Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali alimenti sono buoni per un ingrossamento della prostata?

La prostata è una piccola ghiandola a forma di noce che si trova dietro la vescica negli uomini. Durante l’attività sessuale, la ghiandola prostatica aiuta a produrre lo sperma, il fluido ricco di nutrienti che trasporta lo sperma durante l’eiaculazione.

Mentre alcuni uomini invecchiano, la ghiandola prostatica può ingrossarsi, una condizione nota come iperplasia prostatica benigna o BPH.

In questo articolo, impara quali cibi mangiare per alleviare i sintomi dell’IPB.

Dieta e ingrossamento della prostata

Fragole, mirtilli, lamponi e more in una ciotola come parte della dieta per un ingrossamento della prostata.

La ghiandola prostatica è controllata da potenti ormoni noti come gli ormoni sessuali, compreso il testosterone.

Nella ghiandola prostatica, il testosterone viene convertito in un altro ormone chiamato diidrotestosterone (DHT). Alti livelli di DHT fanno ingrandire le cellule della prostata.

Alcuni alimenti e bevande sono noti per avere un impatto sulla salute della prostata a causa dei loro effetti sul testosterone e altri ormoni.

La ricerca ha scoperto che una dieta costituita principalmente da carne o latticini può aumentare il rischio di ingrossamento della prostata e cancro. Questo è particolarmente vero se una persona non incorpora abbastanza verdure nella sua dieta.

Alimenti da mangiare

Una dieta ricca di frutta, verdura e grassi sani è pensata per proteggere la prostata.

Alimenti specifici noti per il beneficio della prostata includono:

  • Salmone: il salmone è ricco di grassi sani che contengono acidi grassi omega-3, che aiutano a prevenire e ridurre l’infiammazione all’interno del corpo. Altri pesci d’acqua fredda, come sardine e trote, sono anche ricchi di questi tipi di grassi.
  • Pomodori: i pomodori sono confezionati con licopene, un antiossidante che può favorire le cellule della ghiandola prostatica. La cottura dei pomodori, ad esempio in salsa di pomodoro o zuppa, aiuta a rilasciare il licopene e renderlo più facilmente disponibile per il corpo.
  • Bacche: fragole, mirtilli, lamponi e more sono ottime fonti di antiossidanti, che aiutano a rimuovere i radicali liberi dal corpo. I radicali liberi sono i sottoprodotti delle reazioni che si verificano all’interno del corpo e possono causare danni e malattie nel tempo.
  • Broccoli: broccoli e altre verdure crocifere, tra cui bok choy, cavolfiori, cavolini di Bruxelles e cavoli contengono una sostanza chimica nota come sulforafano. Questo è pensato per colpire le cellule tumorali e promuovere una prostata sana.
  • Frutta a guscio: le noci sono ricche di zinco, un minerale traccia. Lo zinco si trova in alte concentrazioni nella prostata e si pensa che aiuti a bilanciare il testosterone e il DHT. Oltre a noci, molluschi e legumi sono anche ricchi di zinco.
  • Agrumi: arance, limoni, lime e pompelmi sono tutti ricchi di vitamina C, che può aiutare a proteggere la ghiandola prostatica.
  • Cipolle e aglio: uno studio ha scoperto che gli uomini con BPH tendevano a mangiare meno aglio e cipolle che gli uomini senza BPH. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati, ma le cipolle e l’aglio sono aggiunte salutari alla maggior parte delle diete.

Inoltre, alcuni studi sulle terapie di estratti vegetali, come un estratto di un tipo di palma noto come saw palmetto, hanno dimostrato di avere un impatto positivo sulla dimensione della prostata e il flusso urinario. Sono necessarie ulteriori ricerche, tuttavia.

Alimenti da evitare

caffè nero in due tazze sul tavolo di legno.

Una dieta salutare per una prostata ingrossata è molto più di un semplice consumo di cibi buoni. Significa anche evitare altri tipi di alimenti che non sono buoni per la prostata.

Alcuni cibi da evitare includono:

  • Carni rosse: la ricerca suggerisce che l’assunzione di carni rosse senza carne può aiutare a migliorare la salute della prostata. Infatti, si ritiene che il consumo giornaliero di carne triplichi il rischio di ingrossamento della prostata.
  • Latticini: analogamente alla carne, il consumo regolare di prodotti lattiero-caseari è stato collegato a un aumentato rischio di IPB. Tagliare o ridurre burro, formaggio e latte può aiutare a ridurre i sintomi dell’IPB.
  • Caffeina: la caffeina può agire come un diuretico, il che significa che aumenta quanto, quanto spesso e quanto urgentemente una persona deve urinare. Ridurre il consumo di caffè, tè, soda e cioccolato può migliorare i sintomi urinari dell’IPB.
  • Alcool: l’alcol può anche stimolare la produzione di urina. Gli uomini con BPH possono scoprire che i loro sintomi sono migliorati rinunciando all’alcool.
  • Sodio: un’elevata assunzione di sale può aumentare i sintomi del tratto urinario associati all’IPB. Seguire una dieta a basso contenuto di sodio non aggiungendo sale ai pasti ed evitando cibi trasformati può essere utile per alcuni uomini.

Gestire una prostata ingrossata

I cambiamenti nella dieta possono essere molto efficaci nel gestire alcuni dei sintomi dell’IPB, ma anche altri cambiamenti nello stile di vita di base possono essere d’aiuto.

Alcune strategie che possono alleviare i sintomi di BPH includono:

  • gestire lo stress
  • Smettere di fumare
  • evitando i liquidi la sera per ridurre la minzione notturna
  • svuotare completamente la vescica durante la minzione
  • facendo esercizi per il pavimento pelvico
  • evitare i farmaci che possono peggiorare i sintomi, come antistaminici, diuretici e decongestionanti se possibile
  • provando gli esercizi di allenamento della vescica
  • limitare l’assunzione di liquidi a 2 litri di liquidi al giorno

Se questi cambiamenti dello stile di vita non sono efficaci, i farmaci o la chirurgia possono essere raccomandati da un medico.

Sintomi della prostata ingranditi

L'uomo anziano seduto sul bordo del letto.

Una prostata ingrossata o BPH è abbastanza comune. Più di 14 milioni di uomini negli Stati Uniti hanno avuto sintomi di BPH nel 2010.

I sintomi di BPH includono:

  • aumento della frequenza e dell’urgenza urinaria
  • difficoltà a iniziare la minzione
  • debole flusso di urina o dribbling alla fine della minzione
  • minzione interrotta
  • minzione frequente durante la notte
  • incontinenza
  • dolore dopo l’eiaculazione
  • minzione dolorosa
  • ritenzione urinaria o incapacità di urinare

Questi sintomi si verificano quando una ghiandola prostatica ingrandita blocca l’uretra, il tubo che scorre tra la vescica e fuori dal corpo. Questo blocco può rendere difficile o addirittura impossibile il passaggio dell’urina.

Il trattamento dell’IPB dipende dalla gravità dei sintomi. A volte, sono necessari solo i cambiamenti basilari dello stile di vita.

Tuttavia, ci sono anche farmaci o procedure chirurgiche che possono essere efficaci nel ridurre le dimensioni della prostata oi sintomi associati all’IPB.

Porta via

Trattare BPH può variare dal semplice stile di vita e cambiamenti dietetici a casa a farmaci e interventi chirurgici. Ridurre il consumo di carne rossa e mangiare molta frutta e verdura può aiutare a gestire i sintomi.

È importante rimanere in contatto con un medico sui sintomi, in particolare se il medico suggerisce un approccio “guarda e aspetta”.

Se i cambiamenti di stile di vita suggeriti non sono efficaci nel ridurre i sintomi, potrebbe essere necessario un trattamento più aggressivo.

Like this post? Please share to your friends: