Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Quali sono queste macchie bianche sui miei capezzoli?

Può essere preoccupante quando appaiono macchie bianche sui capezzoli e le aree colorate che li circondano, note come areole. Fortunatamente, macchie bianche su capezzoli e areole non sono motivo di preoccupazione nella maggior parte delle occasioni.

Le macchie bianche derivano spesso da un poro del capezzolo bloccato quando qualcuno allatta al seno, o come una normale reazione ai cambiamenti dei livelli di ormoni nel corpo.

In questo articolo, guardiamo alle seguenti possibili cause di macchie bianche sui capezzoli e sulle areole:

  • gravidanza e cambiamenti ormonali
  • pori e condotti capezzoli ostruiti
  • infezioni
  • condizioni più rare

Osserviamo anche i sintomi, i trattamenti, la prevenzione e quando vedere un medico.

Gravidanza e cambiamenti ormonali

Donna incinta che golding la sua pancia esposta con la pianta nella priorità bassa.

Le ghiandole di Montgomery sono le principali macchie bianche che diventano più visibili a causa della gravidanza e dei cambiamenti ormonali.

Le ghiandole di Montgomery sono presenti sia sul capezzolo che sull’areola circostante. Contengono una sostanza oleosa che mantiene i capezzoli morbidi ed elastici.

Gli scienziati credono anche che l’odore di questa sostanza oleosa incoraggia i bambini piccoli a nutrirsi e li aiuta a localizzare il capezzolo quando iniziano l’allattamento.

Sintomi

Un cambiamento delle dimensioni e del numero delle ghiandole di Montgomery visibili sul capezzolo e sull’areola è uno dei primi segni di gravidanza. Questo può accadere anche prima della nausea mattutina o di altri segni di gravidanza.

Le ghiandole di Montgomery possono essere riempite con una sostanza cerosa. La ghiandola assomiglia quindi a un brufolo con una testa bianca o giallastra. Questi punti sono conosciuti come i tubercoli di Montgomery.

Le donne non devono essere in gravidanza o in allattamento perché ciò si verifichi. Altre variazioni ormonali femminili possono causare la stessa risposta.

Le cause dei cambiamenti ormonali femminili includono:

  • il ciclo mestruale
  • la pillola contraccettiva
  • la menopausa
  • un altro disturbo

Trattamento e prevenzione

I tubercoli Montgomery sono innocui e non è necessario alcun trattamento quando questi cambiano o aumentano di numero.

Queste macchie non devono essere schiacciate o spuntate in quanto possono introdurre un’infezione.

Le persone dovrebbero vedere un medico se sono preoccupate dalla comparsa di macchie bianche sui loro capezzoli o non sono sicuro del motivo per cui sono apparsi.

Pori e condotti capezzoli ostruiti

I pori del capezzolo sono le aperture dei condotti del capezzolo che portano alle camere del latte nel seno dove il corpo femminile immagazzina il latte materno.

Quando qualcuno allatta al seno, i pori del capezzolo e i dotti possono a volte essere bloccati dal latte. I sintomi e i trattamenti variano a seconda del periodo di tempo in cui rimangono bloccati.

Sintomi

Medico o ginecologo femminile che ascolta comprensivo al paziente femminile in priorità alta.

Pori bloccati

Quando un poro del capezzolo viene bloccato per la prima volta, sul capezzolo può apparire una macchia bianca. Questo è anche conosciuto come un bleb.

I pori ostruiti possono essere dolorosi, ma in genere vengono eliminati mediante aspirazione durante la successiva alimentazione del bambino.

Blister latte

Se la pelle cresce oltre l’apertura del poro chiuso del capezzolo, si può formare un blister di latte. L’area attorno al punto bianco inizia spesso a diventare rossa e infiammata.

Condotto ostruito

Quando un poro del capezzolo rimane bloccato, il condotto del latte che proviene dalla camera del latte può anche bloccarsi e infiammarsi.

Un nodulo e gonfiore spesso si formano sotto il poro chiuso del capezzolo. I livelli di dolore aumentano e l’allattamento al seno può diventare molto fastidioso.

Un dotto ostruito può portare a complicazioni, come mastiti e ascessi mammari se non viene trattato rapidamente.

Trattamento

Un poro chiuso di capezzolo si schiarisce naturalmente durante la successiva alimentazione.

Quando il poro del capezzolo non si sblocca da solo, l’individuo può prendere provvedimenti per aiutare. Questi includono:

  • ponendo un impacco caldo sul seno e sul capezzolo prima di una poppata
  • utilizzando un impacco freddo dopo l’alimentazione per ridurre il disagio
  • fare una doccia calda e strofinare delicatamente il capezzolo bloccato con un asciugamano
  • massaggiando il seno e il capezzolo, avendo cura, poiché si ammassano facilmente
  • latte che esprime la mano prima della poppata per ammorbidire il seno
  • dirigere il bambino a nutrirsi prima dal seno colpito
  • posizionare la mascella inferiore del bambino vicino al nodulo causato da un condotto ostruito
  • usando sollievo dal dolore, come paracetamolo o ibuprofene, per ridurre il disagio

Quando la pelle cresce sopra il poro del capezzolo e si forma un blister da latte, i trattamenti di cui sopra potrebbero non sbloccare sempre il poro del capezzolo. Le persone dovrebbero chiedere consiglio a un medico o un’ostetrica se ciò accade.

Potrebbe essere necessario riaprire il poro utilizzando un ago sterile per rompere la pelle. Una persona che fa questo dovrebbe prestare molta attenzione, in quanto può introdurre l’infezione nel capezzolo e nel seno.

Prevenzione

Alcuni semplici passaggi possono essere presi per aiutare a prevenire i pori e i condotti dei capezzoli bloccati. Questi includono:

  • assicurandosi che ogni seno si svuoti completamente durante l’allattamento prima di passare all’altro seno
  • assicurandosi che il bambino si attacchi correttamente
  • indossa un reggiseno che si adatta correttamente
  • evitando reggiseni con ferretto e cinghie aderenti
  • evitando di indossare vestiti stretti
  • posizionare le cinture di sicurezza e i marsupi in modo che non limitino il seno
  • alterando la posizione del bambino sul seno ogni mangime

Se i pori e i condotti bloccati continuano a verificarsi, le persone dovrebbero chiedere consiglio a qualcuno con un addestramento appropriato che possa controllare che il bambino sia posizionato e agganciato correttamente.

Una persona dovrebbe consultare un medico se si verifica uno dei seguenti eventi:

  • il loro seno diventa rosso o infiammato
  • non si sentono bene
  • sviluppano una temperatura elevata
  • sono preoccupati per i sintomi che hanno

In questi casi possono essere presenti mastite o infezione.

infezioni

Donna con la testa a causa della chemioterapia per il cancro sembra triste.

Meno frequentemente, un’infezione provoca macchie bianche sui capezzoli. Le infezioni possono essere dovute a funghi, virus o batteri.

Sebbene chiunque possa sviluppare un’infezione ai capezzoli, le madri che allattano e le persone con un’immunità indebolita sono maggiormente a rischio.

Le infezioni dei capezzoli che possono causare macchie bianche includono:

  • tordo
  • erpete
  • ascessi subareolari

Tordo

Il tordo è un’infezione fungina che è più comune nella vagina. Inoltre è conosciuto come un’infezione del lievito. I neonati possono sviluppare il mughetto in bocca e poi infettare la pelle rotta e screpolata dei capezzoli della madre durante l’allattamento.

I sintomi del mughetto sono un’eruzione bianca, seguita da una pelle rossa, dolente e infiammata sui capezzoli.

erpete

Il virus dell’herpes simplex causa l’herpes. L’herpes è una malattia sessualmente trasmissibile che la madre può passare dal canale del parto alla bocca e agli occhi del neonato. Il neonato può quindi diffondere il virus sul seno della madre.

I sintomi dell’herpes sono vesciche piene di liquido che formano croste quando scoppiano.

Ascessi sottomarini

Gli ascessi subareolari sono accumuli di pus nel tessuto mammario che sono causati da infezioni batteriche. Non sono comuni e sono spesso il risultato di mastiti maltrattate.

Questi ascessi non sono sempre collegati con l’allattamento al seno e possono anche essere causati da batteri che entrano nel tessuto mammario attraverso una ferita, come l’acne o un piercing al capezzolo.

I sintomi di un ascesso subareolare sono un nodulo doloroso con pelle scolorita e gonfia.

Trattamento

Se qualcuno pensa che possa avere un’infezione dei loro capezzoli o dei loro seni, dovrebbe consultare un medico da un medico. Ogni infezione richiede trattamenti diversi.

Tordo

Per le infezioni da lieviti madre e bambino vengono trattati con farmaci antifungini.

erpete

L’herpes può avere gravi conseguenze per la salute del bambino e un trattamento così rapido è vitale. Una settimana di farmaci antivirali viene di solito somministrata a mamma e bambino.

Ascessi sottomarini

Gli ascessi subareolari richiedono spesso un ciclo di antibiotici. A volte, se non guariscono, è necessario un intervento per drenare il pus dal tessuto mammario o rimuovere completamente un condotto.

Cause rare

Ulteriori cause di macchie bianche sui capezzoli che sono meno comuni includono:

  • Vitiligine: una malattia autoimmune che distrugge le cellule pigmentate del corpo.
  • Malattia di Paget: una forma molto rara di cancro al seno, con sintomi simili all’eczema, che inizia nell’areola e nei capezzoli.

Sommario

La gravidanza e l’allattamento spesso causano macchie bianche sui capezzoli e sulle areole del seno. Alcuni punti possono tuttavia essere causati da infezioni o altre condizioni gravi.

Il cancro al seno è il tumore più comune e la seconda causa di morte per cancro tra le donne negli Stati Uniti. Il metodo raccomandato per migliorare la salute del seno e ridurre il rischio di cancro al seno è essere consapevoli e riconoscere i cambiamenti al seno.

Se qualcuno è preoccupato per il loro seno o capezzolo e qualsiasi modifica a loro, dovrebbero sempre consultare un medico da un medico.

Like this post? Please share to your friends: