Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Qual è la cisti di Bartolini?

La cisti di Bartolini, o la cisti del dotto di Bartolini, si verifica quando il dotto della ghiandola di Bartolini viene bloccato, causando lo sviluppo di una cisti piena di liquido.

A volte può essere causato da un’infezione, ma la cisti di Bartolini non è un’infezione.

Le ghiandole di Bartolini si trovano tra la vagina e la vulva (la parte esterna dei genitali femminili) e producono un fluido che aiuta a ridurre l’attrito durante il sesso. Non sono normalmente visibili ad occhio nudo.

Thomas Bartholin (1616-1680), un medico danese, matematico e teologo, fu la prima persona a descrivere queste ghiandole, da cui il loro nome. Era meglio conosciuto per il suo lavoro nella scoperta del sistema linfatico negli umani.

Fatti veloci sulla cisti di Bartolini

  • Le cisti di Bartolini possono causare dolore o disagio, ma non sono pericolose per la vita.
  • Non tutte le cisti di Bartholin richiedono un trattamento.
  • Le cisti di Bartolini sono comunemente piccole e non presentano sintomi presentabili, il che significa che la diagnosi può essere ritardata fino alla visita medica.

Le cause

Una foto di un preservativo nella confezione

Le ghiandole del Bartholin, anche conosciute come le principali ghiandole vestibolari, sono una coppia di ghiandole tra la vagina e la vulva che producono lubrificazione quando vengono stimolate.

Insieme alle ghiandole vestibolari minori, aiutano nei rapporti sessuali riducendo l’attrito.

Il fluido lubrificante passa dalle ghiandole di Bartholin lungo piccoli tubi (condotti) che sono lunghi circa 0,8 pollici (2 cm) nella parte inferiore dell’ingresso della vagina.

Se c’è un blocco in questi condotti, il lubrificante si accumula. I dotti si espandono e si forma una cisti. Questa è una cisti di Bartolini. Quando si forma la cisti, c’è un rischio di infezione nell’area e un successivo ascesso.

Una donna ha più probabilità di avere una cisti della ghiandola di Bartolini quando è:

  • giovane e sessualmente attivo
  • non è ancora incinta
  • ha appena avuto una gravidanza

Le cisti possono variare in dimensioni da quelle di una lenticchia a una pallina da golf. Sebbene le cisti di Bartolini non siano trasmesse sessualmente, la gonorrea (una malattia a trasmissione sessuale) è una causa comune.

Una cisti è una struttura chiusa a forma di sacco piena di liquido, che può essere semisolido o includere gas.

Un’infezione batterica può causare il blocco e la successiva cisti.

Esempi inclusi:

  • , che causa la gonorrea
  • , che causa la clamidia
  • , che può influenzare la fornitura di acqua e causare colite emorragica
  • , che può causare infezioni da polmonite e dell’orecchio medio
  • HIB), che può causare infezioni dell’orecchio e infezioni respiratorie

Trattamento

Se la cisti è piccola e non presenta sintomi, il medico può raccomandare alcun trattamento, ma al paziente verrà chiesto di segnalare qualsiasi crescita delle dimensioni della cisti.

Qualsiasi nodulo nell’area vaginale dovrebbe essere segnalato, specialmente se il paziente ha iniziato la menopausa.

Se viene offerto un trattamento, il medico può prescrivere antibiotici.

A volte si consiglia un intervento minore.

Ciò comporterà:

  • inserendo un catetere nella cisti
  • gonfiando il catetere per fissarlo in posizione
  • lasciando il catetere per 2 o 4 settimane, per consentire al liquido di drenare il catetere e un’apertura normale da formare

Altri trattamenti includono:

Marsupializzazione: il chirurgo taglia la cisti aperta e drena il fluido fuori. I bordi della pelle sono cuciti per consentire l’apertura delle secrezioni.

Laser ad anidride carbonica: questo può creare un’apertura per aiutare a drenare la cisti.

Aspirazione dell’ago: un ago viene usato per drenare la cisti. A volte, dopo aver drenato la cisti, la cavità viene riempita con una soluzione liquida alcolica al 70% per alcuni minuti prima di essere scaricata, per ridurre le possibilità di infezione.

Asportazione di ghiandole: se ci sono molte cisti ricorrenti che non rispondono bene a nessuna terapia, il medico può raccomandare di rimuovere la ghiandola di Bartolini.

Rimedi casalinghi

Se una piccola cisti provoca disagio, le opzioni di trattamento domiciliare includono:

  • antidolorifici da banco (OTC)
  • un bagno caldo può aiutare la cisti a scoppiare
  • una compressa calda contro l’area interessata può aiutare ad alleviare i sintomi

Sintomi

Non è raro che una donna abbia una cisti di Bartolini e non ne sia a conoscenza finché non viene esaminata da un medico. Comunemente, non ci sono sintomi principali, tuttavia, possono includere:

  • Grumo – un leggero grumo nelle labbra (le labbra dei genitali femminili) è un sintomo minore che potrebbe non essere evidente. La cisti di solito si sviluppa solo in una delle due ghiandole.
  • Dolore: le cisti più grandi possono causare disagio e dolore alla vulva, specialmente durante i rapporti sessuali o mentre si cammina o si siedono seduti.
  • Ascesso – se si sviluppa un’infezione ci può essere una raccolta di pus, che può essere dolorosa.

L’ascesso può svilupparsi molto rapidamente. La pelle nella zona interessata può diventare rossa, tenera e calda. Il paziente può anche avere la febbre.

Eventuali sintomi o grumi di tipo cistico nell’area genitale devono essere segnalati a un medico e controllati per il cancro.

Diagnosi

Un medico può solitamente diagnosticare questo tipo di cisti durante un esame pelvico.

Il medico può consigliare al paziente di testare possibili malattie sessualmente trasmissibili (malattie sessualmente trasmissibili). Ciò comporterebbe urine o esami del sangue, così come un tampone forma l’area genitale.

Se la menopausa è iniziata, il medico può raccomandare una biopsia della cisti per escludere il cancro vulvare.

complicazioni

A volte una cisti può essere infettata. Questo può portare ad un ascesso.

Prevenzione

In un numero significativo di casi non c’è molto che la donna possa fare per prevenire l’insorgere di una cisti di Bartolini.

Le persone sessualmente attive dovrebbero usare un metodo contraccettivo di barriera, come un preservativo.

Alcuni dicono che sedersi in un bagno caldo può aiutare la cisti a scoppiare, impedendo così la formazione di un ascesso.

Like this post? Please share to your friends: