Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Qual è la sociopatia o disturbo di personalità antisociale?

Libri popolari, come hanno reso popolare l’idea di un sociopatico come una persona priva di coscienza o empatia.

Tuttavia, non usa il termine “sociopatia” per descrivere una condizione di salute mentale.

Il disturbo di personalità antisociale è la diagnosi più vicina alla sociopatia. Sebbene i film e i programmi televisivi possano presentare persone con questa condizione come pericolosi sociopatici, le persone con disturbo antisociale della personalità possono condurre una vita normale e produttiva.

Tuttavia, possono anche lottare con le relazioni, comprendere le emozioni e prendere buone decisioni. In questo articolo, guardiamo i segni e i sintomi di questa condizione di salute mentale.

Qual è il disturbo di personalità antisociale?

Uomo appoggiato al muro con felpa.

I disturbi della personalità sono un gruppo di malattie mentali che alterano il modo in cui una persona pensa, sente e si comporta. Le persone con altre condizioni di salute mentale, come la depressione, possono sperimentare sintomi che minano la loro capacità di sentirsi bene o di avere relazioni normali.

I disturbi di personalità, al contrario, influenzano l’intera personalità di una persona e la sua capacità di funzionare in modi “normali” culturalmente in molti contesti.

Il disturbo di personalità antisociale è un disturbo di personalità che impedisce la capacità di una persona di preoccuparsi dei sentimenti e dei bisogni degli altri. Le persone con questa condizione possono danneggiare gli altri, assumere comportamenti criminali o considerare i bisogni degli altri solo quando ciò è vantaggioso per loro.

Tutti a volte ignorano i sentimenti delle altre persone e la maggior parte delle persone può essere manipolativa, egoista o indifferente di volta in volta. Per le persone con disturbo di personalità antisociale, questo disprezzo per gli altri è un segno distintivo della loro condizione piuttosto che una supervisione occasionale.

Il disturbo di personalità antisociale fa parte di un gruppo di disturbi di personalità chiamati disturbi del Cluster B. Questi disordini sono caratterizzati da un comportamento emotivo insolito che tende a interrompere le relazioni e portare a modelli instabili di relazione con gli altri.

Altri disturbi del Cluster B includono:

  • disturbo narcisistico della personalità
  • disturbo borderline di personalità
  • disturbo di personalità istrionico

Ai bambini non può essere diagnosticato un disturbo di personalità antisociale. I bambini con un modello di ignorare i diritti e i bisogni degli altri possono essere diagnosticati con un disturbo della condotta.

segni e sintomi

Persona arrestata dalla polizia.

Una persona non può essere diagnosticata con disturbo antisociale di personalità basato su una singola azione. Anche i comportamenti spiegati da qualcos’altro, come la dipendenza, il trauma o una disabilità cognitiva, non verranno diagnosticati come disturbo antisociale di personalità.

Le persone con disturbo antisociale della personalità lottano per seguire o capire le regole sociali su come interagire con gli altri.

Non riescono a vedere le altre persone come esseri degni di considerazione, gentilezza o diritti. Potrebbero non provare empatia o senso di colpa.

Tuttavia, non tutte le persone con disturbo antisociale della personalità agiscono su queste emozioni, né tutte le persone che violano i diritti degli altri hanno una condizione di salute mentale.

Una persona potrebbe essere valutata per il disturbo di personalità antisociale dopo aver interagito con la polizia, aver cercato un trattamento per problemi di relazione cronica o essere stata coinvolta in un’esperienza negativa con un bambino o un partner.

Non ci sono test clinici per il disturbo di personalità antisociale. Invece, la diagnosi è basata sui sintomi di una persona.

Per diagnosticare una persona con disturbo di personalità antisociale, l’individuo deve mostrare i seguenti sintomi:

  • prendere decisioni basate sui propri bisogni e desideri, senza considerare i bisogni degli altri
  • mancanza di preoccupazione per i bisogni, i sentimenti o il dolore degli altri e mancanza di rimorso dopo aver ferito gli altri
  • sfruttare gli altri nelle relazioni, rendendo difficile avere relazioni
  • usare bugie, dominazione o intimidazioni per controllare gli altri
  • esibendo un comportamento manipolativo, incluso l’uso di fascino o ingraziamento a proprio beneficio
  • esibendo comportamenti disonesti o fraudolenti
  • non essere preoccupato di come si sentono gli altri; alcune persone con disturbo di personalità antisociale godono di un comportamento sadico, come ferire gli altri
  • provare ostilità, rabbia o aggressività, in particolare in risposta a problemi relativamente piccoli
  • mancanza di inibizioni, che possono indurre una persona a disobbedire alle regole, ad abbandonare i propri impegni oa correre rischi inutili

Cause e fattori di rischio

Mentre la causa esatta del disturbo antisociale della personalità è sconosciuta, fattori genetici, ambientali e culturali possono avere un ruolo nel suo sviluppo.

Le persone che sono esposte a traumi infantili, i cui genitori hanno un disturbo di personalità, oi cui genitori hanno una dipendenza da alcol sembrano essere più vulnerabili allo sviluppo di un disturbo antisociale di personalità. Colpisce anche più uomini che donne.

Trattamento

Sessione di psicoterapia con counselor.

Una persona con disturbo antisociale di personalità può cercare un trattamento solo quando un tribunale gli ordina di farlo, o quando subisce gravi conseguenze, come l’incarcerazione o la perdita di una relazione importante.

La maggior parte delle persone con disturbo di personalità antisociale non viene mai diagnosticata e non cerca un trattamento.

Il trattamento per il disturbo di personalità antisociale si concentra sull’aiutare una persona a lavorare attorno ai suoi modelli di pensiero dirompenti, comportamenti e modi di relazionarsi con gli altri. Questo di solito comporta la psicoterapia.

La terapia si concentra sull’aiutare le persone con disturbo antisociale alla personalità a capire le emozioni degli altri. Un terapeuta può lavorare con una persona per trovare modi migliori per affrontare l’aggressività o per capire come il comportamento aggressivo o manipolativo può essere dannoso.

Non esiste un farmaco specificamente progettato per il disturbo di personalità antisociale.Tuttavia, i sintomi aggiuntivi, come depressione, ansia o abuso di sostanze, possono essere ridotti con i farmaci e rendere la psicoterapia più efficace.

prospettiva

Non esiste una cura per il disturbo di personalità antisociale, ma il trattamento può aiutare una persona a controllare i sintomi.

Vi è una ricerca limitata sull’efficacia del trattamento per il disturbo di personalità antisociale e ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra.

Durante il trattamento, una persona con disturbo di personalità antisociale imparerà a gestire i propri sentimenti e impulsi e ad adottare comportamenti culturalmente appropriati. Questo può essere difficile, in quanto devono apprendere comportamenti che la maggior parte delle persone dà per scontati, ad esempio prendersi cura del dolore dei propri cari.

Una partnership con un terapeuta attento e l’impegno a fare cambiamenti comportamentali significativi possono aumentare la percentuale di successo del trattamento.

Il disturbo di personalità antisociale rimane scarsamente compreso. Le persone con questa condizione sono spesso diffamate come serial killer o criminali, anche se molti non danneggiano nessuno.

Mentre la ricerca continua, i medici possono ottenere una migliore comprensione di questa difficile condizione di salute mentale.

Like this post? Please share to your friends: