Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Psoriasi pustolosa: cosa devi sapere

La psoriasi è una condizione immunitaria che colpisce la pelle e talvolta le articolazioni. Si verifica quando il processo di rinnovamento della pelle accelera, portando ad un accumulo di cellule della pelle in eccesso che si formano in placche sollevate.

Le placche possono essere traballanti, squamose, rosse e pruriginose. La psoriasi può colpire quasi ogni zona del corpo, compreso il cuoio capelluto, le mani, i piedi e i genitali. Diversi tipi di psoriasi possono interessare diverse aree.

Nella psoriasi pustolosa, piccole bolle bianche o gialle o pustole compaiono sulla parte superiore della pelle molto rossa. Il pus è composto da globuli bianchi. Sulla pelle più scura, invece dei cerotti rossi, i cerotti sono di colore più scuro.

Le cause

La causa esatta della psoriasi pustolosa non è nota, ma in alcuni casi si ritiene che sia dovuta a mutazioni geniche. Si pensa che sia ereditario e tende a funzionare in famiglia.

Vesciche psoriasi

I fattori che possono scatenare la psoriasi pustolosa includono:

  • Farmaci interni
  • Agenti topici irritanti
  • Sovraesposizione alla luce ultravioletta
  • Gravidanza
  • Steroidi sistemici
  • infezioni
  • Stress emotivo
  • Ritiro improvviso di farmaci sistemici o potenti steroidi topici
  • Lesioni della pelle

Le donne nel terzo trimestre di gravidanza sono a rischio di psoriasi pustolosa. Questo perché la gravidanza comporta cambiamenti negli ormoni, che a volte causano confusione e malfunzionamenti all’interno del sistema immunitario. Questa rara condizione, chiamata anche impetigine erpetiforme, di solito si risolve dopo la gravidanza. La psoriasi pustolosa può verificarsi anche nelle donne che non hanno mai avuto sintomi di psoriasi prima.

Le donne che stanno ricevendo un trattamento per la psoriasi e rimangono incinte dovrebbero consultare il proprio medico per indicazioni su quali farmaci usare per prevenire gli effetti avversi durante la gravidanza e l’allattamento.

Fattori di rischio

Lo sviluppo della psoriasi che deriva da mutazioni genetiche o ereditarietà non può essere prevenuto, ma alcuni cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a prevenire gli scoppi.

Il fumo, il consumo di alcol pesante, l’obesità e l’infezione da HIV sembrano aumentare il rischio.

Mangiare una dieta equilibrata, riposare abbastanza e controllare l’esposizione alla luce solare può aiutare a prevenire la psoriasi pustolosa.

Le persone con psoriasi pustolosa hanno un rischio maggiore di sviluppare altri tipi di psoriasi. Sono anche più propensi a sviluppare altri disturbi come il diabete, le malattie cardiovascolari e il cancro.

Una persona che sviluppa sintomi di psoriasi dovrebbe consultare un medico.

tipi

Esistono diversi tipi di psoriasi pustolosa.

La pustolosi palmoplantare (PPP) e l’acrodermatite continua di Hallopeau (ACH) colpiscono solo i palmi delle mani e delle piante dei piedi.

La psoriasi pustolosa generalizzata (GPP), nota anche come psoriasi von Zumbusch, tende ad essere più diffusa in tutto il corpo.

In ogni tipo di psoriasi pustolosa, le pustole sono piene di liquido, che dà loro il loro colore giallo o crema. Pustole che si rompono o si prosciugano possono apparire marroni o croccanti. La pelle rossa o scura che circonda le pustole può essere spessa e traballante. Questa pelle è spesso soggetta a screpolature.

Le pustole piene di pus non indicano un’infezione o batteri. Come con tutti i tipi di psoriasi, le pustole non sono contagiose e non rappresentano una minaccia per gli altri.

Diagnosi

Sebbene i dermatologi possano normalmente identificare la psoriasi pustolosa dal tipo di lesioni sulla pelle, sono disponibili test che possono confermare la diagnosi e identificare potenziali complicanze.

Questi includono:

  • Test di laboratorio per infezioni batteriche
  • Biopsia della pelle
  • Emocromo
  • Funzionalità renale e epatica
  • Livelli di elettroliti e minerali

Trattamento

I farmaci per tutti i tipi di psoriasi pustolosa comprendono creme o emollienti steroidei topici, che un individuo applica alla zona interessata, e farmaci sistemici, che una persona assume per via orale o per iniezione.

Il metotrexato è un farmaco sistemico comunemente prescritto per la psoriasi pustolosa. Tuttavia, ogni tipo di psoriasi pustolosa ha trattamenti leggermente diversi.

Psoriasi pustolosa generalizzata

Questa è una rara forma di psoriasi pustolosa, particolarmente rara nei bambini, ma è molto seria. Può far sentire una persona molto malata e richiede cure mediche urgenti.

Grande eruzione della psoriasi sulla schiena.

Una persona con GPP avrà pustole, arrossamenti e desquamazione della pelle su tutto il corpo. L’individuo sarà generalmente ricoverato in ospedale sotto la cura dei dermatologi fino a quando i sintomi non miglioreranno.

Può verificarsi all’improvviso e potrebbero esserci numerosi sintomi, tra cui:

  • Febbre e brividi
  • Intenso prurito
  • Impulso rapido
  • Disidratazione e esaurimento
  • Mal di testa
  • Nausea
  • Debolezza muscolare e dolori articolari
  • Anemia
  • Perdita di peso

Durante questo periodo di tempo, la pelle di una persona può essere molto dolorante e fragile. Questi focolai di GPP possono a volte essere seguiti da razzi più lievi di psoriasi.

Le persone con GPP avranno bisogno di cure mediche immediate e potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale. Il trattamento mira a ripristinare la funzione protettiva della pelle e l’equilibrio chimico per prevenire la perdita di liquidi e stabilizzare la temperatura corporea.

Il GPP può dar luogo a complicazioni potenzialmente letali. Se si verificano squilibri chimici, potrebbe esserci uno sforzo supplementare sul cuore e sui reni, specialmente negli anziani.

I farmaci per GPP includono:

  • Antibiotici per infezione confermata o sospetta
  • acitretina
  • Corticosteroidi sistemici
  • Ciclosporina, usata se i sintomi devono essere controllati rapidamente
  • colchicina
  • Agenti biologici

Pustolosi palmoplantare

Una persona con PPP svilupperà grandi pustole gialle nelle aree carnose delle mani e dei piedi. La psoriasi pustolosa può essere dolorosa, ma la PPP può essere particolarmente dolorosa in quanto colpisce i palmi delle mani e le piante dei piedi.

Crema per i piedi e un piede sollevato

Le epidemie seguono tipicamente un ciclo specifico, a cominciare dall’arrossamento della pelle, seguito dalla formazione di pustole e quindi dal ridimensionamento della pelle.

La pelle a volte si spezzerà e questo può portare a disagio. A seconda della gravità, alcune persone con PPP hanno difficoltà a svolgere le attività quotidiane. A volte, le attività quotidiane come camminare diventano difficili.

Secondo la Psoriasi e l’Associazione per l’artrite psoriasica, circa il 5% delle persone con psoriasi sono affette da PPP. In genere colpisce persone di età compresa tra i 20 ei 60 anni ed è più comune nelle persone che fumano. Infezione e stress sono i fattori scatenanti più comuni.

La maggior parte dei tipi di psoriasi pustolosa sono difficili da trattare. Le persone che hanno questa condizione dovrebbero assicurarsi di vedere un dermatologo regolarmente per garantire il miglior trattamento.

Il trattamento iniziale per il PPP spesso comporta terapie topiche, tra cui forti steroidi topici applicati ai palmi delle mani e alle piante dei piedi. Il catrame di carbone o l’acido salicilico possono aiutare con il ridimensionamento. L’applicazione regolare di un emolliente può aiutare a prevenire l’incrinatura della zona cutanea, il che aiuta a mantenere più flessibili i palmi e le piante dei piedi.

Le persone con PPP possono scoprire che l’applicazione di creme topiche alle loro mani e ai loro piedi rende spesso difficile il lavoro e altre attività, quindi possono essere somministrati terapia leggera o farmaci orali. Un dermatologo può offrire questi trattamenti in combinazione o separatamente.

Le creme topiche da banco contenenti acido salicilico o idrocortisone possono aiutare alcune persone, ma le persone dovrebbero consultare un medico prima dell’uso.

Acrodermatite continua di Hallopeau

Una persona con APH, una rara forma di psoriasi pustolosa, svilupperà lesioni cutanee alle estremità delle dita e talvolta sulle dita dei piedi.

Le lesioni si formano in genere dopo un trauma fisico localizzato. Sono dolorosi e l’area delle unghie può deformarsi. In alcune persone possono verificarsi cambiamenti ossei.

La terapia di associazione può essere raccomandata a persone che hanno ACH perché questa condizione è spesso resistente a trattamenti topici e sistemici.

Con tutti i tipi di psoriasi pustolosa, i medici spesso combinano o ruotano i trattamenti, a seconda di come risponde il paziente e dei potenziali effetti collaterali. A volte, combinare i farmaci può aiutare a ottenere una remissione. La medicazione combinata può anche liberare la pelle del paziente.

Rimedi naturali

Il trattamento medico è raccomandato per le persone che soffrono di psoriasi pustolosa, ma alcuni rimedi naturali possono essere utili per alcuni pazienti. Questi trattamenti possono aiutare a lenire e guarire le aree colpite. Possono anche aiutare ad alleviare il prurito.

Questi includono:

  • Estratto di corteccia d’albero
  • Comprime con farmaci blandi e non irritanti
  • Soluzioni di acqua salata o bagni di acqua salata
  • Bagni di farina d’avena
  • Il gel di aloe vera può aiutare a ridurre il rossore e il prurito
  • L’applicazione di una crema idratante ricca di olio può mantenere la pelle idratata e possibilmente prevenire la desquamazione

Se le squame si formano, possono essere rimosse con un panno morbido.

La cura della pelle è importante perché le vesciche della psoriasi possono consentire l’ingresso di germi e batteri nella pelle. Mantenere l’area della pelle pulita e idratata può aiutare a ridurre il rischio di infezione.

Cambiamenti dietetici, integratori e una riduzione dello stress possono anche aiutare ad alleviare i sintomi.

Like this post? Please share to your friends: