Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono gli effetti della menopausa chirurgica?

La menopausa si verifica quando una donna non ha avuto il suo periodo per 12 mesi o più.

Questo processo avviene naturalmente quando una donna invecchia, poiché le ovaie smettono di produrre o producono quantità ridotte di ormone femminile. Questo di solito si verifica quando ha 40 o 50 anni.

Tuttavia, alcune donne possono andare incontro alla menopausa in giovane età. Questo è certamente il caso delle donne che hanno avuto la rimozione delle ovaie.

Le ovaie sono piccoli organi situati ai lati dell’utero. Producono ormoni, come estrogeni e progesterone, che controllano il ciclo mestruale di una donna.

Senza ovaie a rilasciare ormoni, una donna passerà attraverso la menopausa in un momento precedente. Questo può avere effetti a breve e lungo termine sulle donne che dovrebbero prepararsi e conoscere.

Le cause

[strumenti chirurgici]

La menopausa chirurgica, che è anche conosciuta come ooforectomia bilaterale, è una procedura in cui vengono rimosse le ovaie di una donna.

Nella maggior parte dei casi, la procedura è minimamente invasiva, il che significa che un chirurgo eseguirà piccoli tagli nell’addome inferiore per accedere e rimuovere le ovaie.

A volte, un medico eseguirà una ovariectomia insieme ad altri interventi ginecologici, tra cui:

  • isterectomia, che è la rimozione dell’utero
  • salpingectomy, che è la rimozione delle tube di Falloppio che sono vicino alle ovaie
  • salpingo-ooforectomia, che è la rimozione di entrambe le ovaie e le tube di Falloppio

Chirurgia preventiva e menopausa chirurgica

Ci sono diversi motivi per cui un medico può eseguire una ovariectomia, che induce la menopausa. Questi includono:

  • endometriosi
  • tumori ovarici o cisti non cancerose
  • cancro ovarico
  • torsione dell’ovaio, dove un’ovaia si attorciglia e il flusso sanguigno è interessato

Alcune donne hanno una ovariectomia per ridurre il rischio di sviluppare tumori ovarici o al seno. I medici chiamano questa una ooforectomia profilattica.

Le donne che hanno tumori ovarici o al seno nella loro storia familiare sono a maggior rischio di sviluppare questi tipi di tumori. Alcune donne si sottopongono a test genetici per identificare se hanno mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2. Questi geni producono proteine ​​che sopprimono la crescita tumorale cancerosa.

Tuttavia, se una donna ha ereditato mutazioni genetiche a questi geni, è più probabile che sviluppi tipi di cancro, come i tumori alle ovaie e al seno.

Secondo il National Cancer Institute, le mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2 rappresentano il 15% di tutti i tumori ovarici. Queste mutazioni genetiche rappresentano anche dal 20 al 25 per cento dei tumori al seno ereditari. Le donne che hanno questi geni hanno maggiori probabilità di contrarre il cancro e in età precoce.

[illustrazione di un filo del DNA]

Le ovaie producono ormoni che possono far crescere le cellule cancerose più rapidamente, aumentando potenzialmente il rischio di cancro al seno. Rimozione delle ovaie può ridurre il rischio di una donna di sviluppare la malattia.

Il gene BRCA1 e BRCA2 possono essere identificati attraverso campioni di sangue o di saliva. Se una donna ha una storia familiare di tumore al seno o alle ovaie, alcune compagnie assicurative copriranno i costi dei test genetici e della consulenza per determinare se è maggiormente a rischio.

Un risultato positivo non significa che una donna svilupperà un tumore al seno o alle ovaie, ma è a maggior rischio. Uno specialista medico noto come consulente genetico può discutere con lei i rischi specifici di una donna.

Alcune donne possono optare per una ovariectomia dovuta ad un aumentato rischio di cancro. Tuttavia, dovrebbero solo avere questo intervento con una piena comprensione dei potenziali effetti sulla salute della menopausa precoce.

Effetti collaterali della menopausa chirurgica

Qualsiasi intervento chirurgico comporta dei rischi perché una persona viene sottoposta ad anestesia e un medico introduce degli strumenti nel corpo.

Le complicazioni immediate che potrebbero verificarsi dopo l’intervento comprendono infezioni, danni agli organi vicini o intestino ostruito.

Una menopausa chirurgicamente indotta può causare alcuni effetti a lungo termine che una donna deve anche prendere in considerazione. Senza le sue ovaie, la quantità di estrogeni e progesterone di una donna diminuisce drasticamente. Questo può causare una serie di effetti collaterali, tra cui:

  • Sintomi della menopausa: Questi sintomi includono vampate di calore, lubrificazione vaginale ridotta, difficoltà a dormire bene e problemi di memoria. Sebbene questi sintomi non sempre compaiano immediatamente dopo l’intervento chirurgico, è probabile che le donne che hanno subito una ooforectomia le vivano prima delle donne che non hanno avuto la procedura.
  • Osteoporosi: gli estrogeni possono aiutare a sostenere le ossa forti. Quando la quantità di estrogeni diminuisce, una donna è a più alto rischio di osteoporosi, una malattia che assottiglia le ossa. Avere osteoporosi significa che una donna ha maggiori probabilità di romperle le ossa.
  • Rischio di malattie cardiache: meno estrogeni sono associati ad un aumento delle malattie cardiache. Questo può portare a ictus, infarto e può influire sulla funzione cardiaca. Se una donna non ha avuto abitudini salutari prima dell’intervento chirurgico, come fare esercizio fisico, non fumare e seguire una dieta nutriente, è importante che le adotti in seguito.

Una donna dovrebbe discutere questi rischi e di più con il suo medico in modo che possa fare la scelta più informata sull’intervento chirurgico.

trattamenti

I medici possono prescrivere la terapia ormonale dopo l’intervento chirurgico per ridurre il rischio di effetti collaterali associati alla menopausa chirurgica. La terapia ormonale è associata ad un aumentato rischio di cancro al seno.

Tuttavia, le donne che subiscono l’ovariectomia per prevenire il cancro al seno prima dei 45 anni e non assumono la terapia ormonale sono a maggior rischio di problemi di salute. Questi includono morte prematura, cancro, malattie cardiache e malattie neurologiche.

Così come la terapia ormonale, ci sono molti modi in cui una donna può ridurre i sintomi della menopausa chirurgica a casa. Questi includono:

[giovane donna che dorme pacificamente]

  • Evitare abitudini che aumentano il rischio di vampate di calore: queste includono non bere alcol e caffeina, non mangiare cibi piccanti, ridurre lo stress e limitare l’esposizione a temperature calde.
  • Tenere a portata di mano gli oggetti di raffreddamento: avere un ventilatore portatile e una bottiglia di acqua ghiacciata nelle vicinanze può aiutare a dare sollievo. Anche il vestirsi a strati può essere d’aiuto, in quanto una donna può togliere gli strati se sperimenta una vampata di calore.
  • Usando un lubrificante vaginale a base d’acqua durante il rapporto sessuale: questo può ridurre il disagio della secchezza vaginale.
  • Mantenere la camera da letto fresca e silenziosa per dormire meglio: altri consigli utili includono evitare pasti abbondanti e fumare prima di andare a dormire. Andare a letto alla stessa ora ogni notte e svegliarsi alla stessa ora ogni mattina può anche aiutare a promuovere buoni ritmi del sonno.
  • Prendendo le misure per alleviare lo stress: alleviare lo stress può fare molto per ridurre i sintomi della menopausa. Dormire a sufficienza, esercitarsi, scrivere in un diario, meditare e praticare lo yoga può essere d’aiuto.

Alcune donne possono anche unirsi a un gruppo di supporto per quelli con menopausa o menopausa chirurgica. Raggiungere amici e parenti o vedere un consulente può anche aiutare una donna a alleviare lo stress.

prospettiva

Le donne che hanno mutazioni BRCA possono ridurre drasticamente i rischi per il cancro al seno e alle ovaie attraverso l’ovariectomia. Le donne che hanno le mutazioni BRCA e hanno una ovariectomia riducono il rischio di cancro al seno fino al 50% e il rischio di cancro alle ovaie dall’80 al 90%.

Tuttavia, è possibile che una donna possa ancora sviluppare il cancro al seno o alle ovaie per ragioni estranee ai geni BRCA.

La menopausa chirurgica può essere un effetto collaterale spiacevole e spiacevole associato all’ovariectomia. Tuttavia, ci sono farmaci e rimedi casalinghi che possono ridurre i sintomi quando possibile. Esplorare queste opzioni con un medico può aiutare una donna a vivere una vita più sana.

Like this post? Please share to your friends: