Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono i benefici per la salute e il rischio di lavanda?

La lavanda è un’erba originaria dell’Africa settentrionale e delle regioni montuose del Mediterraneo.

La lavanda viene anche coltivata per la produzione del suo olio essenziale, che proviene dalla distillazione delle spighe di fiori di alcune specie di lavanda.

L’olio ha usi cosmetici e si ritiene che abbia alcuni usi medicinali.

L’olio essenziale di lavanda, in contrasto con la forma della pianta, è tossico quando ingerito.

Fatti veloci su lavanda

  • La lavanda viene coltivata nell’Africa settentrionale e nelle montagne del Mediterraneo, spesso per l’estrazione dei suoi oli essenziali.
  • Sono stati dimostrati i benefici medicinali dell’uso di lavanda per trattare l’ansia, le infezioni fungine, la perdita dei capelli e le ferite.
  • Le prove non supportano ancora l’uso della lavanda per trattare la depressione, l’ipertensione, la nausea, il dolore mestruale o l’eczema, tra le altre condizioni.
  • La lavanda non è approvata dalla Food and Drug Administration (FDA) e non deve essere presa al posto di medicinali approvati e prescritti.

usi

La lavanda usa l'olio

L’erba è molto apprezzata per la pelle e la bellezza ed è comunemente usata in profumi e shampoo per aiutare a purificare la pelle. Può essere acquistato da banco (OTC) da drogherie e alcune versioni sono utilizzate per aggiungere sapore ai prodotti da forno e ai cibi.

Ci sono anche molte proprietà medicinali associate alla lavanda.

Benefici

Si ritiene che l’olio di lavanda abbia proprietà antisettiche e antinfiammatorie, che possono aiutare a guarire le piccole ustioni e le punture di insetti.

La ricerca suggerisce che potrebbe essere utile per il trattamento di ansia, insonnia, depressione e irrequietezza.

Alcuni studi suggeriscono che il consumo di lavanda come tè può aiutare a problemi digestivi come vomito, nausea, gas intestinale, mal di stomaco e gonfiore addominale.

Oltre ad aiutare con problemi digestivi, la lavanda viene utilizzata per alleviare il dolore da mal di testa, distorsioni, mal di denti e piaghe. Può anche essere usato per prevenire la caduta dei capelli.

Infezioni fungine

Uno studio pubblicato nel trovato che l’olio di lavanda potrebbe essere efficace nella lotta contro le infezioni resistenti agli antifungini.

I ricercatori hanno scoperto che l’olio era letale per una serie di ceppi che possono causare malattie nella pelle.

Nello studio, gli oli essenziali distillati dal genere della pianta di lavanda sembravano funzionare distruggendo le membrane delle cellule fungine.

Lo studio ha dimostrato che l’olio è potente e dimostra attività antifungina su un ampio spettro.

Guarigione delle ferite

Uno studio pubblicato sulla rivista ha confrontato gli effetti di diversi trattamenti per la guarigione delle ferite.

I ricercatori hanno confrontato gli effetti della stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS), soluzione salina, povidone-iodio e olio di lavanda. Questi sono stati applicati ai ratti da laboratorio.

Gli autori dello studio hanno notato che le ferite si sono chiuse più velocemente nei gruppi TENS e olio di lavanda rispetto ai gruppi di controllo. Questi risultati suggeriscono che la lavanda ha un effetto acceleratore sulla guarigione delle ferite.

La perdita di capelli

La lavanda è probabilmente efficace per trattare l’alopecia areata. Questa è una condizione in cui i capelli vengono persi da alcune o tutte le aree del corpo.

La ricerca mostra che la lavanda può promuovere la crescita dei capelli fino al 44 per cento dopo 7 mesi di trattamento.

Disturbo d’ansia e condizioni correlate

Ansia dentale alla lavanda

Un articolo di revisione nel valuta quanto Silexan possa essere efficace per i pazienti con diversi disturbi d’ansia. Silexan è una preparazione di olio di lavanda disponibile in capsule di gelatina da 80 milligrammi (mg).

Il team ha scoperto che Silexan aveva un effetto ansiolitico, o ansiolitico, su pazienti con ansia generalizzata o subsindromica entro 2 settimane.

I ricercatori hanno anche scoperto che il profumo di lavanda può aiutare i pazienti dentali ansiosi.

Gli investigatori hanno misurato i livelli di ansia dentale di 340 pazienti adulti durante la loro attesa nella sala d’aspetto del dentista per il loro appuntamento.

La metà dei pazienti era esposta al profumo di lavanda, mentre l’altra metà non lo era.

Il team ha scoperto che quelli esposti al profumo di lavanda hanno riportato livelli più bassi di ansia rispetto agli altri pazienti. L’effetto calmante della lavanda era presente indipendentemente dal tipo di appuntamento dentistico programmato.

Kritsidima, che ha condotto lo studio, ha concluso:

“I nostri risultati suggeriscono che la lavanda potrebbe certamente essere usata come un’efficace riduzione dell’ansia” sul posto “nelle sale d’attesa dei dentisti”.

Dr. M. Kritsidima, autore dello studio

La lavanda non sembra influenzare l’ansia per le visite dentistiche future. Tuttavia, è stato dimostrato di fornire un senso di calma durante la frequenza di un trattamento.

Dolore post-tonsillectomia nei bambini

È stato dimostrato che l’olio di lavanda riduce la quantità di farmaco antidolorifico richiesto dopo una tonsillectomia.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Scienze Mediche di Isfahan, in Iran, ha condotto uno studio per determinare se l’aromaterapia con olio essenziale potrebbe ridurre i sintomi del dolore nei bambini dopo la rimozione delle tonsille.

Lo studio ha incluso 48 bambini dai 6 ai 12 anni. Sono stati divisi casualmente in due gruppi di 24 partecipanti. Un gruppo ha preso antidolorifici a fianco della lavanda e l’altro ha assunto solo antidolorifici.

La frequenza di utilizzo del paracetamolo di ciascun bambino e il risveglio notturno dovuti al dolore sono stati monitorati per 3 giorni dopo l’intervento. Anche l’intensità del dolore è stata misurata. L’acetaminofene è anche noto come Tylenol o paracetamolo, e il gruppo che usa olio di lavanda ha dimostrato di usare acetaminofeni meno frequentemente.

Tuttavia, non c’era alcuna differenza significativa in quanto spesso si svegliavano di notte o la loro percezione dell’intensità del dolore.

A causa delle dimensioni ridotte del campione, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare completamente l’olio di lavanda come antidolorifico efficace.

Sintomi emotivi premestruali

I ricercatori hanno anche studiato se la lavanda potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi emotivi premestruali.

Molte donne in età riproduttiva sperimentano una serie di sintomi nella fase premestruale, comunemente nota come sindrome premestruale (PMS).

Anche se la PMS è comune, nessun trattamento singolo è universalmente riconosciuto come efficace. Di conseguenza, molte donne si rivolgono a terapie alternative, come l’aromaterapia.

Questo studio crossover ha coinvolto 17 donne, in media 20,6 anni, con sintomi premestruali da lievi a moderati. I partecipanti hanno trascorso un ciclo mestruale senza trattamenti di aromaterapia alla lavanda e un altro con l’aromaterapia alla lavanda.

Lo studio ha concluso che l’aromaterapia alla lavanda potrebbe alleviare i sintomi emotivi premestruali.

Che cosa non tratta la lavanda?

Non ci sono prove sufficienti per valutare l’efficacia della lavanda per il trattamento:

  • depressione
  • colica nei neonati
  • stipsi
  • nausea e vomito
  • emicrania
  • otite o infezione all’orecchio
  • alta pressione sanguigna
  • dolore mestruale
  • eczema
  • dolore correlato al cancro
  • demenza
  • pidocchi

Uno studio ha scoperto che la fragranza alla lavanda potrebbe avere un effetto benefico sull’insonnia e la depressione nelle studentesse universitarie. Tuttavia, gli autori hanno sottolineato che “sono necessari studi ripetuti per confermare le proporzioni efficaci di olio di lavanda e olio vettore per l’insonnia e la depressione”.

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti non ha approvato la lavanda per uso medicinale. È venduto solo come supplemento e non dovrebbe sostituire alcun corso di trattamento prescritto.

Se si sceglie di utilizzare questo olio essenziale, la FDA non controlla questi prodotti. Potrebbero esserci problemi di purezza, sicurezza o qualità. Acquistare solo oli essenziali da società rispettabili.

interazioni

Il National Institutes of Health (NIH) mette in guardia le persone ad essere caute nel combinare la lavanda con quanto segue:

  • farmaci che inducono sonnolenza, come benzodiazepine, barbiturici e Ambien
  • farmaci per ridurre la pressione sanguigna, come captopril, enalapril e losartan

Se stai già assumendo il suddetto consiglio, consulta un medico prima di aggiungere la lavanda al tuo regime farmacologico.

rischi

Uno studio pubblicato nel rivelato che l’uso ripetuto di olio di lavanda sulla pelle potrebbe innescare la ginecomastia prepuberale, una condizione che causa l’allargamento del tessuto mammario nei ragazzi prima della pubertà.

Non è stata confermata la sicurezza di assumere lavanda durante la gravidanza o durante l’allattamento.

Discutere qualsiasi uso di oli essenziali, erbe o integratori con il proprio medico in caso di gravidanza o allattamento.

Poiché si pensa che la lavanda rallenti il ​​sistema nervoso centrale, i medici consigliano ai pazienti di smettere di usare la lavanda almeno 2 settimane prima dell’intervento.

Like this post? Please share to your friends: