Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono i migliori tè per la salute?

È probabile che ci godiamo tutti una tazza di tè caldo o un’infusione a base di erbe, almeno di tanto in tanto, se non su base giornaliera. Ma quali sono i benefici per la salute più importanti che alcuni di questi tè rilassanti possono portarci? Continua a leggere per saperne di più sui migliori tè per la nostra salute.

selezione di tè

“Il tè è nato come una medicina ed è diventato una bevanda”, scrive lo studioso giapponese del XIX secolo Okakura Kakuzo nella sua infame pubblicazione.

In esso, parla a lungo della storia del tè e della filosofia della tradizionale cerimonia del tè giapponese.

Kakuzo aveva ragione: la ricerca moderna sulla storia del bere il tè nel mondo conferma che questa bevanda era originariamente consumata meno per piacere o come aiuto alla consapevolezza, chiedendo al bevitore di fare sorsi lenti e di essere nel momento.

Invece, come dimostrato dal Prof. Victor Henry Mair – dell’Università della Pennsylvania a Philadelphia – in, all’inizio della sua storia, la pianta del tè () divenne popolare per le sue proprietà medicinali.

Le principali varietà della pianta del tè – e – sono responsabili della maggior parte delle miscele di tè a cui siamo abituati: tè nero, tè verde, tè bianco e tè oolong.

Ci sono molti altri tipi di tè e infusi che usano varie altre piante, come ad esempio, che è meglio conosciuto come “rooibos” o “redbush”. In questo Spotlight, ti daremo una panoramica dei cinque migliori tè che possono beneficiare la tua salute.

1. Tè verde

Un favorito con i bevitori di tè ovunque, il tè verde è stato elogiato per le sue proprietà medicinali per anni. Alcuni recenti studi hanno ora confermato alcuni di questi benefici, suggerendo che il tè verde può proteggere vari aspetti della nostra salute.

pentola e tazze di tè verde

Per cominciare, questa bevanda è stata trovata per migliorare il funzionamento cognitivo, con uno studio che lo collega alla migliore memoria di lavoro, il tipo di che usiamo su base giornaliera.

I ricercatori dell’Ospedale universitario di Basilea in Svizzera hanno scoperto che le persone sane che hanno accettato di consumare una bevanda analcolica contenente 27,5 grammi di estratto di tè verde hanno mostrato un’attività più intensa nelle aree cerebrali legate alla memoria di lavoro.

Pertanto, i partecipanti che avevano ingerito l’estratto di tè verde avevano una migliore connettività tra i lobi frontali e parietali del cervello, che sono due regioni coinvolte in aspetti dell’apprendimento, dei processi di memoria e del processo decisionale.

I benefici per la salute provocati dal tè verde sono stati collegati al loro contenuto di polifenoli, che sono micronutrienti con proprietà antiossidanti. Come antiossidanti, queste sostanze possono proteggere dall’azione dei radicali liberi, che inducono il tipo di danno cellulare compatibile con l’invecchiamento.

Uno studio del 2017 che è stato pubblicato ha scoperto che uno di questi polifenoli trovati nel tè verde – chiamato gallato di epigallocatechina – può ridurre il rischio di malattia di Alzheimer interagendo con i “mattoni” che formano placche di beta-amiloide.

Un accumulo di queste placche nel cervello è tipico di questa condizione e compromette la segnalazione delle cellule cerebrali. Questo studio suggerisce che l’epigallocatechina gallato potrebbe impedire alla beta-amiloide di formare placche, contribuendo potenzialmente a tenere a bada l’Alzheimer.

Questo stesso polifenolo del tè verde è stato anche detto di rallentare la crescita delle cellule tumorali di alcuni tipi di cancro, come il cancro del pancreas.

Le ricerche condotte dall’Istituto di ricerca biomedica di Los Angeles in California hanno dimostrato che il gallato di epigallocatechina può interrompere il metabolismo delle cellule di cancro del pancreas, compromettendone la crescita.

2. Tè al gelsomino

Quello che chiamiamo “tè al gelsomino” è un tipo di bevanda che di solito ha il tè verde alla base, a cui vengono aggiunti fiori di gelsomino per un aroma arricchito.

tazza di tè con fiore di gelsomino

Ma i benefici del tè al gelsomino non sono solo dovuti agli effetti antiossidanti della pianta del tè, dal momento che le fioriture di gelsomino portano anche le loro proprietà medicinali al mix.

Nel libro, gli autori Héctor García e Francesc Miralles notano che gli abitanti di una comunità sana e longeva nella prefettura di Okinawa in Giappone sono accaniti bevitori di Sanpin-cha, una miscela speciale di tè verde e gelsomino.

“Gli abitanti di Okinawa bevono più Sanpin-cha – un mix di tè verde e fiori di gelsomino – di qualsiasi altro tipo di tè”, scrivono, suggerendo che questa miscela può svolgere un ruolo nel mantenere gli abitanti di Okinawa sani e mentalmente agili fino alla vecchiaia . Ciò può essere dovuto al fatto che, come la pianta del tè, i fiori di gelsomino contengono antiossidanti – che possono proteggere le cellule dai danni dovuti all’età.

Lo stesso gelsomino è stato associato a un miglioramento del benessere fisico e si dice che riduca l’impatto dello stress. Ecco perché alcuni ricercatori hanno sperimentato composti derivati ​​da questa pianta nella ricerca di terapie migliori.

Ad esempio, il prof. Eliezer Flescher, dell’Università di Tel Aviv in Israele, ha notato che il metil jasmonato, un composto ottenuto dall’acido jasmonico, che si trova nella pianta del gelsomino, induce la morte delle cellule del cancro cervicale.

E se ti diverti a bere il tè al gelsomino semplicemente perché ami il suo odore, in realtà c’è una buona ragione per farlo. La ricerca che è stata pubblicata ha spiegato che l’odore del tè al gelsomino è lenitivo, in grado di calmare i nervi e in grado di aiutare a regolare l’umore.

3. Tè Rooibos

Un altro tipo di tè con proprietà antiossidanti è il rooibos, o “tè rosso”, che viene preparato dalla pianta originaria del Sudafrica.

tè rooibos

La ricerca ha suggerito che gli effetti antiossidanti dei rooibos sono simili, se non abbastanza forti, a quelli del tè verde.

Un recente studio sul modello di ratto ha suggerito che gli antiossidanti nel tè rooibos possono proteggere il fegato dallo stress ossidativo, contribuendo a rendere questo organo più resistente ai danni indotti.

I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno notato che i loro risultati suggeriscono che il tè rooibos o gli integratori alimentari derivati ​​da rooibos possono offrire un utile beneficio per la salute.

“I risultati di questo studio suggeriscono che l’assunzione giornaliera di tisana rooibos non fermentata o un integratore di rooibos commerciale derivato può portare benefici alla salute umana fornendo al fegato una maggiore capacità antiossidante per ridurre il danno indotto dalle sostanze tossiche”.

Inoltre, il rooibos è stato anche citato come utile per abbassare la pressione sanguigna e rilassare i muscoli tesi, suggerendo che l’ingrediente attivo in questo caso potrebbe essere uno dei flavonoidi (pigmenti) che contiene: crisoerool.

A differenza del tè verde o nero, il rooibos non contiene caffeina, quindi non avrà gli stessi effetti stimolanti. Questo rende sicuro bere bene fino a sera.

4. Tè all’ibisco

Quelli di voi che amano il gusto rinfrescante di un infuso più acido possono anche avere familiarità con le infusioni di erbe di ibisco, una pianta i cui fiori possono essere utilizzati non solo per fare bevande tonificanti, ma anche per dare un “punch” sottile alle insalate, o come guarnizione elegante per piatti sofisticati.

tè all'ibisco

La varietà più comunemente usata è, anche conosciuta come la “rosella”.

Per il tè – o, più correttamente, “tisane” – i suoi calici sono tipicamente usati, sebbene altre parti della pianta, come le foglie, i semi e le radici, siano sicuri per il consumo.

Gli studi hanno suggerito che gli estratti dalle foglie di ibisco e calice e ibisco hanno effetti antiossidanti e antitumorali.

Pertanto, possono proteggere contro l’invecchiamento dei radicali liberi a livello cellulare e combattere alcuni tipi di cellule leucemiche.

Il tè di ibisco è stato anche legato ai benefici cardiovascolari, aiutando a regolare la pressione sanguigna sistolica e diastolica, cioè la pressione sanguigna durante e tra i battiti cardiaci, rispettivamente.

Anche se non così comunemente usato per preparare il tè, le foglie di ibisco sono state anche collegate ripetutamente a una vasta gamma di benefici per la salute. Pertanto, i polifenoli presenti nelle foglie di ibisco possono aiutare a indurre la morte delle cellule tumorali nel cancro della pelle, secondo uno studio del 2015.

Un altro studio dello stesso anno ha anche sostenuto che gli estratti di foglie di ibisco potrebbero inibire l’azione delle cellule del cancro alla prostata.

5. Tè alla verbena al limone

Un’altra tisana le cui proprietà medicinali sono sempre più riconosciute è quella fatta con la verbena di limone, scientificamente doppiata.

verbena essiccata al limone

È il cugino al sapore di agrumi di una pianta più conosciuta che è stata usata per anni nelle infusioni di erbe: verbena o verbena ().

Le infusioni a base di verbena al limone sono ottime per coloro che, come me, preferiscono un aroma agrumato più sottile nelle loro bevande calde, piuttosto che il forte sapore di limone delle miscele di tè di agrumi comunemente commercializzate.

La prima volta che mi imbattei in questa pianta venduta come erba tisana era in un negozio biologico locale che la vendeva come “tè per dimagrire”.

Infatti, studi hanno dimostrato che i polifenoli in questa pianta possono ridurre la formazione di acidi grassi, segnando il suo potenziale utilizzo nel trattamento di problemi di salute legati all’obesità.

I ricercatori hanno anche suggerito che gli estratti di verbena di limone possono aiutare a ridurre i livelli dei marcatori infiammatori nel sangue di alcune persone con sclerosi multipla.

“I risultati dimostrano che l’integrazione con estratti di verbena di limone può influenzare il profilo delle citochine [marcatori di infiammazione] a seconda del sottotipo clinico”, concludono gli autori dello studio.

Avere una tazza di tè o una tisana di scelta può essere un modo piacevole per ritagliarsi un po ‘di tempo per auto-indulgenza e stimolare il benessere fisico e mentale in modo sottile.

Tuttavia, tieni sempre presente che, come si suol dire, “una rondine non fa l’estate” e che i migliori benefici per la salute si ottengono meglio conducendo uno stile di vita sano e salutare.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: