioni intime o di mantenere un posto di lavoro.

La psicosi bipolare generalmente dura per brevi periodi di tempo. È probabile che una persona che sta vivendo un episodio di psicosi bipolare ritorni allo stato lucido. Una persona con schizofrenia potrebbe non essere in grado di tornare a uno stato associativo.

Nei bambini e negli adulti

La quinta edizione del Manuale diagnostico e statistico (DSM-5) elenca gli stessi sintomi per bambini e adulti.

La psicosi bipolare è difficile da diagnosticare, in particolare nei bambini e negli adolescenti. Uno psichiatra deve confermare che i comportamenti che stanno esibendo non sono dovuti agli alti e ai minimi quotidiani, il risultato di uno stress comune negli adolescenti, traumi acuti o sintomi di un altro problema di salute mentale.

Tuttavia, se i bambini e gli adolescenti riscontrano sbalzi d’umore più gravi del solito per la loro fascia di età, devono consultare un medico.

Sintomi

Il DSM-5 elenca i criteri per diagnosticare la psicosi bipolare. La psicosi può includere allucinazioni, delusioni e paranoia. Questi sintomi possono verificarsi durante episodi di mania, depressione o quando i segni sono misti.

Alcuni dei segni del disturbo bipolare includono:

  • Episodi maniacali seguiti da episodi ipomaniacali, o alti estremi e minimi estremi
  • Episodi di depressione
  • Aumento dell’ansia
  • Mostrando i segni di tutte le fasi del bipolare in una sola volta
  • Perdita di piacere nelle attività.

L’elenco non è esclusivo e potrebbero verificarsi altri sintomi. Una persona che pensa di avere un disturbo bipolare dovrebbe vedere un professionista medico qualificato per una diagnosi e un trattamento appropriato.

Diagnosi

Per ricevere una diagnosi di disturbo bipolare, una persona deve visualizzare alcuni o tutti i sintomi elencati nel DSM-5.

È difficile da diagnosticare perché può essere confuso con la depressione, l’ansia e altri disturbi mentali.

Un altro fattore che rende difficile la diagnosi è che le persone con disturbo bipolare spesso non riescono a vedere che le loro azioni sono insolite. Potrebbero pensare che i loro problemi derivino dalle persone che li circondano piuttosto che da loro stessi. Perché una fase maniacale fa sentire bene una persona, non vorranno cambiare o vedere alcuna necessità di cercare aiuto. Di conseguenza, spesso non cercano aiuto e rimangono non diagnosticati.

Quando vedere un dottore

Se una persona sperimenta gravi episodi di depressione o mania, dovrebbe cercare aiuto da un medico o da un professionista della salute mentale.

Se una persona tenta il suicidio o addirittura parla di suicidio, cerca immediatamente un trattamento di emergenza. Le persone con disturbo bipolare sono spesso inconsapevoli dei loro sintomi o riluttanti a cercare aiuto. La famiglia e gli amici potrebbero aver bisogno di incoraggiare la persona a parlare con qualcuno di ciò che sta accadendo.

Trattamento

I trattamenti per il disturbo bipolare solitamente combinano servizi di consulenza e dosi appropriate di farmaci. Può richiedere tempo, a volte anni, per trovare un farmaco adatto e il dosaggio.

Due persone che si tengono per mano

Uno psichiatra è normalmente la migliore guida per il trattamento, ma un gruppo di trattamento può essere composto da assistenti sociali, personale di supporto terapeutico, consulenti, un medico di famiglia e altri specialisti.

Il trattamento iniziale di solito consiste nel trovare il giusto equilibrio di farmaci, combinato con la consulenza di uno psichiatra.

Il trattamento continuato richiede la pianificazione per assicurarsi che i sintomi siano ben controllati – che i farmaci siano disponibili e assunti regolarmente, e che la persona segua il counseling secondo necessità.

In alcuni casi, la persona può partecipare a programmi giornalieri o di abuso di sostanze. A volte, potrebbero dover andare in ospedale per un breve periodo.

Suggerimenti per gli operatori sanitari

Bipolar spesso colpisce familiari e amici, così come la persona che ha la condizione.

I caregiver potrebbero aver bisogno di aiuto per gestire le situazioni.

Alcuni suggerimenti includono:

  • Impara il più possibile sul disturbo bipolare, per sviluppare una comprensione di cosa significa avere la condizione e come rispondere ad essa
  • Trova i modi per gestire lo stress attraverso esercizi, gruppi e altri punti vendita in grado di ridurre i livelli di stress
  • Unisciti a un gruppo di supporto per familiari o amici di persone con disturbo bipolare
  • Per quanto possibile, aiuta la persona con la condizione a stabilire obiettivi, iscriversi a gruppi di sostegno, farsi coinvolgere nella comunità e seguire le cure
  • Stabilisci confini e limiti e cerca supporto per restare con loro se necessario.
Like this post? Please share to your friends: