Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono i mal di testa a grappolo?

Mal di testa a grappolo si verificano più volte al giorno. Cominciano all’improvviso, durano per un tempo limitato e possono essere molto dolorosi.

Gli attacchi si verificano ciclicamente. Un attacco di attacchi regolari, noto come periodo cluster, può durare alcuni giorni, settimane o mesi. Questo è seguito da periodi di remissione, durante i quali non ci sono mal di testa.

I mal di testa a grappolo non sono comuni. Si pensa che colpiscano circa 1 ogni 1.000 persone. Sei casi su 10 riguardano uomini e la maggior parte di loro sono fumatori. Di solito inizia dopo l’età di 20 anni.

Fatti veloci sui mal di testa a grappolo

Ecco alcuni punti chiave sui mal di testa a grappolo. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Il mal di testa a grappolo normalmente colpisce un lato della testa e l’area intorno agli occhi. Ci può essere un occhio arrossato sul lato interessato della testa e un naso chiuso.
  • Nei paesi del nord, sono più comuni durante la caduta.
  • Colpiscono circa 1 su 1.000 persone e i maschi hanno maggiori probabilità di essere colpiti.
  • Un ammasso appare spesso all’improvviso, dura circa un’ora, poi scompare all’improvviso.
  • Durante un attacco o periodo di cluster, il mal di testa si verifica frequentemente. Durante la remissione, il dolore non si verifica.

Trattamento

[Uomo mal di testa]

Non esiste una cura per il mal di testa a grappolo, ma i farmaci, come il sumatriptan e altri trattamenti, inclusa l’ossigenoterapia, possono aiutare a ridurre l’incidenza e la gravità degli attacchi.

Il trattamento ha lo scopo di alleviare alcuni dei sintomi, abbreviare i periodi di mal di testa e ridurne la frequenza.

Gli antidolorifici da banco (OTC), come l’aspirina o l’ibuprofene, non sono efficaci, perché il dolore inizia e termina così rapidamente che, nel momento in cui il farmaco inizia a funzionare, il mal di testa è probabilmente scomparso.

Farmaci e trattamenti per cefalee a grappolo mirano a prevenirli o ad agire rapidamente.

Trattamenti ad azione rapida

I trattamenti che possono fornire un rapido sollievo includono:

Inalazione di ossigeno al 100%: respirare ossigeno attraverso una maschera da 7 a 10 litri al minuto può portare sollievo significativo entro 15 minuti. Non è sempre pratico avere una bombola di ossigeno e un regolatore a portata di mano, ma sono disponibili alcune piccole unità. L’ossigenoterapia può solo posticipare i sintomi piuttosto che alleviarli.

Sumatriptan iniettabile (Imitrex): i triptani sono una classe di farmaci in grado di curare l’emicrania. Sumatriptan agisce come un agonista per i recettori della 5-idrossitriptamina (5-HT). Serve a trattare le emicranie e può portare un rapido sollievo dal mal di testa a grappolo. Zolmitriptan (Zomig) è uno spray nasale, ma funziona solo per alcuni pazienti. La dose per adulti è un’iniezione di 6 milligrammi (mg). Due iniezioni possono essere prese in un periodo di 24 ore, ad almeno un’ora di distanza.

Le persone con ipertensione incontrollata (pressione alta) o cardiopatia ischemica non devono assumere questo farmaco.

Diidroergotamina: questo è un antidolorifico efficace per alcune persone. Può essere assunto per via endovenosa o inalato. Un medico dovrà somministrare una dose endovenosa. La forma dell’inalatore è efficace ma meno rapida.

Octreotide (Sandostatin, Sandostatin LAR): si tratta di versioni sintetiche della somatostatina, un ormone cerebrale. È iniettato. È un trattamento efficace per il mal di testa a grappolo e considerato sicuro per chi soffre di ipertensione o cardiopatia ischemica.

Gocce nasali anestetiche locali: la lidocaina (xilocaina) è un trattamento efficace per il mal di testa a grappolo.

Chirurgia: questa opzione può essere un’opzione se i trattamenti farmacologici non funzionano o se la persona non può tollerare i farmaci. Tuttavia, questo è raro. Può essere eseguito solo una volta, ed è adatto solo a chi ha dolore su un solo lato della testa.

Le procedure chirurgiche includono:

  • Chirurgia convenzionale: il chirurgo taglia parte del nervo trigemino, che serve l’area dietro e intorno all’occhio. Ci sono rischi di danni agli occhi.
  • Iniezione di glicerolo: il glicerolo viene iniettato nei nervi facciali. Questo trattamento efficace è più sicuro di altre procedure chirurgiche.

Possibili trattamenti futuri

Alcune nuove opzioni di trattamento sono state studiate.

Stimolazione del nervo occipitale: un piccolo dispositivo viene impiantato sul nervo occipitale. Invia impulsi tramite elettrodi. Sembra essere ben tollerato e sicuro da usare.

Stimolazione cerebrale profonda: ciò comporterebbe l’impianto di uno stimolatore nell’ipotalamo, che sembra essere collegato alla tempistica del mal di testa a grappolo. Questo cambierebbe gli impulsi elettrici nel cervello.

I trattamenti mirati all’ipotalamo sono considerati da alcuni ricercatori come i più probabili da riuscire, e la stimolazione cerebrale profonda è stata descritta come “attualmente l’opzione più attraente” per i pazienti che non rispondono ad altri trattamenti.

Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per confermare la sua sicurezza ed efficacia.

Trattamento preventivo

La maggior parte delle persone con cefalea a grappolo assume farmaci a breve e lungo termine. Quando ogni periodo di cluster è finito, i trattamenti a breve termine si fermano, ma quelli a lungo termine possono continuare.

Se gli attacchi si verificano frequentemente, o se uno dura più di 3 settimane, si raccomandano trattamenti preventivi. La persona prenderà il trattamento nel momento in cui inizia il mal di testa e continuerà fino al termine del mal di testa.

Farmaci a breve termine

Questi sono presi fino a quando uno dei farmaci a lungo termine inizia a lavorare.

Esempi inclusi:

  • Corticosteroidi: questi steroidi, come il prednisone, sopprimono l’infiammazione. Sono un farmaco preventivo e ad azione rapida che può aiutare quelli con nuovi sintomi o quelli che hanno lunghi periodi di remissione e periodi brevi di cluster.
  • Ergotamina (Ergomar): temporaneamente restringe i vasi sanguigni in tutto il corpo. Viene assunto di notte prima di andare a letto, sotto la lingua o come supposta rettale. L’ergotamina non può essere assunta con i triptani.Non dovrebbe essere usato per lunghi periodi, o se la persona ha scarsa circolazione.
  • Anestesia sul nervo occipitale: l’iniezione di anestetico può intorpidire questo nervo, che si trova nella parte posteriore della testa. Di conseguenza, i messaggi di dolore che viaggiano lungo la via del nervo sono bloccati. Questo trattamento viene interrotto non appena un farmaco preventivo a lungo termine inizia a funzionare.

Farmaci a lungo termine

I farmaci a lungo termine vengono assunti per tutto il periodo del cluster. Alcune persone potrebbero aver bisogno di più di un farmaco a lungo termine.

  • I bloccanti dei canali del calcio, come verapamil (Calan, Verelan): sono presi durante il periodo di cluster e poi gradualmente ridimensionati, anche se alcune persone potrebbero aver bisogno di usarli a lungo termine. Gli effetti collaterali includono stitichezza, nausea, stanchezza, caviglie gonfie, pressione bassa (ipotensione) e vertigini. Se la dose aumenta, sarà necessario un monitoraggio cardiaco regolare.
  • Carbonato di litio, ad esempio, litio (Lithobid, Eskalith): usato per trattare il disturbo bipolare, è anche efficace nel prevenire il mal di testa cronico a grappolo. Gli effetti collaterali includono aumento della minzione, diarrea e tremore. L’intensità degli effetti collaterali è solitamente legata al dosaggio, che il medico può modificare. Le analisi del sangue regolari controllano l’eventuale danno renale.
  • I farmaci anticonvulsivi, come il divalproex (Depakote) e il topiramato (Topamax), sono anche efficaci trattamenti a lungo termine per il mal di testa a grappolo.

Sintomi

[Cluster Headache Brain Storm]

I sintomi includono dolore intenso che inizia rapidamente, di solito senza preavviso. Il dolore è continuo piuttosto che pulsante. È stato descritto come lancinante, acuto, bruciante e penetrante.

Spesso inizia intorno all’occhio e può quindi irradiarsi in altre parti della testa, tra cui viso, collo e spalle. Il dolore può essere presente in un tempio o una guancia. Rimane su un lato della testa.

Ci possono anche essere:

  • irrequietezza
  • arrossamento, gonfiore, lacrimazione negli occhi sul lato del dolore
  • naso soffocato, bloccato o che cola dal lato del dolore
  • pelle pallida
  • sudorazione facciale
  • piccola dimensione della pupilla
  • abbassamento della palpebra sul lato del dolore

Il dolore può svegliare una persona durante la notte e può verificarsi alla stessa ora ogni notte.

L’individuo può andare in giro durante gli episodi di dolore, incapace di stare fermo a lungo. Se si siedono, molti possono oscillare avanti e indietro nel tentativo di lenire il disagio.

Ogni gruppo può durare da 15 minuti a diverse ore, ma non di solito più di un’ora. Ogni giorno possono verificarsi da uno a tre cluster.

Dopo un attacco, il dolore scomparirà, ma la persona potrebbe sentirsi molto stanca.

Le cause

Non è chiaro esattamente perché si verificano cefalea a grappolo.

La ricerca ha scoperto che durante un attacco c’è più attività nell’ipotalamo, un’area del cervello che controlla la temperatura corporea, la fame e la sete.

Può darsi che quest’area del cervello rilasci sostanze chimiche che causano l’allargamento dei vasi sanguigni, con conseguente maggiore flusso di sangue al cervello. Questo può causare mal di testa.

Perché questo potrebbe accadere è un mistero, ma è vero che l’alcol, un improvviso aumento di temperatura o l’esercizio nella stagione calda possono scatenare attacchi.

La natura ciclica del mal di testa a grappolo suggerisce che potrebbero essere collegati all’orologio biologico, che si trova nell’ipotalamo.

I ricercatori hanno scoperto che le persone che hanno mal di testa a grappolo hanno spesso livelli insoliti di melatonina e cortisolo durante un attacco.

A parte l’alcol, i mal di testa a grappolo non sono legati al consumo di alcun cibo e non sono stati collegati a stress mentale o ansia. L’alcol agisce come innesco solo se una persona si trova nel mezzo di un periodo di cluster.

Potrebbe esserci un collegamento tra cefalea a grappolo e alcuni farmaci, come la nitroglicerina, che viene utilizzata per il trattamento delle malattie cardiache.

Nei paesi del nord, gli attacchi tendono ad essere più frequenti durante l’autunno e la primavera. Variazioni estreme di temperatura possono scatenare un episodio durante un attacco. Il cambiamento di temperatura è spesso legato a un rapido aumento della temperatura corporea.

Trattamento naturale

Dal momento che le cause del mal di testa a grappolo rimangono oscure, non ci sono misure di stile di vita provate per prevenirle.

[Donna mal di testa a grappolo in ordito temporale]

Quanto segue può aiutare a ridurre il rischio di mal di testa:

  • Evitare l’alcol: nei momenti in cui si verificano mal di testa, l’astensione dall’alcol può aiutare a ridurre il numero di mal di testa.
  • Evitare alcuni farmaci: la nitroglicerina per inalazione fa sì che i vasi sanguigni si dilatino o si ingrandiscano ed è collegata agli attacchi di cefalea.
  • Evitare di allenarsi quando fa caldo: questo può scatenare mal di testa a grappolo.
  • Mantenere una temperatura corporea regolare: un improvviso aumento della temperatura corporea può innescare un mal di testa in coloro che sono suscettibili.
  • Smetti o evita di fumare: una percentuale significativamente più alta di persone con cefalea a grappolo sono fumatori, rispetto al resto della popolazione. Anche se non dimostrato, smettere di fumare può aiutare.
  • Mantenere uno schema di sonno regolare: i mal di testa a grappolo sono stati associati a cambiamenti nella routine del sonno.

Tra il 10 e il 20 per cento delle persone sviluppa una resistenza ai farmaci che vengono normalmente utilizzati per il trattamento del mal di testa a grappolo.

Potrebbero trovare un certo sollievo da quanto segue:

  • La melatonina può aiutare a trattare gli attacchi che si verificano durante la notte.
  • La capsaicina, applicata all’interno del naso, può aiutare a ridurre la gravità e la frequenza del mal di testa.

Tuttavia, gli studi non hanno confermato la loro efficacia.

I mal di testa a grappolo possono causare interruzioni nella routine quotidiana e questo può portare a stress e depressione. Un consulente può aiutare a sviluppare strategie di coping.

Mal di testa a grappolo o emicrania?

Mal di testa e emicranie a grappolo sono entrambe forme gravi di mal di testa, ma sono diverse e richiedono un trattamento diverso.

Prima di un’emicrania, una persona sperimenterà spesso un’aura o disturbi visivi, tra cui luci lampeggianti o linee a zigzag. L’emicrania può durare fino a 72 ore e comunemente si tratta di nausea, vomito e sensibilità alla luce.

Un mal di testa a grappolo inizia e finisce improvvisamente e dura un tempo più breve. Spesso presenta una congestione, occhi acquosi e un naso che cola. Normalmente colpisce solo un lato della testa e l’occhio che sta irrigando si trova sullo stesso lato.

Una persona con un’emicrania preferisce sdraiarsi durante un attacco, ma le persone con cefalea a grappolo dicono che sdraiarsi peggiora il dolore.

sincronizzazione

Un periodo di cluster dura in genere da 1 a 12 settimane. Spesso iniziano in momenti di calendario simili, specialmente durante la primavera o l’autunno.

Cefalea a grappolo episodico: una serie di mal di testa dura per circa 1 settimana, seguita da 6 a 12 mesi di remissione, senza dolore. Quindi la settimana si ripete.

Cefalea cronica a grappolo: il periodo del cluster può persistere per diversi mesi, un anno o più. I periodi di remissione sono brevi, che durano forse un mese.

Un periodo di cluster può essere costituito da:

  • eventi quotidiani, con sintomi che compaiono più volte al giorno
  • un attacco, che dura da 15 minuti a 3 ore
  • attacchi che si verificano intorno alla stessa ora ogni giorno
  • attacchi che sono più probabili accadere di notte

Fattori di rischio

[Schiacciare un pacchetto di sigarette]

I fattori di rischio per il mal di testa a grappolo includono:

  • Sesso: circa il 6% delle persone che hanno questi mal di testa sono di sesso maschile.
  • Età: la maggior parte dei mal di testa a grappolo inizia dopo i 20 anni.
  • Antenati etnici: i mal di testa a grappolo sono due volte più comuni tra le persone di origine africana.
  • Fumo: la maggior parte degli uomini con cefalea a grappolo sono fumatori.
  • Consumo di alcol: l’alcol sembra essere un fattore chiave durante un periodo di cluster, ma non durante la remissione.
  • Genetica: se un parente stretto ha mal di testa a grappolo, c’è una maggiore possibilità di averli.

Chiunque abbia mal di testa regolari dovrebbe consultare un medico. Il trattamento può spesso alleviare i sintomi e potrebbe essere necessario escludere eventuali cause sottostanti.

Like this post? Please share to your friends: