Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono i benefici per la salute del tè nero?

Il tè è la seconda bevanda più consumata al mondo, dopo l’acqua. Tutto il tè viene dalla pianta, ma diversi modi di raccolta e lavorazione producono diversi tè.

Per fare il tè nero, le foglie sono appassite, ammaccate, arrotolate e completamente ossidate. Il tè nero rappresenta il 75% del tè consumato nel mondo.

L’ossidazione si verifica quando le foglie sono esposte all’aria per lunghi periodi. Gli enzimi rompono le sostanze chimiche nelle foglie, producendo la loro colorazione marrone e l’odore familiare.

Il tè verde, al contrario, è fatto da foglie che non sono ossidate.

L’ossidazione può dare benefici nutrizionali al tè nero che non sono presenti nel tè verde, come la riduzione del rischio di diversi tumori, la protezione del cuore contro l’aterosclerosi e il mantenimento di una pressione sanguigna sana.

Benefici

La maggior parte degli studi sui potenziali benefici per la salute del tè si sono concentrati sul tè verde.

Tuttavia, tenendo conto del processo di ossidazione coinvolto nella preparazione del tè nero, alcuni studi hanno studiato i vantaggi unici che questo può offrire.

Pochi studi sul tè nero sono conclusivi, in quanto i test hanno implicato l’assunzione di dosi più elevate di quelle che sarebbero normalmente consumate in una dieta umana media.

Le aziende alimentari e delle bevande potrebbero enfatizzare eccessivamente i benefici per la salute degli antiossidanti a supporto delle vendite.

Aterosclerosi

[Ossidazione del tè nero]

L’aterosclerosi è un accumulo di placca nelle pareti di qualsiasi arteria nel corpo. Può portare a malattia coronarica e malattia renale cronica. I radicali liberi contribuiscono pesantemente a questa condizione.

Uno studio del 2004 sui criceti condotto da ricercatori dell’Università del Maryland collegava gli antiossidanti disponibili nel tè verde e nero alla lotta contro i radicali liberi che causano l’aterosclerosi.

Si stima che tre tazze di tè nero al giorno riducano il rischio di aterosclerosi dell’11%.

Una recensione pubblicata sull’European Journal of Clinical Nutrition suggerisce che bere 3 o più tazze di tè al giorno potrebbe offrire protezione contro la malattia coronarica.

Riduzione del rischio di cancro

I risultati citati dal National Cancer Institute suggeriscono che i polifenoli nel tè possono ridurre la crescita del tumore. Test di laboratorio e studi sugli animali suggeriscono che potrebbero proteggere dai danni causati dalle radiazioni ultraviolette B (UVB).

Il tè nero è stato collegato al cancro in modo simile al tè verde, anche se colpisce meno tipi di cancro. Gli studi hanno anche indicato che il tè nero può avere un impatto positivo sul cancro della vescica, dei polmoni e della prostata.

Come è il caso in molti studi relativi al tè e al cancro, i risultati sono inconcludenti.

Il tè nero ha anche dimostrato di stimolare i geni che riducono la sensibilità al trattamento chemioterapico nella cellula. Ciò suggerisce che il tè del dorso potrebbe indebolire l’effetto del trattamento del cancro.

Studi separati hanno trovato risultati contrastanti per quanto riguarda il tè nero e il cancro, osservando che il tè nero aumentava e diminuiva il rischio di cancro ai polmoni in studi diversi.

I ricercatori non sono stati in grado di spiegare come gli antiossidanti e le cellule tumorali interagiscono per ridurre il rischio di sviluppo del cancro.

Tuttavia, una squadra ha concluso che bere sei tazze di tè al giorno potrebbe migliorare lo stato antiossidante.

Ridurre la pressione sanguigna

In uno studio condotto dall’Università dell’Australia occidentale nel 2012, è stato dimostrato che il tè nero riduce la pressione sanguigna diastolica e sistolica. Ha anche annullato l’impatto sulla pressione sanguigna di un pasto ricco di grassi.

Tuttavia, un produttore globale di prodotti alimentari, compresi i tè, ha finanziato questo studio. Poiché il sostegno della ricerca non è imparziale, si consiglia ai lettori di avvicinarsi a tali studi con cautela.

Nutrizione

[Tè nero]

Secondo il National Cancer Institute, il tè contiene:

  • alcaloidi (caffeina, teofillina e teobromina)
  • aminoacidi
  • carboidrati
  • proteine
  • clorofilla
  • fluoruro
  • alluminio
  • minerali e oligoelementi
  • composti organici volatili, che contribuiscono al suo odore e sapore

Il tè nero contiene anche polifenoli, composti chimici che proteggono le piante dalle radiazioni ultraviolette o dai patogeni dannosi che causano malattie. I flavonoidi sono una specie di polifenolo. Si ritiene che i benefici del vino rosso siano correlati ai flavonoidi.

Se consumati dall’uomo, questi polifenoli hanno un effetto antiossidante. Gli antiossidanti possono contrastare l’attività delle cellule dei radicali liberi. I radicali liberi possono danneggiare la salute e danneggiare, cambiare e persino uccidere le cellule del corpo.

I radicali liberi contribuiscono allo sviluppo di molte malattie e condizioni, come l’aterosclerosi e alcuni tipi di cancro.

Suggerimenti

[Calma del tè nero]

Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare i suoi benefici sulla salute attiva, ma il tè nero rimane un’alternativa più salutare a molti prodotti quando si cerca un aumento giornaliero di caffeina.

La caffeina è uno stimolante che può aumentare la concentrazione e l’energia durante il giorno.

Le persone possono consumare più tè nero senza intaccare la salute di alcune bevande cariche di caffeina.

Ha un basso contenuto calorico e può essere usato per aggiungere sapore ai piatti senza aggiungere zucchero o sale alla dieta.

Idee per l’utilizzo del tè

Ecco 4 consigli per incorporare il tè nero in pasti solidi.

Suggerimento 1: usa il tè invece del brodo

Il tè nero può aggiungere un sapore affumicato alle zuppe con carne rossa o funghi.

Suggerimento 2: aggiungi il tè ai liquidi di bracconaggio

Il bracconaggio del tè nero infonde l’aroma nella proteina del cibo. I funghi affogati nel tè nero di lapsang souchong possono essere un’opzione particolarmente saporita.

Suggerimento 3: cuocere fagioli e cereali con il tè

Scambiare l’acqua per il tè quando si cuoce il riso o i fagioli aggiunge una sfumatura fumosa al loro sapore.

Suggerimento 4: il tè funziona come parte di un dessert

Il sapore caratteristico del tè può essere infuso in latte scaldato e intero e aggiunto a budini o creme.Infondere il tè nero di Earl Grey in crema al cioccolato, ad esempio, può dare grandi risultati.

rischi

Ci possono essere alcuni rischi per bere il tè nero.

Elementi tossici

[Birra al tè nero]

Tutto il tè preparato contiene minerali che, in eccesso, possono essere velenosi.

Piombo e alluminio sono presenti nel tè. Questi metalli pesanti, in grandi dosi, possono essere tossici per l’uomo. Minori tracce di arsenico e cadmio si trovano in alcuni tè, ma non in quantità dannose.

Il tè nero ha livelli particolarmente elevati di manganese, che è tossico in eccesso.

Il tè più lungo viene lasciato in infusione, maggiore è la concentrazione di questi elementi tossici, quindi è consigliabile solo preparare il tè per un massimo di 3 minuti.

A seconda di dove e come viene coltivato il tè, potrebbero esserci tracce di pesticidi nelle foglie, quindi si consiglia un consumo moderato. Si consiglia un massimo di 10 tazze al giorno.

Effetti della caffeina

Il tè nero contiene dal 2 al 4% di caffeina.

Le persone che sono particolarmente sensibili alla caffeina potrebbero sperimentare insonnia, ansia, irritabilità o mal di stomaco quando consumano il tè in grandi quantità.

L’eccessiva assunzione di caffeina può anche portare a:

  • aritmia cardiaca o battito cardiaco irregolare
  • diarrea e sindrome dell’intestino irritabile
  • pressione oculare e possibile glaucoma
  • zucchero nel sangue interessato e diabete potenziale
  • aumento della pressione sanguigna
  • aumento dello scarico di calcio nelle urine e quindi indebolimento delle ossa e possibile osteoporosi

I bevitori regolari di tè che provano uno qualsiasi dei suddetti sintomi dovrebbero prendere in considerazione la riduzione del consumo di tè. Se i sintomi continuano, dovrebbero vedere un medico.

Anemia

Il tè è stato trovato per diminuire la biodisponibilità di ferro quando assunto con i pasti. Ciò significa che riduce la capacità del corpo di assorbire il ferro.

Le persone con una storia di carenza di ferro dovrebbero fare attenzione a non consumare il tè quando si assumono supplementi di ferro o un pasto ricco di ferro.

Dovrebbero anche lasciare un’ora tra mangiare e bere il tè nero.

Interazioni con farmaci e integratori

È noto che il tè nero interagisce con una gamma di diversi farmaci e supplementi.

Questi includono:

  • Inibitori MAO, usati per trattare la depressione
  • stimolanti come il Ritalin
  • farmaci per prevenire aritmie, insonnia, bruciore di stomaco, ulcere o ansia
  • acido folico

Il tè può aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca se consumato con altri stimolanti e può ridurre l’assorbimento di acido folico.

Tè freddo e tè pronti da bere potrebbero non essere salutari come il tè nero, poiché la composizione è diversa. L’aggiunta di zucchero al tè riduce anche i benefici per la salute.

Parla sempre con un medico se il tè nero fa parte della tua dieta e stai prendendo farmaci in corso.

Like this post? Please share to your friends: