Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali diversi tipi di mal di testa ci sono?

Esistono molti diversi tipi di mal di testa e le loro cause e sintomi possono variare. Anche se la maggior parte è di breve durata e raramente causa di preoccupazione, essere in grado di riconoscere quale tipo di mal di testa una persona sta vivendo può informarli sul modo migliore di trattarlo e se vedere un medico.

I mal di testa sono una lamentela comune. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la maggior parte delle persone soffrirà di mal di testa di tanto in tanto.

Mentre possono essere a volte dolorosi e debilitanti, la maggior parte può essere trattata con antidolorifici semplici e andrà via entro alcune ore. Tuttavia, attacchi ripetuti o certi tipi di mal di testa potrebbero essere un segno di qualcosa di più serio.

Questo articolo esamina alcuni dei più comuni tipi di mal di testa, insieme alle loro cause, trattamento, prevenzione e quando vedere un medico.

La classificazione internazionale dei disturbi dell’emicrania (ICHD) definisce oltre 150 diversi tipi di mal di testa. Questi sono divisi in due categorie principali: primaria e secondaria.

Mal di testa primarie

Un mal di testa primario è uno che non è causato da un’altra condizione: è la condizione stessa. Gli esempi includono emicrania e mal di testa tensione.

1. Emicrania

Uomo con mal di testa emicrania massaggiare le tempie e accigliato.

Una persona che ha un’emicrania proverà tipicamente un intenso dolore pulsante su un solo lato della testa.

La persona può provare una maggiore sensibilità alla luce, al suono e all’olfatto. Anche nausea e vomito sono comuni.

Circa un terzo delle persone sperimenta un’aura prima dell’inizio di un’emicrania. Questi sono disturbi visivi e sensoriali che durano tipicamente tra 5 e 60 minuti. Possono includere:

  • vedere linee a zig zag, luci tremolanti o punti
  • perdita parziale della vista
  • intorpidimento
  • formicolio
  • debolezza muscolare
  • difficoltà a parlare

Essere consapevoli che i sintomi dell’aura potrebbero anche indicare ictus o meningite. Chiunque li provi per la prima volta dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Le emicranie tendono ad essere ricorrenti e ogni attacco può durare fino a 3 giorni. Per molti, è una condizione che dura tutta la vita.

Anche se l’emicrania può verificarsi sia negli adulti che nei bambini, è tre volte più probabile che si sviluppi nelle femmine rispetto ai maschi. La frequenza di attacco può variare da diverse volte alla settimana a una volta all’anno.

Le cause dell’emicrania non sono completamente comprese. Tuttavia, spesso viene eseguito in famiglie. Le emicranie sono anche più comuni nelle persone con determinate condizioni preesistenti, come la depressione e l’epilessia.

I trigger di emicrania potrebbero includere:

  • stress e ansia
  • interruzione del sonno
  • cambiamenti ormonali
  • pasti saltati
  • disidratazione
  • alcuni alimenti e farmaci
  • luci brillanti e forte rumore

Gli analgesici over-the-counter (OTC), come l’ibuprofene o l’aspirina, possono fermare il mal di testa o ridurre il dolore e la durata.

I medici possono prescrivere un farmaco antiemetico per alleviare la nausea e il vomito, come metoclopramide o ondansetron. Sono anche disponibili farmaci combinati specifici per l’emicrania.

Gli attacchi possono anche essere facilitati da:

  • riposando in un luogo buio e silenzioso
  • mettendo un impacco di ghiaccio o un panno freddo sulla fronte
  • bevendo acqua

Per le emicranie più difficili da trattare, i medici possono prescrivere un tipo di farmaco chiamato triptano, come il sumatriptan o il rizatriptan. Una persona dovrebbe prendere tutti i farmaci non appena i sintomi di emicrania iniziano per il miglior effetto.

Le persone con emicrania cronica dovrebbero vedere un medico sul trattamento preventivo. Un medico può diagnosticare una persona con emicrania cronica se ha avuto mal di testa:

  • su più di 15 giorni al mese
  • per un periodo di 3 mesi
  • di cui almeno otto mostrano sintomi di emicrania

Le opzioni di farmaci per la prevenzione dell’emicrania includono topiramato, propranololo e amitriptilina. Altre scelte di gestione da considerare sono integratori alimentari, meditazione, agopuntura e terapia neuromodulazione, che comporta l’applicazione di lievi impulsi elettrici ai nervi.

2. Mal di testa tensione

I mal di testa da tensione sono molto comuni e la maggior parte delle persone li sperimenterà occasionalmente. Si presentano come un dolore sordo e costante sentito su entrambi i lati della testa. Altri sintomi possono includere:

  • tenerezza del viso, testa, collo e spalle
  • una sensazione di pressione dietro gli occhi
  • sensibilità alla luce e al suono

Questi mal di testa normalmente durano da 30 minuti a diverse ore. La severità può variare, ma raramente impediscono le normali attività.

La causa dei mal di testa da tensione non è chiara, ma lo stress, l’ansia e la depressione sono fattori scatenanti comuni. Altri potenziali trigger includono:

  • disidratazione
  • forte rumore
  • mancanza di esercizio
  • sonno povero
  • cattiva postura
  • pasti saltati
  • affaticamento degli occhi

Solitamente gli antidolorifici OTC, come l’ibuprofene, l’acetaminofene e l’aspirina sono molto efficaci nell’arrestare o ridurre il dolore. Gli individui che soffrono di mal di testa per più di 15 giorni al mese per 90 giorni dovrebbero consultare un medico.

Cambiamenti nello stile di vita e alcuni trattamenti possono aiutare a prevenire il mal di testa. Questi possono includere:

  • dormire abbastanza
  • esercizio e stretching regolari
  • migliorare la postura seduta e in piedi
  • avendo una prova dell’occhio
  • gestione di stress, ansia o depressione
  • agopuntura

3. Cefalea a grappolo

Donna sdraiata sul suo fianco sul divano con emicrania mal di testa.

I mal di testa a grappolo sono mal di testa gravi e ricorrenti che hanno una probabilità sei volte maggiore di svilupparsi negli uomini rispetto alle donne. Le persone descrivono un intenso dolore bruciante o penetrante dietro o intorno a un occhio.

Altri sintomi possono includere:

  • occhio lacrimante
  • palpebra gonfia
  • un naso ostruito o che cola
  • sensibilità alla luce e al suono
  • irrequietezza o agitazione

I mal di testa a grappolo sono di solito improvvisi, senza preavviso e durano tra 15 minuti e 3 ore. Le persone possono sperimentare fino a otto attacchi al giorno.

Gli attacchi tendono a verificarsi in cluster giornalieri che possono persistere per settimane o mesi.Di solito si svolgono alla stessa ora del giorno, che può spesso essere un paio d’ore dopo essersi addormentato di notte.

Chiunque soffra di questi sintomi – che a volte può essere scambiato per febbre da fieno – dovrebbe consultare il proprio medico.

La causa dei mal di testa a grappolo non è chiara, ma è più probabile che si verifichino nei fumatori. Le persone dovrebbero evitare l’alcol durante i periodi di attacco.

Il trattamento mira a ridurre la gravità e la frequenza degli attacchi. Le opzioni includono:

  • topiramato
  • sumatriptan
  • verapamil
  • steroidi
  • melatonina
  • ossigenoterapia
  • litio

I medici possono suggerire un intervento chirurgico in casi molto difficili da trattare.

4. Mal di testa da sforzo

I mal di testa da sforzo sono provocati da un intenso esercizio fisico e possono essere attivati ​​da:

  • in esecuzione
  • salto
  • sollevamento pesi
  • rapporto sessuale
  • attacchi di tosse o starnuti

Questi mal di testa sono solitamente di breve durata ma a volte possono durare fino a 2 giorni. Si presentano come un dolore palpitante sentito in tutta la testa e sono più comuni in quelli con una storia familiare di emicrania.

Gli individui che soffrono di mal di testa a grappolo per la prima volta dovrebbero consultare un medico, in quanto potrebbero essere un segno di qualcosa di serio.

La maggior parte degli attacchi può essere trattata con antidolorifici OTC. L’assunzione di un farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID) o di un beta-bloccante prima dello sforzo può aiutare a prevenire il mal di testa, così come gli esercizi di riscaldamento.

5. Cefalea ipnotica

Un mal di testa ipnic è una condizione rara che di solito inizia per la prima volta negli anni ’50 di una persona, ma può iniziare prima. Conosciuto anche come mal di testa “sveglia”, svegliano le persone durante la notte.

Un mal di testa ipnic consiste in un dolore palpitante da lieve a moderato, solitamente sentito su entrambi i lati della testa. Può durare fino a 3 ore e altri sintomi possono includere nausea e sensibilità alla luce e al suono.

Le persone possono sperimentare diversi attacchi ogni settimana. La causa del mal di testa ipnic non è compresa e non ci sono trigger noti.

Sebbene i mal di testa ipnotici siano innocui, una persona anziana che subisce un nuovo tipo di mal di testa per la prima volta dovrebbe consultare un medico. Anche l’emicrania e il mal di testa a grappolo devono essere esclusi.

La scelta di trattamento principale è la caffeina, presa in compresse o come tazze di caffè prima di andare a dormire. Altre opzioni di farmaci includono indometacina, melatonina e litio.

Cefalee secondarie

Un mal di testa secondario è un sintomo di qualcos’altro, come un mal di testa causato da un trauma cranico o improvviso ritiro di caffeina.

6. Cefalea da abuso di farmaci

Persona in possesso di un numero di pillole di farmaci e vitamine supplemento nel palmo della mano.

Un mal di testa da uso eccessivo di farmaci (MOH) – a volte noto come mal di testa a rimbalzo – è il tipo più comune di cefalea secondaria. Un MOH è caratterizzato da mal di testa frequenti o giornalieri con sintomi simili a quelli di cefalea da tensione o emicrania.

Questi mal di testa inizialmente rispondono agli antidolorifici ma poi si ripresentano qualche tempo dopo.

Il MOH può derivare dall’assunzione di antidolorifici su più di 15 giorni in un mese. I farmaci che possono causare MOH includono:

  • oppioidi
  • acetaminofene
  • triptani, come il sumatriptan
  • FANS, come aspirina e ibuprofene

Un MOH può ancora verificarsi nonostante l’assunzione di questi farmaci come indicato. Tuttavia, un MOH sembra principalmente svilupparsi in persone che assumono antidolorifici specificamente per il trattamento di un mal di testa.

L’unico trattamento per MOH è quello di interrompere l’assunzione del farmaco dietro il mal di testa. Chiunque fermi i farmaci dovrebbe farlo sotto la supervisione di un medico. Il medico sarà in grado di aiutare a elaborare un piano e potrebbe essere in grado di prescrivere altri medicinali che possono facilitare il processo di astinenza.

È probabile che i sintomi peggiorino prima di migliorare dopo l’interruzione del farmaco. Generalmente il mal di testa si ferma entro 10 giorni.

Ulteriori sintomi di astinenza di solito scompaiono entro 7 giorni, ma possono essere necessarie fino a 3 settimane. Questi includono:

  • nausea e vomito
  • aumento della frequenza cardiaca
  • disturbi del sonno
  • irrequietezza, ansia e nervosismo

La maggior parte delle persone torna al proprio mal di testa originale entro 2 mesi. Dopo questo, dovrebbe essere sicuro iniziare a riprendere i farmaci antidolorifici.

I seguenti passaggi possono aiutare a prevenire MOH:

  • evitando l’uso della codeina
  • prendendo antidolorifici per mal di testa su non più di 2 giorni in una settimana
  • utilizzando farmaci preventivi per l’emicrania cronica

7. mal di testa del seno

Mal di testa del seno sono causati da sinusite – un gonfiore dei seni – che di solito è il risultato di un’infezione o di un’allergia.

I sintomi consistono in un dolore sordo e palpitante intorno agli occhi, alle guance e alla fronte. Il dolore può peggiorare con il movimento o lo sforzo e può talvolta diffondersi ai denti e alla mascella.

Questi mal di testa sono solitamente accompagnati da una spessa secrezione nasale verde o gialla. Altri sintomi possono includere naso ostruito, febbre, nausea e sensibilità alla luce o al suono.

Mal di testa sinusale sono abbastanza rari. Se non ci sono sintomi nasali, un mal di testa di questa natura è più probabile che sia un’emicrania.

Mal di testa del seno possono essere trattati con antidolorifici OTC e decongestionanti nasali. Le persone dovrebbero consultare un medico se i sintomi non migliorano entro una settimana.

Un medico può prescrivere antibiotici se pensano che un’infezione batterica abbia causato il mal di testa o antistaminici in caso di allergia. I medici possono anche prescrivere uno spray nasale a base di corticosteroidi per ridurre il gonfiore.

Per diagnosticare la causa alla base della sinusite, un medico può riferire un individuo a uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola. In alcuni casi, potrebbe essere necessario il drenaggio chirurgico.

8. Mal di testa legati alla caffeina

Consumo di caffeina pesante – più di 400 milligrammi (mg), o circa 4 tazze di caffè – a volte può portare a mal di testa.

Nelle persone che consumano più di 200 mg di caffeina al giorno per più di 2 settimane, il ritiro può provocare mal di testa simili all’emicrania.Questi si sviluppano tipicamente entro 24 ore dall’interruzione brusca. Altri possibili sintomi includono:

  • stanchezza
  • difficoltà di concentrazione
  • cattivo umore o irritabilità
  • nausea

I sintomi sono spesso alleviati entro un’ora dall’assunzione di caffeina o si risolvono completamente entro 7 giorni dopo il completo ritiro.

Gli effetti della caffeina variano da persona a persona, ma ridurre l’assunzione potrebbe ridurre il rischio di mal di testa. Limitare il consumo di caffeina a volte è raccomandato per le persone che soffrono di emicrania cronica.

9. Mal di testa alla testa

Boxer o combattente che si appoggia sull'anello che tiene il ponte del naso a causa di lesioni che causano dolore mal di testa.

Urti e colpi minori alla testa e al collo sono comuni e di solito non sono nulla di cui preoccuparsi.

A volte, un mal di testa può svilupparsi immediatamente o subito dopo. Questi sono spesso simili a emicrania o mal di testa da tensione e solitamente possono essere trattati con antidolorifici OTC.

Chiunque soffra di mal di testa persistente o in peggioramento dovrebbe consultare un medico. Chiamare sempre un’ambulanza per gravi ferite alla testa, o se qualcuno manifesta i seguenti sintomi dopo qualsiasi trauma cranico:

  • incoscienza
  • convulsioni
  • vomito
  • perdita di memoria
  • confusione
  • problemi di vista o udito

Mal di testa post-traumatico può anche svilupparsi mesi dopo la lesione alla testa originale, rendendoli difficili da diagnosticare. A volte possono verificarsi quotidianamente e persistere fino a 12 mesi.

10. Mal di testa mestruali

I mal di testa sono spesso legati a cambiamenti nei livelli ormonali. Nelle donne, l’emicrania è spesso legata a periodi dovuti a cambiamenti naturali nei livelli di estrogeni.

Queste emicranie mestruali si sviluppano nei giorni immediatamente precedenti o durante un periodo, o talvolta durante l’ovulazione. I sintomi sono simili all’emicrania senza aura ma possono durare più a lungo o essere più debilitanti.

I mal di testa correlati agli ormoni possono anche essere causati da:

  • contraccettivi orali
  • la menopausa
  • gravidanza

Il trattamento per un mal di testa mestruale è uguale al trattamento per l’emicrania senza aura. I medici possono consigliare su eventuali misure preventive, come ad esempio:

  • terapia ormonale
  • prendere un triptano o un FANS intorno al periodo dei periodi
  • piani alternativi di contraccezione orale, come l’omissione della pausa senza pillola
  • terapia ormonale sostitutiva per donne sottoposte a menopausa

11. Mal di testa da sbornia

Consumare troppo alcol può portare a un mal di testa palpitante il mattino successivo o anche più tardi quel giorno. Questi mal di testa tipo emicrania sono solitamente sentiti su entrambi i lati della testa e sono aggravati dal movimento. Anche chi ha mal di testa da sbornia può provare nausea e sensibilità alla luce.

Non ci sono cure per i postumi della sbornia, ma è possibile alleviare i sintomi bevendo molta acqua e mangiando cibi zuccherati. Gli antidolorifici OTC possono aiutare a ridurre o fermare il dolore di mal di testa.

I sintomi dei postumi di una sbornia tendono ad andare via entro 72 ore.

Il rischio di ottenere una sbornia può essere ridotto da:

  • bere con moderazione
  • non bere a stomaco vuoto
  • acqua potabile tra le bevande alcoliche e prima di andare a letto

Quando vedere un dottore

La maggior parte dei mal di testa è raramente un segno di qualcosa di più serio e la maggior parte delle persone può gestirli in modo efficiente con antidolorifici OTC.

Tuttavia, chiunque abbia un mal di testa grave, persistente, ricorrente o in peggioramento dovrebbe consultare un medico. L’assistenza medica dovrebbe essere cercata immediatamente per:

  • mal di testa che si manifestano all’improvviso e sono estremamente dolorosi
  • mal di testa ricorrenti nei bambini
  • mal di testa a seguito di un significativo colpo alla testa
  • mal di testa associati a confusione o disturbi della vista, dell’equilibrio o della parola
  • mal di testa associati a intorpidimento o debolezza
  • mal di testa associati a febbre, convulsioni o perdita di coscienza
  • mal di testa accompagnato da un torcicollo o eruzione cutanea
  • mal di testa associati a vomito persistente
Like this post? Please share to your friends: